1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. somtum

    somtum Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    ho acqistato nu'appartamento su area Peep senza sapere di essere in area peep.Sono trascorsi quattro anni e ,se fosse possibile,vorrei inoltrare denuncia per chiarire tutti gli inciuci che sono stati adottati per nascondere il tutto. Come procedere,quali articoli del codice civile o penale possono essere validi ed efficienti per inoltrare una giusta causa? Faccio presente di aver espletato il protocollo di richiesta al comune del valore dell'immobile prima del rogito ma,i vecchi propietari si sono rifiutati di fornire chiarezza e notizie..in attesa ..Distinti saluti
     
  2. proge2001

    proge2001 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Ciao e...scusa la franchezza, ma non capisco come sia possibile acquistare un'immobile Peep senza sapere nulla! Ma quando sei andato dal notaio ( che di norma dovresti averlo scelto tu) e lui ha letto alle parti il rogito, nel punto in cui si elencavano tutti i vari vincoli dei Peep, non ti è venuto un minimo dubbio? Oppure è stato il notaio a nascondere il tutto? In questo caso, essendo un pubblico ufficiale, responsabile di quello che scrive in atto, il tuo avvocato saprà dove puntare.
     
  3. roberto.spalti

    roberto.spalti Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Se hai chiesto al Comune il valore dell'immobile lo sapevi di essere in area PEEP altrimenti non avrebbe avuto senso chiederlo, inoltre avendo fatto questo passo o hai pagato ingenti somme in nero oppure hai pagato la casa un prezzo decisamente più basso di quello che avresti pagato al libero mercato.
    Spiega meglio, per favore
     
  4. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Stavo scrivendo la stessa cosa---
     
  5. roberto.spalti

    roberto.spalti Membro Senior

    Agente Immobiliare
    :) Umberto

    Comunque se intendi procedere basta andare in questura, carabinieri o gdf e fare un esposto; con l'esposto tu racconti i fatti accaduti e chiedi di indagare per verificare se ci sono stati illeciti, loro provvedono nei tempi necessari.
     
  6. fpsoft

    fpsoft Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Se lui ha dato qualcosa in nero dovrebbe stare attento a sporgere denuncia.
     
  7. Artan

    Artan Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Non penso che sia un problema dell'acquirente che ha versato somme cosidette in "nero" , ma che sia un problema dell'impresa o chi per essa che ha incassato i soldi .
    Sempre che si possa dimostrare che sono state versate in "nero" altre somme oltre a quelle dichiarate in atto.
     
  8. elio

    elio Membro Junior

    Privato Cittadino
    mi associo a tutti gli altri,il notaio avrà sicuramente usato la parola diritto di superficie che è la stessa cosa di casa pep, prima di fare una denuncia leggi bene l'atto pubblico e anche il preliminare, sicuramente ti è passato inosservata questa dicitura.
     
  9. roberto.spalti

    roberto.spalti Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Elio non è detto che tutte le aree PEEP siano in diritto di superficie, alcune vengono realizzate in piena proprietà già dalla nascita solo che mediante convenzione con il Comune lo stesso cede il terreno a prezzo agevolato a condizione che gli alloggi siano posti sul mercato a prezzi inferiori a qulli medi.
     
  10. Artan

    Artan Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Non sempre i valori medi stabiliti in convenzione sono piu bassi di quelli di mercato, in parecchie occasioni ho potuto constatare che i prezzi stabiliti in convenzione sono in certe zone piu alti che i prezzi dei mercato corrente.
     
  11. roberto.spalti

    roberto.spalti Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Questo perché il prezzo stabilito in convenzione si riconduce al prezzo iniziale di vendita rivalutato dei coefficienti ISTAT ma se in alcune zone i prezzi sono crollati la cosa può accadere dato che l'ISTAT non ne tiene conto (perché non può farlo).
    Di solito si rimedia con una perizia asseverata, a meno che il Comune non abbia al suo interno dei fuori di testa.
     
  12. Artan

    Artan Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Non sto parlando di valori aggiornati con i coefficenti ISTAT
    ma di valori medi , perche di quello si tratta, stabiliti in convenzione per la vendita al di là di crolli di prezzo di mercato
     
  13. elio lucarini

    elio lucarini Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    è vero che molte case sono realizzate con area in proprietà, ma ciò comporta nessun danno all'acquirente, salvo per i cinque anni che non può rivenderla e l'obbligo di portarvi la residenza,cosa che deve fare chiunque che acquisti come prima casa, e da noi non viene nemmeno chiamata casa peep ma bensì casa a prezzo convenzionato, il notaio non ha nemmeno l'obbligo di riportarlo nell'atto, contrariamente alla casa peep con diritto di superficie che deve obbligatoriamente riportarlo
     
  14. fpsoft

    fpsoft Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Nel mio piccolo (non sono esperto) per l'acquirente ravviserei comunque gli estremi (anche penali) di falso in atto pubblico (art. 483 c.p.) ed evasione delle normative antiriciclaggio. Ecco perche' dicevo di stare attento.
     
  15. fpsoft

    fpsoft Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Ma se dici "casa a prezzo convenzionato" io intendo che l'acquirente (oltre alla non rivendita per i 5 anni e l'obbligo della residenza - cose che in effetti non comportano normalmente danni all'acquirente stesso) la puo' rivendere (a breve-medio termine) solo al prezzo prestabilito.
     
  16. somtum

    somtum Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Egregi sig.Albanese,Spalti.eUmberto innanzitutto chiedo scusa per non essermi ,precedentemente,presentato:sono il sig.Leocata.Ribadisco di aver acquistato appartamento in area Peep senza notizie ,assolute,in merito.So,anche, che nella proposta d'acquisto ciò doveva essere trascrittitto. Rettifico che la richiesta al comune su notizie Peep l'ho intrapresa adesso e non prima come erroneamente comunicatovi.Lappartamento è stato rogitato nel 2006 e solo due mesi addietro mi accorgo dell'assoluta mancanza di comunicazione e da parte del notaio che dall'agenzia.Il notaio,è stato scelto dall'agenzia che non ha mai usato la parola Peep.Il comune,adesso,si rifiuta di chiarire la mia richiesta,mi vuole avvinghiare negli espletamenti burocratici per paura che denunci il Comune..e, pensare che fino adesso non ho neanche iniziato.Non esiste niente in nero ,è tutto documentabile.Lappartamento è stato pagato 200.000 euro,ne valeva,negli scatti istat,euro 133.000.Adesso,il problema è:si può,dopo quattro anni,"riaprire il tutto"?In che modo e senza continuare a "farsi prendere per i fondelli"anche da un'avvocato?Devo,quantomeno,avere qualcosa si sostanziale per poter dialogare e confutare.Fiducioso in attesa ..distinti saluti
     
  17. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Cosa significa che il Comune si rifiuta di chiarire la tua richiesta ? E qual'è la tua richiesta ?

    Mi sembra difficile che il notaio non abbia menzionato per niente la parola "convenzione" e se non l'ha fatto, il primo da portare in giudizio è lui...
    Silvana
     
  18. Artan

    Artan Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    sperando di essere utile ....

    Procedura per la vendita di alloggi in edifici convenzionati successivamente all’entrata in vigore della Legge n. 179/1992 (condizioni contenute nelle convenzioni)

    Gli immobili possono essere alienati, nei primi cinque anni decorrenti dall’assegnazione e/o acquisto previa autorizzazione dell'Ente competente (Comune o Regione), quando esistano gravi, sopravvenuti e documentati motivi.

    Decorso tale termine, gli alloggi possono essere alienati, aggiornando il prezzo di prima cessione (indicato nella convenzione stipulata tra il Comune e l’operatore che ha realizzato l’intervento), sulla base dell’indice ISTAT relativo all’incremento del costo di costruzione, risultante dal confronto tra l’indice relativo al mese in cui è stato effettuato il primo trasferimento e quello relativo al mese immediatamente precedente alla data di cessione delle unità immobiliari, applicando una percentuale di deprezzamento per ogni anno decorrente dal sesto anno successivo a quello di prima cessione dell’immobile pari a: 1% per i successivi 15 anni, ed eventualmente di 0.50% fino alla scadenza della convenzione.
     
  19. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Scusa, Artan, le convenzioni non sono tutte uguali e quella che tu hai citato è una di quelle possibili...

    Silvana
     
  20. Artan

    Artan Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    certo Silvana ... le convenzioni sono sempre diverse ............dipende dai vari comuni o regioni..
    mi sembra strano che Somtun non sia reso conto che comperava un alloggio in regime di edilizia convenzionata.
    Sicuramente nell'atto di acquisto fà riferimento a qualche convenzione ....
    attenti poi al prezzo dichiarato in atto ...
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina