1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Mimi

    Mimi Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Salve, Chiedo aiuto a Voi esperti ed all'intera comunità di Immobilio..... (ho solo 15/20 giorni di tempo per decidere.)
    Stò valutando la possibilità di acquistare un'immobile con annesso una pertinenza (box auto e cantina) la quale pertinenza è per metà in muratura e per metà in ferro.
    Sia l'immobile che la pertinenza sono presenti al catasto (Agenzia del territorio), ma sono totalmente assenti al comune.
    Mentre per l'unità immobiliare è tutto chiaro cosa dovrei sanare è quali spese andrei a sostenere per la pertinenza mi trovo in alto mare, neppure i tecnici del comune a cui mi sono rivolto mi hanno potuto dare una risposta, questa la problematica:

    La pertinenza, Cantina e Box auto, unico manufatto, per metà costruito in mattoni e per metà costruito in ferro, è collocato in prosimità di un elettrodotto di 132Kv, la parte costruita in ferro è distante dal primo filo di questo elettrodotto circa 7mt. lineari e circa 8,6 mt. la sua ipotenusa, (Allego disegno per una più chiara situazione delle cose.)

    Da informazioni ricevute ho appreso che questo manufatto non potrà mai essere messo in regola a causa della sua costruzione in ferro troppo vicino all'eletrodotto, e forse, con molta probabilità, non mi sarà concesso il permesso, dietro presentazione di una DIA, a sostituire la struttura in ferro con una in mattoni e calcestruzzo sempre a causa di questa ridotta distanza.

    Quasi certamente potrò sanare la situazinoe eliminando del tutto la struttura in ferro lasciando solo ed esclusivamente quella in mattoni e calcestruzzo.

    1) Quale normativa, articolo di legge stabilisce la distanza tra la costruzione in ferro e l'elettrodotto?
    2) Quale normativa, articolo di legge stabilisce la distanza tra una costruzione in mattoni/calcestruzzo e l'elettrodotto?
    3) Essere autorizzati a sanare piccoli abusi, per le costruzioni ante 67, mi sembra cosi ricordare, non vuol dire essere autorizzati a sanare situazioni "di pericolo" come in questo caso, vero?
    Ringrazio in anticipo tutti Voi sperando di poter avere informazioni certe in breve tempo cosi da poter decidere il da farsi.

    Box + Elettrod..jpg
     
  2. cafelab

    cafelab Membro Assiduo

    Altro Professionista
    la legge è il DM 29-05-2008 - Fasce di rispetto per gli elettrodotti
    A quanto mi risulta la distanza per elettrodotti da 132kw è 5mt e non ci sono distinzioni per strutture in ferro o cemento, ma potrebbero esserci normative regionali e comunali specifiche.

    ciao
     
    A Marco Giovannelli piace questo elemento.
  3. Mimi

    Mimi Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Grazie, mi diceva un Tecnico elettricista che essendo la struttura in ferro questa è soggetta alla tensione di passo e/o di contatto.
    Cioè se ho cabito bene quello che mi ha detto, essendo la struttura nelle vicinanze di un elettrodotto, questa, quando viene toccata da una persona avrà una differenza di potenziale fuori dalla norma, cioè sempre se ho capito bene la problematica, anche se alla persona che tocca il garage in ferro non succede nulla, se si effettuano delle misurazioni queste risulterebbe fuori dalla legge e quindi non in regola.
    Diceva senbre questo tecnico che neppure un rafforzamento dell'impianto di terra risolverebbe la problematica dato che il territorio circostante e interessato dalla sottostazione di trasormazione.
    L'unica alternativa è quella di collegare la struttura mettallica alla "Maglia di terra" della sottostazione di trasormazione, ma come fare dato che quella è dello stato e quindi non permetterà mai questo allaccio?
    Non so proprio che pesci pigliare.
    Grazie comunque del tuo interessamento.
     
  4. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Penso che l'ente gestore abbia dedepositato al comune una planimetria con le relative fasce di rispetto, le quali vengono calcolate da questi in riferimento al tipo di condotta e materiali usati cosi come previsto dal decreto suggerito da cafelab.
    Ciao salves
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina