• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

fa.marti

Membro Attivo
Privato Cittadino
#1
Buongiorno, vorrei porvi un quesito, appartamento acquistato con mutuo prima casa 10 anni fa, iscritta ipoteca, adesso ho la possibilità di acquistare anche l'appartamento confinante (parete a parete) ma dovrei chiedere un altro mutuo...le domande sono poche:
1) La fusione catastalmente possibile subito dopo l'atto, mi consente,prima, di chiedere nuovamente i benefici "prima casa"?
2) Cosa chiedo alla banca?Mutuo prima casa o mutuo seconda casa?
3) Pago le imposte come prima o seconda casa?
4) Se dovessi comprare questo secondo immobile ma avrei la necessità di spingermi leggermente oltre 80% del prezzo, posso pagare una parte in contanti (magari la caparra) oppure dichiarare un prezzo leggeremente più elevato rispetto al pagato effettivo? (Ovviamente con l'accordo tra le parti configurando magari uno sconto dovuto a vizi interni, o danni degli impianti, etc, etc e non a cose diciamo illegali).

Grazie
 

francesca63

Membro Assiduo
Privato Cittadino
#2
1) si, se fatta entro 3 anni
2) chiedi alla banca, non è automatico che ti diano un secondo mutuo.
E non è automatico che sia possibile fondere due immobili, su cui gravano due ipoteche diverse ( aventi due oggetti diversi ben definiti).
Devi essere certo che sia fattibile anche per la banca, modificando ex post l’oggetto delle due ipoteche.
3) se fattibile per la banca , prima casa
4) dubito che la banca ti dia un secondo mutuo a più dell’80% del prezzo.
Ovviamente con l'accordo tra le parti configurando magari uno sconto dovuto a vizi interni, o danni degli impianti, etc, etc e non a cose diciamo illegali).
Ti pare legale dichiarare balle ?
 

bepix

Membro Attivo
Privato Cittadino
#3
Le banche conoscono bene questi giochetti e tu sei un soggetto già esposto con un mutuo sulle spalle. Ti controllerebbero anche i peli delle orecchie. Difficile che tutte le condizioni che hai esposto si avverino. Consulta le banche e un geometra del posto per la fattibilità
 

fa.marti

Membro Attivo
Privato Cittadino
#4
Grazie mille per le risposte, sono stato in banca e redditualmente ci siamo, catastalmente è un operazione possibile e "semplice" (si tratta di una apertura di una porta interna parete-parete), ovviamente la banca mi ha proposto "Estinzione + liquidita'" con i loro prodotti ma non raggiungo l'80% bensì il 60% calcolato sulla quotazione più bassa tra perizia banca e prezzo, per arrivare all'80% occorre secondo mutuo, ma li l'impiegato mi ha detto di aver trattato un rogito notarile con la dicitura espressa che entro un anno si sarebbe proceduto a fusione, sul momento lui ricordava di una ipoteca di secondo grado con un tasso leggermente più elevato....ma ovviamente, ripeto, trattava prodotti interni alla banca in cui ho già il mutuo accesso .Le mie domande sorgono perchè prima di muovermi con decisione, di mettere nero su bianco, preferisco documentarmi per bene. Grazie
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

costarelli ha scritto sul profilo di cristian casabella.
Ho un immobile artigianale-commerciale in un piccolo centro commerciale a bastia umbra (tra assisi e perugia) questo composto da 9 studi medici, una palestra,2 bagni e 2 spogliatoi oltre le zone comuni per un totale di 240 mq più 160 mq di terrazzo. E' affittato ad euro 1850+IVA mensili ad una società che svolge poliambulatorio medico con un contratto di 6 anni coperto da fideiussione. Prezzo 340000 rendita 6,5% anno
Alto