1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Enrico78

    Enrico78 Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Salve,

    Se ho un immobile intestato solo a nome mio e ho scelto il regime di separazione dei beni con mia moglie, in caso di mia morte a chi va l'immobile? E in caso di divorzio a mia moglie spetta una parte? Scusate se sono domande stupide.

    Grazie.
     
  2. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    in caso di morte va agli eredi quale tua moglie ed eventuali figli nel caso più frequente. in caso di divorzio se ricorrono i presupposti a lei spetta l assegno divorzio.
     
  3. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    fatta la debita premessa che, in tema giuridico sono un quattrozampe barbuto e cornuto, ti direi che i dati che hai fornito non sono sufficienti; è necessario sapere se ci sono discendenti, ascendenti, collaterali; detto "come si mangia", se hai genitori, figli, fratelli.

    questo premesso il coniuge gode di una quota (c.d. legittima) che, in funzione della combinazione degli altri familiari, può variare dal 25% al 50% dell'eredità (50% se non ci sono figli, 33% se ce n'è uno solo, 25% pià di uno).
    Tale quota, inalienabile, va considerata non sulla sola casa ma sull'eredità nella sua totalità (per intenderci: se uno lascia casa e quattrini, uno può prendere la prima e l'altro i secondi).

    se i coniugi divorziano la moglie non ha legittima: attenzione però che il divorzio deve essere perfezionato.

    questo puù o meno largo circa: ti "taggo" @Avv Luigi Polidoro , che provvederà a correggere le imprecisioni e, inevitabilmente, a c@zziarmi per le stesse :D
     
    A Avv Luigi Polidoro piace questo elemento.
  4. Avv Luigi Polidoro

    Avv Luigi Polidoro Membro dello Staff Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Ciao @eldic, nulla da segnalare :D
    Concordo.
     
  5. Avv Luigi Polidoro

    Avv Luigi Polidoro Membro dello Staff Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Per l'esatta indicazione delle quote spettanti al coniuge, potrai leggere gli artt. 581 / 585 c.c. in caso di successione legittima (cioè senza testamento).
    La quota di legittima riservata al coniuge la trovi invece agli artt. 540 / 542 c.c..
     
  6. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    non può essere... è matematicamente impossibile che ci abbia preso... :D
     
  7. Avv Luigi Polidoro

    Avv Luigi Polidoro Membro dello Staff Membro dello Staff

    Altro Professionista
    come ti butti giù! :applauso:
     
  8. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Visto che @eldic vuole che si trovi una imperfezione, vediamo di accontentarlo....:^^:
    ... io sarei propenso a dire che che se uno lascia beni mobili ed immobili senza testamento, gli eredi legittimi erediteranno tutto in comunione. Per dividere le proprietà servirà un successivo atto di divisione presso un notaio, pagando ulteriori oneri e parcelle.
     
    A PyerSilvio, eldic e Avv Luigi Polidoro piace questo elemento.
  9. Avv Luigi Polidoro

    Avv Luigi Polidoro Membro dello Staff Membro dello Staff

    Altro Professionista
    A Bastimento piace questo elemento.
  10. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Si... ma la parcella la prendi solo tu....:sorrisone:
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  11. Avv Luigi Polidoro

    Avv Luigi Polidoro Membro dello Staff Membro dello Staff

    Altro Professionista
    :innocente:
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  12. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Ah, scusa: ti ho inconsciamente scambiato per Il Povero Notaio; avete in comune la medesima cortesia e competenza giuridica....
     
    A Rosa1968 e eldic piace questo messaggio.
  13. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    chi la piglia non lo so... sicuro però che io non pago...
     
  14. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    ecco questa parte mi interessa di più; fortunatamente per pura accademia.
    diciamo che in eredità finisca un tot, variamente diviso tra beni di valore certo e perfettamente ripartibili (contanti o titoli) e altri di valore incerto e/o non facilmente divisibili (case, gioielli, sa dio che altro).
    nell'ipotesi che gli eredi trovino un accordo tra loro che non necessariamente rispetti le quote, la successione va fatta comunque dal notaio?
     
  15. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    La successione, che dovrà elencare tutti i beni lasciati, la può compilare e presentare uno qualunque degli eredi. Idem per le volture sugli immobili. (bisogna sapere come compilare la modulistica) Ma tutto cade in comunione.
    Il problema è invece la divisione. Perchè senza testamento, ogni erede legittimo partecipa alla comunione ereditaria pro indiviso: quando si vuole poi dividere, si dovranno mettere insieme delle quote che corrispondono al proprio diritto. E' qui che deve intervenire il notaio, alla medesima stregua di una compravendita, con le successive volture ecc se ci dividono degli immobili
    Ovviamente non è obbligatorio che le quote siano realmente corrispondenti al diritto: basta che l'assegnatario le dichiari tali e le accetti. Tra l'altro di solito si cerca di dichiarare quote identiche per non dover pagare extra imposte sul plusvalore. Del resto come dicevi il valore degli immobili è un dato abbastanza soggettivo con ampi margini di valutazione. Diverso il caso dei contanti di conto corrente: li non si possono fare artifici.

    Nelle divisioni, l'imposta minima si paga quando le quote sono equivalenti; se c'è discrepanza oltre un certo importo, chi prende più dello spettante nella successione , deve versare una imposta di registro maggiore, come se comprasse quella parte eccedente, invece che ereditarla.

    p.s.: spiegazione molto alla buona, mi perdoneranno i tecnici del diritto: ma credo sia chiaro il senso.
     
    A Avv Luigi Polidoro e eldic piace questo messaggio.
  16. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    abbastanza per ringraziare il fato che, per quanto mi riguarda, è solo teoria :)
     
  17. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Bene per te, ma è una ruota che gira e prima o poi si diventa esperti: (meglio aventi causa che danti causa...)
     
    A Avv Luigi Polidoro piace questo elemento.
  18. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    direi che è abbastanza improbabile, ormai :)
     
  19. brina82

    brina82 Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Quindi in pratica se ci sono immobili e soldi è possibile accordarsi come meglio si crede tra eredi, basta dichiarare di aver in qualche modo rispettato le quote.

    Se invece ci sono SOLO soldi, mettiamo 10k e 3 eredi (con quote mettiamo 50%, 25% e 25%), a quel punto è oggettivo il fatto che ciascuno prenderà rispettivamente 5k, 2,5k e 2,5k!

    Perdonami, non ho ben capito come funziona il pagamento delle imposte... Potresti fare un esempio tipo il mio? :D
     
  20. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    In caso di successione le imposte principali sono 3:
    - la imposta successione vera e propria
    - imposta ipotecaria
    - imposta catastale.
    (cui si devono aggiungere altri piccoli balzelli (bolli, oneri vari ed altre amene diciture, in relazione ai comuni e conservatorie interessate dagli immobili)

    Sulla prima c'è una grossa franchigia, ed aliquote variabili in funzione del grado di parentela
    Le ipocatastali sono calcolate sul valore catastale degli immobili, pesano per il 3%, salvo l'immobile sia prima casa per uno degli eredi (allora in misura fissa).


    Per il dettaglio meglio riferirsi alla guida della AdE: che purtroppo non contempla gli ulteriori oneri richiesti per presentare la denuncia.
     

    Files Allegati:

    A Avv Luigi Polidoro e brina82 piace questo messaggio.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina