1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. cautandero

    cautandero Membro Junior

    Privato Cittadino
    Volevo sapere, dai gentili frequentatori del Forum, se una persona che ha riceuto in donazione, per atto notarile,un appartamento dai genitori, se ha in tutto e per tutto gli stessi diritti di un proprietario che ha acquistato un appartamento. In particolare, può liberamente venderlo in costanza di vita dei genitori stessi? Grazie.
     
  2. vixent

    vixent Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    in teoria si ma praticamente bisogna primo vedere che tipo di donazione è stata fatta,secondo se c'è un atto di acquiescenza da parte dei sudetti e terzo tieni presente che le banche difficilmente fanno mutui ai compratori per immobili provenienti da donazioni
    cordialmente
     
    A Silvia Lau piace questo elemento.
  3. cautandero

    cautandero Membro Junior

    Privato Cittadino
    Grazie Vixent, non avevo pensato che ci sono donazioni con vincoli.
     
  4. gcaval

    gcaval Membro Attivo

    Altro Professionista
    @Vixent
    Sono d'accordo su quello che dici, ma cosa intendi per
     
    A Silvia Lau piace questo elemento.
  5. pizzocaro paola

    pizzocaro paola Nuovo Iscritto

    Mediatore Creditizio
    Buon giorno, la donazione prevede possibilità di richiesta di riduzione da parte degli aventi diritto per l'eventuale quota di eccedenza rispetto alla legittima. Questo diritto vale per anni 20 se il donante è in vita e 10 se deceduto. Pertanto lei può vendere il suo immobile ma il compratore deve essere cosciente che può incorrere nel rischio di restituzione del bene nel caso fossero proposte azioni di riduzione da parte di eventuali aventi diritto. Per questa motivazione molti immobili non sono facilmente mutuabili e le banche si tutelano nel caso di accensione di mutuo per l'acquisto richiedendo una fidejussione al donante. Complica il tutto una recentissima sentenza di cassazione secondo la quale la stessa richiesta di fidejussione da parte degli istituti bancari sia illegittima rendendo ancora più difficile ottenere il finanziamento. Paola Pizzocaro
     
    A vixent e gcaval piace questo messaggio.
  6. vixent

    vixent Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    a Gcaval potrebbe essere stato donato con riserva di usufrutto,può essere obnuziale fatta a un figlio che sta per sposarsi ( se poi non si sposa più e babbo si incavola...) puo o meno prevedere motivi particolari di revoca riportati nell atto , sono casi limite di solito si dona e basta
    cordialmente
     
    A Bagudi piace questo elemento.
  7. gcaval

    gcaval Membro Attivo

    Altro Professionista
    Ok, perfetto, grazie.
    Al di là dei casi limite, condivido pienamente quanto su detto.
     
  8. donatella 75

    donatella 75 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    confermo pienamente quanto detto da pizzocaro!, eventualmente se i genitori sono in vita si potrebbe fare una risoluzione della donazione, tornando il bene al donante.:).... non conviene più farsi fare delle donazioni!
     
  9. pizzocaro paola

    pizzocaro paola Nuovo Iscritto

    Mediatore Creditizio
    sottolineo anche che la risoluzione oltre ad essere onorosa e seriamente motivata comporta delle complicazioni e potrebbe essere interpretata dal giudice come ulteriore tentativo di elusione al diritto di legittima, brutta storia... la soluzione unica possibile può essere il deposito di denaro in contante o di polizza investimento premio unico interamente versato DAL DONANTE e a capitale garantito GESTIONE SEPARATA per il valore quantificato con vincolo a favore della banca e sottoscritto per accettazione da tutti gli eredi a garanzia di possibile escussione. SALUTI SEMPRE DA Paola Pizzocaro.
     
  10. donatella 75

    donatella 75 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    e se ci fosse qualche erede non al corrente della vendita? (tipo figlio al donante sconosciuto?)
     
  11. pizzocaro paola

    pizzocaro paola Nuovo Iscritto

    Mediatore Creditizio
    La garazia in denaro contante o polizza serve a garantire queso. l vincolo deve avere la dutata di 10 anni in caso di morte del donante o venti se vivente. In pratica la somma versata resta congelata fino a scadenza dell'eventuale diritto in caso di escussione.
     
  12. gcaval

    gcaval Membro Attivo

    Altro Professionista
    Certo, ma quanto è praticabile questa soluzione? Conviene al venditore (o meglio, al donante) tenere bloccato per vent'anni un bel gruzzolo di soldi? Da questo punto di vista concordo perfettamente con Donatella75

     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina