1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. GiacomoRoma

    GiacomoRoma Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve a tutti,avrei bisgno di qualche chiarimento.
    Ho una palazzina in cui al piano terra è ubicato un locale accatastato come magazzino. Questo locale ha un'ingresso che è un'apertura di circa 4 metri chiusa con un portellone.
    Vorrei ridurre l'apertura costruendo un muro in cui mettere un portone ad un'anta ed una finestra,in modo da poter poi rimuovere il portellone e rendere la facciata più gradevole.
    E' necessaria una dia per questo tipo di intervento?
    Grazie per l'attenzione!;)
     
  2. cafelab

    cafelab Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Ciao visto che andrai a toccare l'esterno ti ci vorra' una Dia o adesso, forse, dipende dal comune (municipio) una Scia; se poi c'e' il condominio in teoria dovresti informarli del lavoro...
     
  3. NMC architetto

    NMC architetto Membro Attivo

    Altro Professionista
    Concordo con cafelab, anche se sarebbe preferibile un SCIA.
    Tieni bene a mente che per come la racconti, all'Ufficio Tecnico penserebbero subito a male, ovvero che il locale accatastato come magazzino possa diventare un locale "abitabile"!
    Saluti
    NMC architetto
     
  4. GiacomoRoma

    GiacomoRoma Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ma la differenza dal presentare una DIA o una SCIA in cosa consiste?Cioè,in quali casi è d'obbligo una DIA?
     
  5. carbisig

    carbisig Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Riporto le differenze principali tra DIA e SCIA (sempre da verificare presso il suap del proprio comune).
    DIA:
    Ampliamento Piano Casa LR 14/2009.
    Cambio di destinazione d'uso con opere e senza opere preordinate.
    Nuova costruzione e/o ristrutturazione urbanistica se disciplinati da piani attuativi.
    Interventi per eliminazione barriere architettoniche ai sensi art.7 LR 16/2007 (rampe ed ascensori esterni, ovvero manufatti che alterino la sagoma dell'edificio, ristrutturazione edilizia che porti ad un organismo in tutto o in parte diverso dal precedente, modifiche di volume, della sagoma, dei prospetti o delle superfici).
    Interventi pertinenziali comportanti realizzazione di V < 20 % V edificio principale.

    DIA o Permesso di costruire (PdC):
    Ristrutturazione art.10, c.1 lett. c) del DPR 380/01, con aumento di unità
    immobiliari, modifiche del volume, della sagoma, dei prospetti o delle superfici.

    SCIA:
    Manutenzione straordinaria che riguarda parti strutturali.
    Restauro e risanamento conservativo.
    Ristrutturazione art.3, c.1 lett. d) del DPR 380/01, non comportante aumento di unità immobiliari, modifiche V, sagoma e/o superfici.
    Variante che non incide sui parametri urbanistici e sul Volume, che non modifica destinazione d'uso e categoria edilizia, che non altera sagoma e che non viola eventuali prescrizioni PdC.
    Fusione di unità immobiliari.
    Tamponamento di portici, porticati, logge, poggioli, in deroga ai parametri urbanistici, ai sensi art.18 c.1 NTA (Norme tecniche attuazione).
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina