1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. penny_tao

    penny_tao Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Sono proprietaria del 50% di 1 appartamento l'altro 50% è di proprietà di mio marito, inoltre posseggo il 100% di 1 appartamento ricevuto in eredità da mio padre, abbiamo intenzione di donare ai nostri 2 figli 1 appartamento cadauno, ci chiediamo se i nostri figli possono vendere l'appartamento ricevuto in donazione o esistone dei limiti in merito, chiarisco che i figli sono entrambi maggiorenni e consenzienti, grazie per la risposta. Penny
     
  2. Francesco Moro

    Francesco Moro Membro Junior

    Agente Immobiliare
    la donazione risulta essere un anticipo alla successione e proprio per l’assenza di un corrispettivo è sempre considerata come “provvisoria” dal nostro ordinamento, in previsione della futura successione. Gli eredi che dovessero risultare danneggiati dalla generosità del defunto potranno impugnare la donazione entro dieci anni dalla morte.
    chi riceve un bene in donazione non può venderlo prima dei 20 anni, oltre i quali si considerano tutelati i diritti degli eredi.
    La possibilità di rivendere prima si ha solo nel caso di morte del donante
     
  3. penny_tao

    penny_tao Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie x la risposta, preciso che oltre ai 2 figli ai quali si è deciso di donare 1 appartamento cadauno non esistono altri figli, per cui dovrebbero aspettare 20 anni o la morte di uno dei genitori per vendere l'appartamento! Altra soluzione? perchè abbiamo deciso di acquistare 1 villetta per noi 2 e a questo punto le tasse ci mangiano vivi!!!!
     
  4. Francesco Moro

    Francesco Moro Membro Junior

    Agente Immobiliare
    io CREDO che non ci siano vincoli in questo caso però ti conviene chiedere direttamente ad un notaio
     
  5. penny_tao

    penny_tao Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    grazie mille :)
     
  6. pippo63

    pippo63 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Che esistano difficoltà a rivendere un bene con provenienza donativa è vero; non è assolutamente vero che chi ha ricevuto un bene con donazione non lo possa rivendere prima dei venti anni dalla donazione stessa.
     
    A enrikon, Alessandrofer e Manzoni Maurizio piace questo elemento.
  7. penny_tao

    penny_tao Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    ecco era proprio questo che volevo sapere, cioè se 1 dei miei figli per esempio si trasferisce in 1 altra città ed ha intenzione di comprare casa, può vendere la casa ricevuta in donazione e ricomprarne 1 altra???
     
  8. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Si, ma ci sono dei grossi problemi perchè le banche fanno fatica a concedere mutui su donazioni.
     
    A Tobia, penny_tao e Bruno Sulis piace questo elemento.
  9. pippo63

    pippo63 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Mi è capitato di vendere un immobile lo scorso anno con provenienza donativa; il padre aveva donato un alloggio a ciascuno dei due figli otto anni fa. Uno dei due figli ha deciso di venderlo e per fortuna abbiamo trovato uno dei rari acquirenti a cui le banche solitamente stendono il tappeto rosso; nonostante la bontà dell'acquirente una banca ha desistito ancora prima di istruire la pratica. Al funzionario locale veniva da piangere all'idea di perdere il cliente ma la sede ha categoricamente precisato di non erogare mutui su immobili la cui provenienza fosse una donazione; l'altra banca alla fine ha erogato il mutuo ma, mi ripeto, stiamo parlando di un acquirente che probabilmente avrebbe potuto acquistare con risorse proprie. Quando mi portano la documentazione relativa ad un immobile che mi vogliono affidare in vendita e mi accorgo che la provenienza è una donazione maledico mentalmente il notaio che l'ha fatta (quasi sempre senza spiegare le conseguenze) e penso che perderò un mucchio di tempo per cercare di far capire ai clienti che la genialata a costo quasi zero della donazione (ammesso di trovare un acquirente che studiata la situazione non perda interesse e soprattutto lo finanzino se ne ha bisogno) la pagheremo adesso con tanto di interessi.
     
    A enrikon, penny_tao, Rosa1968 e 1 altro utente piace questo messaggio.
  10. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Infatti, non riesco a capire come mai i notai non preavvertano i clienti sui possibili rischi futuri della donazione...


    E' pieno di immobili donati in giro, e tutti i venditori si stupiscono quando li informiamo del guaio in cui si sono messi...
     
    A Tobia, penny_tao, Rosa1968 e 1 altro utente piace questo messaggio.
  11. penny_tao

    penny_tao Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    ma insomma 1 sacco di sacrifici per assicurare ai figli almeno 1 tetto sopra la testa e in conclusione ..............un pugno di mosche e 1 sacco di tasse da pagare!!!!!
     
  12. Francesco Moro

    Francesco Moro Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Sei riuscita a reperire maggiori informazioni?
     
  13. Alessandrofer

    Alessandrofer Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    Vendi gli appartamenti e dai i soldi ai figli!!!!!!!
     
    A Tobia piace questo elemento.
  14. enrikon

    enrikon Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Perchè rischierebbero di far desistere il cliente e quindi vedersi sfumare la parcella :fico:

    ...o credi che solo noi agenti immobiliari cattivi pensiamo ai dindi?
     
  15. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Guadagnerebbero comunque di più con una vendita...
     
  16. enrikon

    enrikon Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Le finte vendite non sono più praticabili; e come farebbe una ragazzo di 20 anni ad acquistare un appartamento?
     
  17. Tobia

    Tobia Membro Senior

    Agente Immobiliare
    se siete in regime di separazione dei beni si può:

    vendere il 50% dell'appartamento al coniuge
    con il credito d'imposta l'altro coniuge compra la villetta dichiarando di farlo con soldi propri

    avremmo quindi
    un coniuge una villetta con la sua residenza
    un coniuge un'appartamento con la sua residenza

    Se l'appartamento ereditato non è nel comune della villetta, si compra e si vende tutto come prima casa, altrimenti chi compra il 50% dell'appartamento dovrebbe essere la moglie (che ha già un altro immobile ereditato) e comprarlo come seconda casa (il 50% di un appartamento ad occhio suona più economico del 100% di una villetta) , mentre il marito, liberato da immobili potrebbe comprare la villetta come sua prima casa.

    I figli usano gli immobili a vostro piacimento, aspettando senza brontolare il loro momento altrimenti:

     
    A ludovica83 e enrikon piace questo messaggio.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina