1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Wollonzo

    Wollonzo Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Incredibile a dirsi in questo momento di mercato ma.... il proprietario ha intenzione di rifiutare una proposta d'acquisto a prezzo pieno,scritta con tanto di assegno di caparra!.. Non sò come muovermi, la nostra agenzia avrebbe comunque diritto alla provvigione,giusto? L'incarico mi è stato conferito dal figlio,mentre i proprietari (destinatari quindi della proposta) sono i genitori.Il mio legale dice che in mancanza della firma dei proprietari sul mandato di vendita non potrò richiedere provvigioni!! Vi pare giusto?!? Chi mi ripaga dalla pessima figura con l'acquirente? Non è stato mica facile portare l'acquirente a fare una proposta piena, se pur potessi/dovessi incassare le provvigioni (solo dai proprietari ovviamente) chi mi ripagherà dal passaparola negativo che genera questa vicenda?
     
  2. CheCasa!

    CheCasa! Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Può valere la pena ascoltare un altro parere legale, visto che la conclusione a cui è addivenuto il tuo legale mi risulta che sia tutt'altro che condivisa.

    Innanzi tutto non stiamo parlando di provvigioni. Visto che l'affare non è stato concluso. Si potrà parlare al più di inadempimento contrattuale, di lucro cessante o, nel caso in cui siano previste, del pagamento di penali appositamente applicate a particolari fattispecie.

    Ma anche parlando di provvigione su incarico sottoscritto da terzi (e quindi ipoteticamente pagate da terzi!), esistono delle indicazioni in netto contrasto con quanto asserito dal tuo legale (sentenza cassazione 11 dicembre 2002 n.17628), che delineano una forma di mediazione atipica ritenuta plausibile dalla dottrina.
     
    A ab.qualcosa, alessandro66, Wollonzo e ad altre 3 persone piace questo elemento.
  3. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Perchè rifiutano ?

    E perchè l'incarico (scritto ?) te l'ha dato il figlio?

    I genitori li hai conosciuti ? Ti hanno fatto vedere l'immobile loro ?
     
  4. Wollonzo

    Wollonzo Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Sono fuorisede, vivendo ormai da anni in un'altra città... l'incarico lo ha sottoscritto il figlio (50enne) dopo aver portato tutta la documentazione dell'immobile in agenzia.. perchè rifiutano? L'immobile era a prezzo, si auspicava una vendita lampo ma ora il caro cliente sostiene di non aver più bisogno urgente di liquidità per acquisto di altro immobile nella città dove vive oggi perchè ha cambiato idea. Oggi il figlio mi dice essere stata da sempre una sua idea (quella di vendere) senza mai aver davvero consultato i genitori! Voglio credere che la motivazione sia questa per davvero e non che qualche "parente" sia uscito fuori all'ultimo minuto proponendo di acquistare allo stesso prezzo di vendita ma senza passare in agenzia. P.S. L'incarico è in esclusiva. Riconosco il mio errore, mi sono fidato di questa persona che mi diceva essere lui ad occuparsi della cosa perchè i genitori sono anziani e non li voleva scomodare. Io non ho preteso la firma dei genitori sul mandato,ma MAI avrei pensato ad un rifiuto su prezzo pieno. Il problema adesso è come fare a tutelarsi da pessime figure (parte acquirente) oltre che dalla perdita di provvigioni dopo il lavoro svolto.
     
  5. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Bisogna ricordarsi che nel caso di un incarico di vendita dove c'è più di un proprietario bisogna SEMPRE far firmare tutti gli intestatari (se sono 18 eredi, o 18 firme o una procura notarile).

    Negli anni Ottanta ho perso una causa perchè l'incarico era stato firmato solo da uno dei due coniugi propretari, pur essendo in comunione dei beni e pur essendoci una clausola nell'incarico in cui il coniuge in comunione dei beni firmava anche per l'altro...

    Quanto a te, puoi provare a far mandare al figlio una lettera dall'avvocato, chiedendo un risarcimento per la mancata vendita e vedere che succede...

    Per la cattiva figura non ci puoi fare niente, se non scusarti, riscusarti e mostrare al mancato acquirente le tue pezze d'appoggio...
     
    A Wollonzo piace questo elemento.
  6. Silvio Luise

    Silvio Luise Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    ......io agirei nei confronti del figlio....gli chiederei i danni e le spese!!!
     
    A ab.qualcosa, Rosa1968, alessandro66 e 1 altro utente piace questo messaggio.
  7. alessandro66

    alessandro66 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Infatti, lui ha comunque preso un impegno ed è inadempiente...i genitori non sono obbligati a vendere...non lo sarebbero nemmeno se avessero firmato loro ma il contratto che, di fatto, sarebbe una vendita di cosa altrui, non esime il figlio dal rispettare gli impegni contrattuali...
     
    A Wollonzo piace questo elemento.
  8. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    L'unica soluzione è affidarsi ad un legale per la richiesta danni al figlio.
    Io non lo farei.
    Potresti cercare di minacciare una causa cercando di ottenere una parte delle provvigioni.
    Se teme di pagare le spese processuali potresti ottenere qualcosa.
     
    A Wollonzo piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina