1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. stani

    stani Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    salve a tutti, potete commentare quanto sotto (è un passaggio dell'atto di compravendita di un appartamento in edilizia convenzionata):
    ....."per gli immobili sopra indicati (si parla di un condominio di 30 appartamenti)è stata presentata domanda di abitabilità in data 3/10/1995, detti immobili sono già completi di ogni loro parte e figurano iscritti al catasto fabbricati del comune di Lucca a seguito della denuncia di accatastamento n°.. presentata in data 26/7/95, in atti dal 4/8/95.
    Il rappresentante leggittimo della cooperativa dichiara che la costruzione è stata eseguita in esatta conformità alla concessione edilizia ed alla variante in corso d'opera(precedentemente citate sull'atto); che pertanto, non è stata eseguita alcuna opera in contrasto con quanto previsto dalla legge 47/1985, dalla legge 724/1994 e successive normative urbanistiche.
    se sulla convenzione c'è scritto che, una volta presentata la domanda di abitabilità, il comune deve concedere l'ok entro 2 mesi (non mi sembra vi siano stati contrattempi, stando a quanto dichiarato in atto dalla coop), come è possibile che sui registri del comune figurano addirittura 2 date diverse di concessione di abitabilità (2003 e 2004)? Non sembra un po' strano che dal 1995 il comune abbia dato l'abitabilità otto anni dopo (da 5/6 anni già ci abitavano diverse persone negli alloggi)?
     
  2. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Normale prassi di negligenza da parte degli amministratori.
    A loro tutto è concesso.
     
  3. stani

    stani Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    come bisogna agire allora?
     
  4. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Se hai un legittimo interesse puoi parlare con il Dirigente del Patrimonio dell'Ente e fargli notare l'inesatezza rilevata.
     
  5. stani

    stani Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    la convenzione ha una durata ventennale dall'abitabilità; quindi, se si calcola l'abitabilità concessa nel 95 (come di regola doveva essere) sono passati 16 anni, in caso contrario (cioè come è annotato sui registri comunali 2003/2004), sarebbero appena 7 anni. Una bella differenza...
    Una curiosità...ma al termine della durata della convenzione, non dovrebbero decadere tutti i vincoli? oppure anche in questo caso varia da comune a comune e da convenzione a convenzione?
     
  6. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    varia da comune a comune
     
  7. stani

    stani Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    "domanda di abitabilità presentata in data 3 ottobre 95, protocollo generale n. 37.574; concessione e variante non annullate, nè revocate, nè decadute, nè divenute inefficaci; successivamente, le stesse unità abitative non sono state oggetto di interventi edilizi nè di mutamenti di destinazione che avrebbero richiesto licenze, concessioni o autorizzazioni. Il rappr. della coop. dichiara, altresì, che gli immobili medesimi sono commerciabile, non risultando provvedimenti sanzionatori adottati ai sensi e per gli effetti di cui alle leggi....."
    Secondo quanto scritto, l'abitabilità doveva essere concessa al massimo entro due mesi;
    Come posso agire x verificare quanto successo? inoltre, sarebbe consigliabile rivolgersi ad un legale?
     
  8. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Ma no, vai prima al comune.
    Può darsi che giace in qualche cassetto da tempo.
     
  9. stani

    stani Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    il problema, come già detto all'inizio, è che sui loro registri sono annotate addirittura due date con due anni diversi (2003/2004) dove è stata concessa l'abitabilità. Non sembra una cosa abbastanza strana? Chiarimenti in merito da parte dei tecnici del comune: "effettivamente è strana come cosa". Che razza di risposta è?
    Forse sarebbe meglio rivolgersi ad un geometra che curi la cosa e prenda maggiori informazioni in merito?
     
  10. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Sicuramente è meglio.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina