1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Fio2605

    Fio2605 Membro Ordinario

    Altro Professionista
    Buongiorno! La mia domanda è: se nel mandato in esclusiva non è citato l'art. 1756, ed il mediatore richiede in ogni modo il rimborso spese a scadenza naturale del mandato, gli è dovuto?
    Sta succedendo ad alcuni amici/clienti, un'agenzia pretende da loro un rimborso spese (ancora non quantificato). La casa non è stata venduta, il mandato è in scadenza, ed oltre tutto il prezzo del mandato è più basso rispetto a quanto concordato inizialmente e rispetto a quanto viene proposto sul mercato....
    In attesa di un vs valido consiglio, vi auguro buona giornata!
     
  2. enzo6

    enzo6 Ospite

    Il rimborso spese deve essere indicato in presenza di incarico con provvigioni.
     
    A ccc1956 piace questo elemento.
  3. Robin Hood 69

    Robin Hood 69 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Ogni pattuizione deve essere prevista sull'incarico di vendita. Se è previsto e il cliente ha accettato firmando l'incarico, no problem è dovuto.
     
  4. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista
    veramente ha scritto che non e' citato in proposta l'art. 1756.
    quindi niente rimborso.
    ci provano, ci provan:shock:_o
     
    A enzo6 piace questo elemento.
  5. Robin Hood 69

    Robin Hood 69 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Nell'incarico si fa esplicitamente cenno a presunti rimborsi spese o no?
    A prescindere dal citare l'articolo 1756, può essere stato scritto anche a penna il rimborso, pertanto bisogna capire cosa prevede questo incarico.
    Cosa c'è scritto, Fio?
     
  6. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Nel mandato in esclusiva non spetta il rimborso spese, perchè se previsto diventa vessatorio.
     
    A ccc1956 piace questo elemento.
  7. adimecasa

    adimecasa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    a meno che non sia stato previsto un contributo di rimborso spese per la pubblicità
     
  8. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Ormai tutti facciamo pubblicità in portali o testate
     
  9. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista
    che io sappia l'incarico in esclusiva si da' all'agenzia che in cambio evita di far pagare al venditore il rimborso spese.
    io ho sempre fatto cosi' anche per affittare.
    altrimenti il troppo storpia.:D
     
  10. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Perchè scusa? Mi spieghi perchè vessatorio?
    Piuttosto quando è previsto un rimborso spese in caso di non vendita un minimo di quantificazione andava fatta. Mi sembra di capire che ci siano stati comportamenti un pò anomali, vedi il prezzo del mandato rispetto al prezzo di lancio commerciale. Un modo per dire, non mi dai le provvigioni, io vendo di più e ci sto dentro, quindi si sono assicurati l'eventuale provvigione in caso di vendita. Questo potrebbe essere contestato dalla proprietà in quanto mettendo un prezzo più alto da quello stabilito dalla proprietà, di fatto potrebbero aver allontanato dei potenziali acquirenti, proprio perchè hanno reso il prezzo fuori mercato. Poi è tutto da dire nel senso che molto dipende dai veri accordi che sono stati sottoscritti.
     
    A enzo6 piace questo elemento.
  11. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Ciao CC1956, non è così. L'incarico in esclusiva ha un'altra finalità, non quella di non pagare il rimborso spese. Io non ho mai chiesto il rimborso spese, ma questo non è legge, è solo un mio modo di lavorare. Il rischio rimane solo il mio.
     
  12. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista
    io in tutti gli incarichi che ho firmato sia per vendere che per affittare qualche locale
    l'agenzia ha sempre barrato la casella in cui c'era la clausola che con l'esclusiva rinunciava alle spese.
     
    A topcasa piace questo elemento.
  13. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Il codice del consumo definisce clausole abusive quelle che malgrado buona fede determinano a carico del consumatore un significativo squilibrio, da intendersi a livello normativo, vale a dire quello intercorrente tra le rispettive posizioni giuridiche dei contraenti degli obblighi derivanti dal contratto.
    Una clausola nella quale si possono indubbiamente rinvenire i caratteri della abusività è quella relativa al conferimento dell’incarico di mediazione in esclusiva ad una agenzia immobiliare, in quanto con essa si preclude al consumatore la possibilità, durante il periodo di efficacia del contratto di mediazione, di stipulare un medesimo accordo con altri agenti immobiliari.

    Più in particolare la clausola in esame violerebbe, salvo ovviamente dimostrazione dell’intervenuta trattativa individuale, la lettera t) dell’elenco contenuto nell’art. 33, 2° comma, codice del consumo la quale sancisce l’abusività delle clausole che pongono a carico del consumatore “restrizioni alla libertà contrattuale nei rapporti con i terzi”.

    Come ho detto, il professionista potrebbe evitare la declaratoria di nullità della singola clausola solo dimostrando l’intervenuta trattativa individuale, per la quale non è sufficiente, come ha avuto modo di affermare la giurisprudenza occupatasi della materia, la semplice sottoscrizione della stessa ma occorre dimostrare che vi sia stata una vera e propria “contrattazione” che ha portato all’accettazione della singola clausola.

    In altri termini il consumatore deve aver partecipato “attivamente” alla trattativa relativa alla clausola.

    Ovviamente, se nell’incarico conferito all’agenzia, che ricordiamo essere predisposto unilateralmente ed in modo standardizzato, la clausola relativa all’esclusiva è posto in evidenza con caratteri più ampi rispetto al resto del testo negoziale e magari dando la possibilità al consumatore di scegliere tra due opzioni (esclusiva e non) l’intermediatore potrebbe fornire un elemento di prova al giudicante in merito all’intervenuta trattativa individuale.

    E’ indubbiamente abusiva la clausola, ricorrente in molti moduli contrattuali di mediazione, in virtù della quale il mandato conferito dal consumatore è irrevocabile prima della scadenza negozialmente pattuita.

    Tale clausola, astrattamente correlata a quella concernente la penale che esaminerò nel prosieguo, è da considerarsi abusiva per il contrasto con l’art. 33, 2° comma, lett. g) del codice del consumo, il quale stabilisce che sono vessatorie le clausole che hanno per oggetto o per effetto di riconoscere al solo professionista e non anche al consumatore la facoltà di recedere dal contratto.
     
    A ccc1956 piace questo elemento.
  14. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Grazie della lezione sulle clausole vessatorie :p ma non mi hai ancora convinto sul perchè è vessatorio chiedere il rimborso spese.
    Salvo patti ed usi contrari, il mediatore ha diritto al rimborso spese nei confronti della persona che gli ha affidato l'incarico. Vero in quel contratto non è citato l'art. 1756 .... ed ho scritto nel precendete post come la penso. Ma mi chiedo come mai tu parli sempre di vessatorio, anche quando qualcuno vuole aiutare la nostra categoria e parlo di codice civile, il quale ci viene incontro ..... non vuole sminuire la nostra attività di mediazione disponendo che , e lo ripeto salvo patti ed usi contrari, anche se il mediatore non raggiunge l'obbiettivo della vendita ha diritto al rimborso spese
     
    A dormiente e Ponz piace questo messaggio.
  15. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    non nel caso di esclusività, perchè in sintesi l'esclusiva è concessa come un plus che si da a patto di non richiedere altro
     
    A ccc1956 piace questo elemento.
  16. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista
    infatti.
    io almeno ho sempre saputo questo.
    ti do' l'esclusiva, se vendi ti pago la provvigione giustamente, se non vendi, non ti do' niente nemmeno il rimborso.
    accidenti, ti ho dato l'esclusiva.:shock:
    se non hai venduto senza agenzie concorrenti, ti devo dare anche un premio??:occhi_al_cielo:
    io ho sempre dato l'esclusiva, sempre, anche in passato che non leggevo immobilio, per il solo
    motivo che ho sempre dato fiducia all'agenzia scelta.
    solo una volta sono stato deluso ma e' acqua passata. ma non ho pagato nulla.
    e poi io sono tanto infame.:p ....che anche non dando l'esclusiva, pretenderei che l'agenzia rinunciasse anche al rimborso in caso di non vendita.
    nero su bianco.
     
  17. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Penso il dare l'esclusiva anche a costo di dare maggior garanzia al proprietario, risolverebbe tante cose ed aiuterebbe gli AI
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina