1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. giulianoma83

    giulianoma83 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Salve, mi è successa una cosa un po strana....nel maggio 2013 ho acquistato casa di mia nonna, trasferendovi la residenza poi ad ottobre 2013.
    Mi arriva a novembre 2015 un avviso dell'ade dove mi chiedono un integrazione delle tasse pagate perchè non gli risulta il passaggio di residenza, quindi in buon sostanza decadono le agevolazioni sulla prima casa. Ma questo è assurdo, la residenza ce l'ho spostata, ho anche dei certificati che lo attestano, tra l'altro nel 2014 mi sono anche sposato, ed ero residente ancora in quella casa, quindi ho fatto tutte le pratiche in quel comune.
    Dopo essermi sposato ho spostato la residenza altrove. Ma sono stato residente li per almeno 1 anno. Ho anche pagato IMU e altre balle varie.
    Volevo chiedervi un consiglio su come comportarmi, le spese in tutto sono 700 euro, come si affrontano questi casi? Magari vado all'ade a parlare con qualcuno?
    Comunque che amarezza.........
     
  2. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Vai in ade dal funzionario che ti ha mandato l' avviso. Per come la descrivi l'atto va annullato in autotutela. Dovrai preparare un' istanza con a corredo tutta la documentazione.
     
  3. gagarin

    gagarin Membro Junior

    Amministratore di Condominio
    A mio avviso è sempre la solita situazione di "interpretazione" delle norme, che, in Italia, viene fatta da chiunque (le interpretazioni cambiano anche da ufficio ad ufficio dell'AdE e persino tra impiegati dello stesso ufficio!). Il problema sorge dal fatto che nella legge viene stabilito il termine entro cui è obbligatorio (per usufruire delle agevolazioni prima casa) stabilire la propria residenza nel Comune dell'immobile acquistato, ma NULLA DICE RIGUARDO A QUANTO TEMPO TALE RESIDENZA VA MANTENUTA. C'è stata anche recentemente sull'argomento una lunga discussione sul forum e la conclusione non è stata univoca, anche se la maggior parte di chi è intervenuto e (su richiesta specifica) anche il mio commercialista ed il mio avvocato mi hanno detto che, dato che sul punto la legge tace, il termine di mantenimento non esiste: si può mantenere la residenza anche, al limite, per un solo giorno o per una settimana, l'importante è che si sia presa entro i 18 mesi (anche se la cautela consiglia di mantenerla almeno fino al 19° mese...). Evidentemente l'AdE ha effettuato un controllo nel 2015, ha scoperto che non avevi la residenza e il "controllore" si sarà ben guardato dal lavorare un pò di più per vedere lo storico delle tue residenze, scoprendo, guarda caso, che ti eri comportato correttamente ed evitandoti qualche fastidio: tanto nessuno ti dirà mai chi è e lo stipendio lo prende ugualmente. Comunque, a meno che non incontri il solito ma comunissimo funzionario ottuso, un'istanza di annullamento in autotutela (citando la norma, magari fornendo l'interpretazione di cui sopra e allegando il certificato storico della residenza) dovrebbe esser sufficiente.
     
    A Agenzia Castello e Musicante piace questo messaggio.
  4. giulianoma83

    giulianoma83 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Buongiorno ragazzi, sono stato stamattina all'ade, ho parlato con un funzionario che ha annullato l'avviso...pensavo la stessa cosa,questi stanno lì a prendere lo stipendio,poco gliene importa delle giornate di ferie che uno deve prendere per mettere a posto le cose e dei disagi che provocano ai cittadini ......comunque grazie siete grandi come a solito!!!
     
  5. gagarin

    gagarin Membro Junior

    Amministratore di Condominio
    Sono contento che tu sia riuscito ad ottenere l'annullamento: evidentemente hai trovato un funzionario competente (ed è già questa una fortuna!).
    ..qualche dato di riferimento (città sede dell'ufficio, ufficio, data dell'annullamento, pratica, magari nome del funzionario annullante: insomma qualunque cosa ritieni possa aiutare...., senza, ovviamente, fornire dati specifici personali), se potessi darlo, potrebbe, comunque, forse, tornare utile a molti furumisti che si trovano o potrebbero trovarsi in futuro nella stessa situazione.
     
  6. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Ecco. Come ti avevo detto. Ps.....non tutti stanno a scaldare la sedia.......ma concordo su tanti funzionari che fanno prendere la bestia...pure agli stessi colleghi. In teoria la direttiva di come comportarsi arriva dal capo team. Ma come sempre c'è chi é piú di manica larga chi no. la norma comunque non stabilisce il tempo massimo. Quindi.....atto annullato. Però posso dirvi che mi contento a perdere piú tempo prima che a stampare tutto quell' avviso e poi annullarlo
     
  7. giulianoma83

    giulianoma83 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Parliamo dell'ade di latina, sono salito negli uffici al 3 piano come era indicato anche nell'avviso ;)
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina