1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. xman80

    xman80 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Ho appena visionato un appartamento di un condominio del 1975.appartamento molto carino, piano rialzato, 125 mq piu garage e cantina.
    Dentro tenuto in maniera maniacale. Esterno in mattino faccia a vista.
    La proprietaria parlando del terremoto , mi diceva che l.edificio e' del 1975 quindi costruito gia con le norme antiaismiche.
    Dubbio:
    La legfe non era del 1974? Quibdi puo essere che progetto e inizio costruzione sia antecedente alla legge?
    Come posso accertarmi drlla cosa?
    Che documenti potrei chiedere?
    Altra domanda davanti l appartamento c e' uno piccolo giardino condominiale, praticamente quasi inaccesibile agli altri condomini...esiste la possibilita di acquistare parte condominiale?
     
  2. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Rintracciando la cartella urbanistica al comune vedi quando è stato comunicato l'inizio dei lavori, così saprai se l'edificio realmete ha un progetto conforme alle norme sismiche dell'epoca.
    non puo vendere una proprietà di cui non è titolare esclusivo, erifica se ha l'uso esclusivo.
     
  3. xman80

    xman80 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Ma quindi alla proprietaria cosa.dovrei chiedere? Planimetria + cartella urbanistica?? E poi andare da un ingegnere??
    Casa molto bella..ma sta cosa della progettazione/ costruzione non mi rende sereno...
     
  4. Manovale

    Manovale Membro Junior

    Altro Professionista
    Perchè fare una cosa semplice quando puo' essere complicata ( Detto Tedesco)
    Al Comune si può accedere anche da soli, basta avere la delega dell' attuale proprietario,
    sapere cosa si cerca, trovare un impiegato disponibile,
    La legge 64/74 che in certe zone è andata in vigore nell' 84 faceva molti distinguo:
    L' elenco dei comuni legalmente sismici, la tipologia del fabbricato ecc.
    Prevedeva tipologie costruttive che successivamente sono state riviste e cambiate
    Il deposito del progetto ( se necessario ) avveniva al Genio Civile, l' addetto poteva entrare nel merito dei calcoli e delle scelte progettuali ecc...
    Più che del progetto mi preoccuperei della realizzazione fisica dell' immobile, di come è mantenuto, di come si comporta ( intonachi, rivestimenti, serramenti ecc)
    Per la II domanda, secondo me è possibile, trattandosi di intervento sulla consistenza patrimoniale occorre l' unanimità dei condomini, quanti sono ? Auguri
     
  5. xman80

    xman80 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Ho trovato che il comune rientra in questo elenco
    LEGGE 25 novembre 1962, n. 1684

    Elenco dei Comuni e frazioni e parti di Comune nei quali e' obbligatoria l'osservanza delle norme tecniche di edilizia per le localita' sismiche della 1ª e della 2ª categoria.

    Prima categoria Seconda categoria

    Il problema di come e' stato materialmente realizzato, pero vale anche per edifici di oggi!! Forse nn si costruiva meglio prima che oggi??!
     
  6. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Si, se ha documentazione in suo posseso e come suggerito da Manovale vedere lo stato di fatto se conforme ai progetti.
    In alternativa devi procedere a delle ricerche nei competenti uffici comunali e genio civile.
     
  7. xman80

    xman80 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Insomma un casino...
     
  8. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Se ti vai a infilare nella verifica delle strutture, penso che non ne usciresti fuori...

    E, peraltro, il progetto potrebbe essere stato concepito a norma ed eseguito con materiali scarsi....

    Sarò cinica (ma io credo solo realista...) e capisco che siamo sotto gli effetti dell'ultimo terremoto, ma se pensiamo di comprare una casa datata e preoccuparci del progetto...meglio soprassedere ;)
     
    A ssimone75 piace questo elemento.
  9. xman80

    xman80 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Non sono d accordo...la casa molto.bella, edificio per me che non ci capisco sembra ok...certo un ing potrebbe gia dirmi dal progetto lascia stare..oppure dirmi.progetto.ok...
    Il problema dei.materiali scarsi vale per qualsiasi casa..anche di nuova costruzione
     
  10. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Meno.
     
  11. xman80

    xman80 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Percjr meno?? Una volta non si costruiva mrglio , intendo cje si risparmiava meno sulla quantita e qualita dei materiali e la manodopera era piu specializzata...ora le imprese edili, non hannommuratori.. Se hanno lavoro...assumono qualche extracomunitario e lo fanno lavorare..io girato diverse case e quelle nuove so le peggiori
     
  12. Manovale

    Manovale Membro Junior

    Altro Professionista
    Per abbreviare, c'è l' abitabilità?
    Praticamente servirebbe a poco però ci direbbe che a monte esiste tutta la documentazione del caso.
    Controlla la conformità urbanistica e catastale, è importante.
    Nel 74 si eseguivano i calcoli col sistema delle tensioni ammissibili, ora col sistema degli stati limite, c'è un' enorme differenza sulla staffatura delle travi e dei pilastri, sugli agganci e sovrapposizioni.....i vari software producono risme di numeri, disegnano grafici con tante linee colorate di magnifico effetto, speriamo che abbiano ragione
    Un progetto di allora avrebbe importanza ai fini della documentazione, poco di più.
    E' anche vero che era da poco uscita la 1086/71 ( cemento armato) e faceva paura
    I controlli erano più seri: Le costruzioni datate ( almeno a vista) sono più longeve.
     
    A Bagudi e xman80 piace questo messaggio.
  13. xman80

    xman80 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    sono molto titubante, nel senso che l appartamento molto bello...ma un edificio del 1975 oltre al problema sismico, avrà anche un problema di coinbentazione/isolamento ecc..
    la richiesta iniziale era di 200 mila, passati a 180 mila con agenzia.
    io l'ho vista senza agenzia e la proprietaria mi dice che 180 sono trattabili e lei aperta a proposte.
    si tratta di 125 mq+ garage singolo, +ripostiglio/cantina 6mq+corte esterna circa 20 mq.
    finestre con doppio vetro in alluminio,impianti nuovi, caldaia del 2010, parquet ovunque e due bagni nuovi.
    secondo agenzia entrate prezzo mq per abitazioni civili da 1000 a 1400, e per abitazioni di tipo economico da 800 a 1200.
    io nel caso vorrei offrire 160 .
    Tramite agenzia chiede 180,tolta la provvigione all'agenzia, prenderebbe 174k.
    problema rimane la data di costruzione :triste: dovrò rivolgermi ad un ing che almeno mi controlli il progetto ....
     
  14. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Perseveri nei tuoi conti al mq, nonostante ti abbiamo spiegato che le variabili sono tante.

    Senza sapere dove, sembra un ottimo appartamento.
     
  15. ssimone75

    ssimone75 Membro Attivo

    Altro Professionista
    "Una volta si costruiva meglio"
    Ecco uno dei miti più diffusi e errati.
    Premesso che c'è caso e caso, in generale questo non è assolutamente vero.
    Diciamo che c'erano meno discussioni: per forza! con fabbricati semplici, impianti ridotti all'osso, gente che si accontentava di finiture così e così (a essere buoni) etc...
    Si risparmiava meno sulla quantità e qualità? :risata: Ma dove???? Per risparmiare avrebbero fatto qualunque cosa, soprattutto sui materiali che incidevano molto di più di oggi nonostante non avevessero nessuna certificazione... Per la manod'opera poi immaginati come erano bravini il pomeriggio dopo aver tracannato vino dal mattino e aver "rabboccato" a pranzo...
    Senza contare che i Direttori dei Lavori spesso lo erano solo virtualmente...
    Hai mai provato a tirare via completamente l'intonaco da un fabbricato in muratura degli anni 50-60-70 ma anche 80? E' un uovo di Pasqua continuo... :shock:
    Chiaramente oggi non è che si costruisca benissimo, ci sono sempre diverse problematiche, ma tra un lavoro fatto da gente medio-affidabile negli anni 50-60-70-80 e un lavoro fatto da gente medio-affidabile oggi non ho dubbi: meglio oggi.
    (ps. chi prende degli extra "ogni tanto" per me non è affidabile e anche quasi sicuramente non regolare, ma faccio presente che una volta trovavi in cantiere il nonno, lo zio e anche il 16enne per il mese estivo...)
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina