1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. famigliacomplicata

    famigliacomplicata Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buongiorno a tutti,

    come da titolo vi scrivo per avere informazioni veramente basilari sul condominio e sulle sue regole.

    La situazione è la seguente: 2 edifici con parti in comune (ingresso, scale e cantina), in cui vi sono 3 proprietari. Uno di questi ha chiesto di istituire un regolamento di condominio.
    Toglietemi subito un dubbio: cercando su internet non sono riuscito a capire se in questo momento vi sono già delle leggi (codice civile?) che regolamentino le parti in comune e soprattutto cosa comporterebbe creare un condominio con un regolamento ufficiale. La creazione e ratifica di quest'ultimo da una forza maggiore ai diritti/doveri dei proprietari o cosa cambierebbe?!

    Scusa la domanda forse stupida... toglietemi questo dubbio e poi vi farò altre domande! ;)

    grazie per le risposte
     
  2. sfn

    sfn Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    quante sono le unità abitative?
    se non sbaglio condominio = 4 o + unità abitative...
     
  3. famigliacomplicata

    famigliacomplicata Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
  4. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    unità immobiliari distinte con proprietari esclusi diversi e beni in comune.... voilà nasce il condominio... per il resto confermo mio intervento nel tread da te linkato....

    Smoker
     
  5. famigliacomplicata

    famigliacomplicata Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Perfetto. Ora la domanda è: che cosa regola un condominio? Il codice civile (libro III, Titolo VII) o è obbligatorio creare un regolamento interno?

    Scusate se sono domande banali e stupide ma mi sono trovato davanti ad una richiesta da parte di un mio parente di formulare un regolamento di condominio... e volevo capire se sono obbligato a farlo o se in teoria basta il codice civile.

    grazie ancora
     
  6. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    il regolamento è obbligatorio qualora il numero dei condomini sia superiore a 10.

    Smoker
     
  7. famigliacomplicata

    famigliacomplicata Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Leggendo il tread precedentemente linkato, ed in particolare il post seguente al tuo di Procicchiani, mi sorge un'altra domanda.... qui viene affermato che "La Corte ribadisce con questa pronuncia, l’applicabilità della disciplina condominiale prevista dal codice – artt. 1117 e ss. – a qualsiasi tipo di condominio, così come previsto dall’art. 1139 c.c. e quindi anche ai cosiddetti condomini minimi, composti cioè da due sole unità immobiliari. Pertanto anche a quest’ultimi sarà applicabile ad esempio la disciplina relativa alla ripartizione delle spese. Resta invece esclusa la disciplina relativa al funzionamento dell’assemblea condominiale; solo in questo campo, per i condomini minimi valgono pertanto le norme sulla comunione" ...
    la domanda è: quindi nel mio caso (NON un condominio minimo) vale la disciplina relativa al funzionamento dell'assemblea condominiale prevista dal codice civile?
     
  8. famigliacomplicata

    famigliacomplicata Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Perfetto, quindi se io non voglio fare un regolamento vale ciò che dice il codice civile giusto?
     
  9. STUDIOMINUCCI

    STUDIOMINUCCI Membro Assiduo

    Amministratore di Condominio
    In teoria regolamento e tabelle portano soltanto certezze.
    Quindi....direi che averli è , per tutti i comproprietari, molto meglio che non averli.

    Nella pratica...qualche volta son fatti da male a malissimo, e in quel caso è molto meglio non averli, ovviamente.

    Da evitare tutti quei regolamenti che si limitano al copia-incolla delle norme già contenute nel codice civile (li paghi per non aver nulla che non fosse già a tua disposizione) e che non tengano conto delle particolarità del singolo condominio e delle necessità di gestione che , nel tempo, queste particolarità possono comportare.

    Non è per spirito "di categoria", ma...per la mia esperienza....se io , oggi, dovessi aver necessità di regolamento e tabelle, li commissionerei ad uno dei tanti studi di Amministrazioni Condominiali che se ne occupano abitualmente e professionalmente. Perchè questa professione allena moltissimo ad immaginare (sulla base dell'esperienza) quali potranno essere i problemi che si determineranno negli anni e ...a comporre un Regolamento che sia realmente in grado di prevenirli.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina