1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Valexh

    Valexh Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve,
    Tramite agenzia immobiliare ho firmato un compromesso per acquisto di immobile.
    Al momento dell'acquisto c'era una mancata corrispondenza tra la casa e i documenti catastali. È stato fatto l'ampliamento del salone tramite chiusura balcone in cui è stato disposto angolo cottura.Ho chiesto modifica e ovviamente agibilità ... Il venditore tramite agenzia ha assicurato che era tutto perfettamente regolare. Io mi son fidata ovviamente dell'agente immobiliare...

    La richiesta per agibilita è in corso.
    Ho fatto accesso agli atti in comune e risulta che il progetto presentato con la dia è difforme rispetto a ciò che c'è in casa... Ovvero è stato messo una porta soffietto x separare cucina e sala , cosa che ovviamente fa venir meno i requisiti di abitabilità( io non lo sapevo non essendo del mestiere). Tutto ciò mi è stato detto in comune, non dall'agente al quale ho ripetuto più volte che volevo acquistare un immobile perfetto , ne dal venditore.
    Il notaio mi ha detto che posso recedere oppure chiedere di abbassare il prezzo di vendita... Tempistiche?
    Considerato che devo chiedere mutuo e non me lo daranno con sto vizio.Il compromesso è vincolato al mutuo e erogazione... Ma x questo andrei a subire danni per aver affrontato spese accessorie ...
    Cosa mi dite?
    Alla data del rogito posso ritenermi libera di non acquistare e avere i soldi indietro? Sapendo che non mi saranno mutuo, non per problemi economici ma x difformità dell'immobile, posso comunicare al venditore e riprendermi i miei soldi? Perderei così i soldi già dati all'agenzia che invece mi verrebbero resi al momento in cui non firmerò rogito?
     
  2. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Salve, le tempistiche per rescindere,non recedere, il compromesso sono di 5 minuti; l'immobile non ha requisiti di vendibilita', per cui basta una raccomandata a/r indirizzata al proprietario ( te la prepara il notaio )ed hai risolto, resta poi vedere la restituzione della caparra. Per richiedere un abbassamento del prezzo devi incontrare il proprietario e trattare, non so che valore avrebbe la cosa perché comunque non risolve la invendibilita' del' immobile che comunque deve essere sanato a cura e spese del proprietario. Se sei interessato comunque all'acquisto devi procedere prima a sanare il tutto ( i tempo possono essere anche di qualche mese dipende dagli abusi) e poi iniziare pratica mutuo, devi valutare tu cosa e' meglio per te. Io lascerei perdere se non avessi particolare interesse.
     
    A Valexh piace questo elemento.
  3. Valexh

    Valexh Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ti ringrazio!
    Non c'è da sanare nulla, solo togliere la porta, diciamo che se avessi saputo non avrei certo fatto proposta, dato che vorrei una casa senza difformità e quindi che non vale in valore che la sto pagando...in più é non abitabile secondo la legge Bosetti del 75... Questo mi è stato detto in comune quando abbiam visto le planimetrie è confrontate con la foto dell'immobile.

    Ma se la casa è non vendibile, l'agenzia dovrebbe rendermi i soldi giusto?
    Grazie
     
  4. alessandro66

    alessandro66 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Ma smontare la porta? Rimango basito...non concludere per una porta?...bah!...
     
  5. Valexh

    Valexh Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Che vuol dire rimango basito? Scusa ma al momento della vendita ho richiesto che fosse tutto in ordine, mi è stato assicurato. Dopo aver addirittura chiesto all'agente se il fatto che ci fosse la porta comportasse la perdita dei requisiti di abitabilità... Mi ha risposto no molto vagamente. Sto pagando la casa molto, non vedo perché non devo pretendere che sia in ordine dato che erano i presupposti x acquistare a quel prezzo. Pago una agenzia anche x quello... Se devo rivendere devo rismontare la porta? E che agio... Spendo soldi per avere tutti sti problemi. Le cose van fatte bene se compro, perchè darmi la zappa sui piedi, avrei comprato altrove...[DOUBLEPOST=1403760195,1403760143][/DOUBLEPOST]La porta in questione costa solo 5000 euro...
     
  6. alessandro66

    alessandro66 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Ma perché la porta incide sul l'abitabilità? Te l'hanno spiegato in Comune? Hai sentito il parere di un tecnico di tua fiducia? Per te è fondamentale la presenza della porta? Una porta da 5.000 euro??? È d'oro! Potrebbe essere un problema di dimensioni della cucina ricavata sul balcone che non ha i requisiti minimi ma in tal caso non è certo la porta il problema, bensì tutto il divisorio...è strano che lo sia solo la porta...comunque, in linea di principio, se non esistono soluzioni accettabili e l'appartamento non si può vendere nello stato di fatto che hai visto, decidendo di acquistarlo, hai diritto al recesso.
     
    Ultima modifica: 26 Giugno 2014
    A Ponz, Rosa1968 e Silvio Luise piace questo elemento.
  7. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    ci sono le porte da 5.000 euro eccome.
     
    A Valexh piace questo elemento.
  8. Valexh

    Valexh Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Si si certo, visto che l'agenzia e il venditore non mi danno la planimetria, che richiedo da mesi, sono andata direttamente al comune dove mi han spiegato ste cose, ovvero che la porta, non può esser messa lì dove sta, per il fatto che preclude l'areazione degli ambienti... Mi han detto che va tolta... Io ho chiesto tutto questo all'agente e al venditore nel corso della compravendita , dico io..l'agente non il decreto legge del 75... Io ora lo conosco ma non mi aspettavo tutti sti problemi ricorrendo alla agenzia...
    Voglio solo acquistare bene, la casa è come un assegno circolare... Non posso acquistare una cosa con meno valore del prezzo pagato!
    Grazie per le risposte☺️[DOUBLEPOST=1403764588,1403764424][/DOUBLEPOST]E poi se in progetto l'infisso non c'è un motivo ci sarà.. Ovvero non ci può stare... E l'ingegnere che ha fatto in progetto di ampliamento lo sapeva ...
     
  9. alessandro66

    alessandro66 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Immagino, quindi, che il salone non abbia altre finestre e/o porte finestre oltre quella di accesso all'ex balcone...
     
  10. Abacus

    Abacus Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    l'ag imm e/o il venditore avvano carte in mano per dirti che era tutto ok?? non mi pare.. come si puo' assicurare al cliente che è tutto ok quando non si ha almeno una relazione tecnica in mano? anche la planimetria catastale non fa fede perchè il catasto non è l'urbanistica.. al catasto puoi far figurare una cosa che in realtà non era!

    comunque il venditore deve dare conformità per l'atto di vendita, non è obbligato sul preliminare... il fatto della porta per me è secondario.. ovvero, sicuramente è un problema di rapporti illuminati e/o areazione che, senza la porta con locale unico, non soddisfino quei requisiti... quindi, SOLO AI FINI CATASTALI li deve risultare una porta ma non è detto che tu per forza debba metterla..

    Per la rivendita è molto più semplice di quanto pensi.. basta che l'agenzia o il venditore del caso dica all'ipotetico acquirente che li ci dovrebbe essere uan porta ma che per comodità non l'hai messa, stop.
    se acquista la casa è coscente del problema..

    i veri problemi sorgono quando inaspettatamente ti trovi una situazione diversa da quella che in realtà è, ma se è debitamente esposta al momento giusto io non ho mai trovato difficoltà a vendere anche con lievissime difformità
     
  11. Valexh

    Valexh Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Esatto... Il problema è quando vogliono nascondere le cose... E tu ha esplicitamente chiesto che fossero in regola.

    Un'altra finestra c'è ma non è sufficiente x la regola di 1/8
     
  12. Valexh

    Valexh Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ma in ogni caso il fatto é completamente doverlo... La porta NON ci doveva essere... E loro han detto che era tutto in regola x che ci poteva stare.

    Comunque il notaio dice che posso non comprare ... Mi sa che chiedo a un avvocato, forse è meglio
     
  13. Abacus

    Abacus Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    puoi chiedere il recesso o meglio una diminuzione del prezzo... cmq il notaio è un avvocato (scelto da te)
     
    A Valexh piace questo elemento.
  14. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Ma questa casa ti interessa o no ????
     
    A Valexh e Rosa1968 piace questo messaggio.
  15. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Secondo me si arriva ad un punto di tensione dove anche se la casa interessa, si innesca il rifiuto perché prevenuti dagli accadimenti che, trattati in modo trasparente l'avrebbero predisposta meglio a proseguire nell'acquisto. A volte basta veramente poco.
     
    A francesca7, alessandro66, Greta Phlix e ad altre 3 persone piace questo elemento.
  16. Valexh

    Valexh Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Si esatto... Ti sentì notevolmente presa in giro...

    Si, questa casa mi piace tantissimo, nello stato in cui l'ho vista, infatti ero disposta a pagarla tanto. Ovviamente perfetta... Senza però vizi di nessun tipo.
    Tutto ciò specificato in più occasioni al venditore e al mediatore... Era la mia richiesta precisa, che tutto fosse regolare... Se poi in comune ti dicono: "guardi che esiste un decreto legge che stabilisce che... La casa non deve avere quella barriera... " poi vedi il progetto e la porta giustamente non c'è ... Ti girano molto!!!
    Ma sta porta qui ci può stare? "È tutto in regola in comune"
    Ho pure cercato di convincere il tecnico del comune che la stanza aveva un'altra porta finestra, ma non c'è stato verso. In comune dicono di no...
    Ora l'idea di acquistare con questo vizio ignoto mi rode molto... Proprio perché non volevo una cucina nella sala... Io non sono mica un perito , ma l'agente immobiliare lo è. Doveva consigliarmi, dato che esplicitamente ho chiesto e lui diceva che era in regola e lo pago.

    Va be speriamo di risolvere... In fondo qui cerco solo dei pareri e info in piu[DOUBLEPOST=1403803398,1403803242][/DOUBLEPOST]
    Siii lo so! Pure stra- preciso!!! Il mio notaio è proprio bravo, sarà che sono pure io maniacale x certe cose...

    Però mi ha detto che lui fa solo da notaio
     
  17. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Non voglio difendere l'operato del collega, ma devo per onore di verità chiarire che l'Agente Immobiliare non è un perito, nè un tecnico o altro e solo un semplice mediatore, che l'esperienza, gli studi e la continua frequentazione ( sia chiaro per lavoro :risata:) del settore ti possa mettere nella condizione quantomeno di capire o domandarti determinate cose... questo è diverso ed è lasciato alla persona.
    Il collega aveva il dovere di chiedere se sull'immobile insistevano abusi o altro... questo si... e il proprietario aveva il dovere di portare a conoscenza della cosa il collega, anche perchè questi abusi comunque vengono a galla... voglio pensare e mi piace pensare che l'inesperienza unità alla buona fede ha creato questo problema.[DOUBLEPOST=1403803869,1403803656][/DOUBLEPOST]
    Giusta precisazione... ora il discorso deve solo interessare te... se la casa ti piace e sei interessata, hai la possibilità di trovare un accordo e far sanare o ripristinare il tutto come in origine, per poi proseguire con la richiesta di mutuo e via con il resto; se invece la casa ha perso il tuo interesse... hai la possibilità di rinunciare all'acquisto avendo motivazioni valide per farlo. Fabrizio
     
    A Valexh piace questo elemento.
  18. CheCasa!

    CheCasa! Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Non è detto che venditore ed agente immobiliare siano in mala fede.
    Tu hai citato l'intervento di un architetto, incaricato dal venditore di sanare l'abuso del balcone. Hai provato ad intepellarlo? Non è possibile, semplicemente, che l'architetto si sia limitato a far sottoscrivere la documentazione depositata senza menzionare neppure al venditore la questione della porta, ritenendola di poco conto? Non è possibile che l'agente immobiliare, come spesso accade, si sia rivolto al tecnico incaricato dal venditore per sapere se la pratica fosse in corso di regolarizzazione e l'architetto abbia risposto genericamente: "E' tutto ok"?
    D'altro canto non credo che potresti avere dei problemi con il mutuo per la presenza di una porta in più. Nella peggiore delle ipotesi, in fase di perizia potrà essere rimossa, e reistallata successivamente perchè ritenuta comoda.

    Anche sulla questione della risoluzione del contratto o della riduzione del prezzo ci andrei cauto. La presenza dell'infisso che separa la cucina dalla sala è stata citata nel preliminare o è presente una specifica clausola di risoluzione?

    Se tutta la questione fosse stata gestita verbalmente faccio fatica a ritenere che con la rimozione dell'infisso da parte del proprietario prima della sottoscrizione del rogito o della perizia della banca, si possano determinare le conseguenze palesate dal notaio.
     
    A francesca7 piace questo elemento.
  19. Valexh

    Valexh Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ma se è tutto in regola perché c'è bisogno di trovare sotterfugi?! È quello che non capisco...
     
  20. CheCasa!

    CheCasa! Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Cara Valexh,
    mia madre è una fiera rompipalle, un po' come te. :)
    E' meticolosa, precisa, corretta e leale.
    Ritenendo queste qualità imprescindibili si aspetterebbe di vivere in un mondo che le sappia rappresentare altrettanto bene.
    Purtroppo le capita spesso di provare rabbia e frustrazione, nelle più svariate occasioni, dovendosi confrontare con la superficialità che caratterizza gran parte di ciò che la circonda.
    Io le faccio presente che non ne vale la pena, che a volte bisogna passarci sopra per non rovinarsi il fegato e poter aspirare ad una vita più felice.
    Naturalmente per questo spesso litighiamo.
    Se tu fossi mia madre ti direi: "La casa è sempre la stessa che hai visto qualche mese fa e di cui ti sei - come ho potuto comprendere - tanto innamorata. Se il problema è solo quello di una porta, pace. La toglieremo e la rimetteremo lì dove si trovava dopo il rogito. Magari il giorno al momento della firma tirerai le orecchie all'agente immobiliare, giusto per fargli capire che ciò che a lui poteva sembrare una piccola cosa, per te era importante e che quello che è accaduto ti ha fatto rimanere male tuttavia.... ora goditi questo momento. La gioia del tuo acquisto. Il tuo sogno che si realizza!"
    In bocca al lupo per tutto.
     
    A francesca7, sarda81 e Bagudi piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina