1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Elisa_B

    Elisa_B Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Abbiamo fatto una proposta di acquisto con l'esplicita richiesta al venditore di produrci tutta la documentazione del caso compreso il certificato di agibilità. Ora con un po' di documenti in mano (cosa che l'agenzia non ci aveva fornito deliberatamente se non in sede di proposta...) sono riuscita a sapere che il fabbricato (proveniente da donazione del 1991...quindi dovrei esser tranquilla, vero?) è un fabbricato rurale edificato prima del 1967 accatastato nel 2008 nello stato (a livello planimetrico) in cui è ora. Il geom. che ha fatto l'accatastamento mi ha detto che ai tempi non aveva avuto progetti o altro e che quindi non dovrebbero esserci pratiche edilizie recenti e quindi, desumo io, possibilità di avere certificati di agibilità... Cosa mi consigliate di fare?
     
  2. Silvio Luise

    Silvio Luise Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    .....se è ante 67 e in zona rurale non dovrebbero esserci problemi .Ci sono migliaia di situazioni simili ....
     
  3. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Quale categoria è stata dichiarata nell'accatastamento del 2008?
     
  4. Elisa_B

    Elisa_B Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Si tratta di un A/3
     
  5. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Il censimento è stato fatto in conformità a quanto disposto dalle norme sulle case fantasma ed ex rurali o no?
     
  6. Elisa_B

    Elisa_B Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Cosa intendi? Io so che il geom. del proprietario nel 2008 ha fatto l'accatastamento e redatto l'attuale planimetria catastale. Ci sono particolari criteri?
     
  7. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Si.

    Trattandosi di fabbricato rurale in visura era riportato con rendita zero ed era censito solo al catasto terreni.

    Adesso come fabbricati rurali non ne esistono più per l'agenzia delle entrate, o meglio possono essere censiti come A/6 o D10 ma solo ad intestatari che hanno i requisiti per essere coltivatori diretti ecc.ecc., automaticamente chi possiede un ex fabbricato rurale deve provvedere al censimento all'urbano con conseguente categoria catastale, quella più idonea per non compromettere la commerciabilità a detta di molti notai della mia zona è la C/2.

    Quindi se il tecnico ha censito in A/3 ovviamente l'immobile rappresentava tali requisiti e non poteva esimersi a dichiaralro tale ma in aggiunta a tale censimento doveva attivarsi pure a chiedere autorizzazione per cambio destinazione d'uso o ristrutturazione e cambio destinazione d'uso al comune di competenza.

    A questo punto penso che al momento del rogito il notaio chiederà lumi circa la realizzazione dell'abitazione.

    Per maggior sicurezza consultati con un notaio di tua fiducia.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina