1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. elylu

    elylu Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Salve a tutti,
    mi trovo a porvi un quesito (magari stupido) ma, ahimè, mi trovo impacciata. Ho acquistato la mia prima casa tramite AI e con l'aiuto di alcuni consulenti finanziari (quindi persone competenti nel campo) e quindi non ho avuto alcun tipo di problema...ora invece mi trovo ad aver trovato una persona interessata allacquisto del mio immobile e la mia domanda è: come devo procedere???? Non ricordo quali documentazioni vanno fornite e/o richieste e in che ordine di tempo.
    Inoltre, chiedo conferma, nel momento in cui mi dice che è intenzionato all'acquisto devo compilare una sorta di scrittura privata con i dati di entrambi e con la richiesta di una caparra a mezzo a/b, da citare sulla scrittura?
    Grazie a chi mi aiuterà :)
     
  2. Gentedimare

    Gentedimare Membro Attivo

    Privato Cittadino
  3. elylu

    elylu Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Grazie mille! ;)
     
  4. elylu

    elylu Membro Attivo

    Privato Cittadino
     
  5. carla vecchi

    carla vecchi Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Vedrai che l'AI che ha curato il tuo acquisto sarà felicissimo di seguirti nella vendita.
    Sconsiglio le improvvisazioni in questo campo, a ognuno il suo mestiere
     
    A Graf, Sim, Bagudi e 1 altro utente piace questo messaggio.
  6. elylu

    elylu Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Ma io la mia casa la sto vendendo privatamente...non tramie AI....
     
  7. carla vecchi

    carla vecchi Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Lo avevo capito. Ma sono del parere che se per la consulenza tecnica ti affidi a loro dormirai meglio. ;)
     
  8. elylu

    elylu Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Farò come dici tu...grazie! ;)
     
  9. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Se hai concluso le trattative, prendi un geometra a seguirti, non farò gli interessi della categoria, ma faccio i tuoi. Nel caso invece la trattativa sia complicata, un agente ti sarà sicuramente d'aiuto, con compenso da accordare, prima.
     
  10. Kurt

    Kurt Membro Attivo

    Altro Professionista
    Posso suggerire di ricorrere al notaio?
    Egli potrebbe predisporre il preliminare di compravendita (che tanto deve esser registrato) e preparare l'elenco dei documenti che la parte venditrice dovrà fornire.
    Solitamente i costi per il compromesso sono inclusi in quelli di rogito
    Kurt
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  11. Sim

    Sim Membro Senior

    Agente Immobiliare

    L'idea è ottima, dipende dall'acquirente e dal notaio dell'acquirente ;)
     
    A dormiente e carla vecchi piace questo messaggio.
  12. francesca7

    francesca7 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Non è vero che il preliminare dal notaio è gratuito con costi inclusi nel rogito, almeno non sempre, alcuni notai lo fanno pagare.
     
    A Sim piace questo elemento.
  13. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Io no sono per nulla d'accordo, a meno che il notaio non si serva di un geometra per fare la relazione tecnica... se non lo fa, meglio un geometra. Il notaio c'è al rogito e garantirà quella fase... se il preliminare sarà complicato da impostare sarà il geometra stesso a contattare e consigliare un notaio, ma quello che fa il geometra, il notaio non ha capacità di farlo. Viceversa, nella grande maggioranza dei casi un preliminare un geometra è capacissimo a redigerlo...
     
    A Tobia piace questo elemento.
  14. Kurt

    Kurt Membro Attivo

    Altro Professionista
    Ponz, non diciamo cose inesatte.


    I geometri non sono specialisti di diritto (materia che se non erro non è inserita tra quelle del corso di studio - almeno ai miei tempi). Un cattivo compromesso non può essere raddrizzato da un notaio, viceversa un notaio ha la capacità professionale di fare un compromesso blindato e la possibilità d'avvalersi di tecnici che facciano gli approfondimenti necessari.

    Per i costi basta parlare con il notaio. Quanto fatto per il compromesso non lo può fare pagare per il rogito e un buon compromesso deve essere fatto con la medesima professionalità e attenzione di un rogito. Una volta firmato le pattuizioni non possono più essere modificate a meno di non impugnare l'atto.

    PS non sono un notaio
     
    A dormiente piace questo elemento.
  15. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Lo so, ma vedi... i geometri non sono specialisti di diritto, ma il 90% delle volte un preliminare non necessita delle competenze di un notaio, mentre il 90% delle volte necessita delle competenze di un tecnico per controllare e sistemare cose che il notaio non conosce minimamente e lascia alle dichiarazioni delle parti, cose per le quali non ha alcuna responsabilità ne obbligo tra l'altro... ci sono state infinite discussioni sul tema. ;)

    Quindi se devo scegliere di avere UNA sola figura al mio fianco quando vendo e compro, preferisco il geometra al notaio, l'avvocato poi è da evitare, per forma mentis tende a tutelare troppo la parte che gli da incarico. :D

    Il notaio poi lo prende l'acquirente, quindi di norma c'è già, se il venditore prende il geometra potrà esser sicuro di ciò che vende... da me il geometra e il notaio sono figure delle quali si dota l'acquirente, per massima garanzia... il venditore produce il suo tecnico per fornire documentazione e sistemare, magari, magagne... da me un notaio NON ROGITA NE SCRIVE PRELIMINARE IN MANCANZA DI RELAZIONE TECNICA DI UN GEOMETRA: ;) uff. caps.. sorry.
     
    A enzo6 piace questo elemento.
  16. enzo6

    enzo6 Ospite

    Recentemente ho assistito al preliminare da un notaio e sinceramente non mi è piaciuta la disinvoltura con cui ha operato.
    Controlli solo a livello di conservatoria e non a livello comune/catasto tranne che far firmare la planimetria alle parti.
    Ergo.....
     
  17. Sim

    Sim Membro Senior

    Agente Immobiliare
    In effetti alcuni notai lasciano a desiderare per comportamento soprattutto ai preliminari per poi farti impazzire al rogito. Altri invece sembra che il mondo finisca al preliminare e ti fanno sistemare ogni cavillo.
     
    A enzo6 piace questo elemento.
  18. enzo6

    enzo6 Ospite

    Solitamente fanno pagare onorari per la trascrizione e tasse registrazione e trasscrizione.
    Se fai solo la registrazione ti chiedono solo le tasse.[DOUBLEPOST=1371735416,1371735330][/DOUBLEPOST]
    anche i notai sono l'espressione di questo stato borbonico dove non esiste regola ma solo discrezionalità dei pubblici ufficiali.
     
    A Sim e Kurt piace questo messaggio.
  19. Kurt

    Kurt Membro Attivo

    Altro Professionista
    Concordo con Enzo6, ci sono professionisti e professioni in tutte le professioni (scusate il gioco di parole) e non possiamo prendere un solo soggetto per stigmatizzare tutta la categoria.

    Non concordo invece con Ponz quando scrive che per un preliminare non servono le competenze di un notaio perché il preliminare è, per le parti, forse più importante ancora. Il rogito non può contenere altre clausole che quelle contenute nel compromesso; se in questo una clausola è scritta male, dal punto di vista giuridico, poi non posso più cambiarla se non con l'accordo delle parti.
    Ne consegue che le parti - non tecniche - possono interpretare quanto scritto secondo la loro intenzione il che non significa che la stessa sia comune e che sia conforme alla legge.

    Per dare un esempio. Anni fa, quando c'era ancora l'INVIM, in un compromesso le parti avevano scritto che tutte le tasse dell'atto erano a carico dell'acquirente. Al momento del rogito il venditore si aspettava che il compratore pagasse l'INVIM il compratore si rifiutò, perché l'INVIM era un'imposta. In conclusione di fronte alla scelta se restituire il doppio della caparra ricevuta o di pagare l'INVIM il venditore optò per quella meno onerosa ma il risultato fu che incassò meno del previsto.

    Trovo invece contraddittorio per la sua tesi quando scrive che il notaio non agisce (rogito o preliminare) in assenza di relazione tecnica (geometra/architetto/ingegnere ecc.). Lo trovo contraddittorio perché alla fine concorda con me che scrivevo che il notaio ha la capacità professionale di fare un compromesso blindato e la possibilità d'avvalersi di tecnici che facciano gli approfondimenti necessari. Possibilità che nella realtà viene sempre esercitata in quanto nel preliminare l'oggetto della vendita viene ben identificato completo di tutte le evidenze, tra cui le urbanistiche.
     
    A dormiente piace questo elemento.
  20. enzo6

    enzo6 Ospite

    E' una questione di discrezionalità e buon senso.
    Tanto poi c'è chi pensa che è comunque assicurato.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina