1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Vivaleaste72

    Vivaleaste72 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Salve a tutti! Il mio quesito è questo: abbiamo vinto un asta io ed il mio compagno e il 24 scade il mese per il pagamento del corrispettivo, che abbiamo peraltro già completamente saldato.
    L avvocato curatore mi ha detto che prima di poter fare lavori consistenti (l immobile è un rustico di metà 800 che ha visto bene di farsi crollare parte del tetto proprio 20 gg dopo l asta...) :rabbia::risata:, dopo il decreto di trasferimento, dobbiamo aspettare altri 20 gg, per eventuale opposizione da parte dell esecutato.
    Ovviamente stiamo mettendo la casa in sicurezza onde evitare che crolli altra parte del tetto danneggiando magari anche i muri, ma poi dobbiamo cmq procedere a rifare il tetto in tempi brevissimi, prima dell arrivo dell inverno.
    Il vecchio proprietario esecutato può davvero creare problemi?
    Grazie mille a chi mi vorrà rispondere e spero di essermi spiegata bene! :)
     
  2. gcaval

    gcaval Membro Attivo

    Altro Professionista
    Assolutamente no. Poi nella pratica, però, se il vecchio proprietario vive ancora lì, conviene mettersi d'accordo e convincerlo (magari con qualche soldino) ad uscire senza fare troppe storie. In ogni caso lo sfratto è esecutivo. Aggiungo anche che non è vero che dovete aspettare 20 giorni per l'eventuale opposizione del proprietario. Se l'asta è senza incanto l'aggiudicazione è immediata, salvo il fatto che l'aggiudicatario non saldi il prezzo entro i limiti stabiliti. Se l'asta è con incanto è necessario attendere 10 giorni dalla data dell'asta in quanto qualcun altro potrebbe rilanciare oltre un quinto del prezzo di aggiudicazione (art.584 cpc), per cui il giudice può riaprire l'asta (ipotesi molto remota comunque).
    In definitiva, state pure sereni!

    Assolutamente no. Poi nella pratica, però, se il vecchio proprietario vive ancora lì, conviene mettersi d'accordo e convincerlo (magari con qualche soldino) ad uscire senza fare troppe storie. In ogni caso lo sfratto è esecutivo. Aggiungo anche che non è vero che dovete aspettare 20 giorni per l'eventuale opposizione del proprietario. Se l'asta è senza incanto l'aggiudicazione è immediata, salvo il fatto che l'aggiudicatario non saldi il prezzo entro i limiti stabiliti. Se l'asta è con incanto è necessario attendere 10 giorni dalla data dell'asta in quanto qualcun altro potrebbe rilanciare oltre un quinto del prezzo di aggiudicazione (art.584 cpc), per cui il giudice può riaprire l'asta (ipotesi molto remota comunque).
    In definitiva, state pure sereni!
     
    A Umberto Granducato e Vivaleaste72 piace questo messaggio.
  3. Vivaleaste72

    Vivaleaste72 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Perfetto! Grazie mille davvero! :)
     
  4. manu1974

    manu1974 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Non esiste la possibilità che l'esecutato possa aver diritto a qualcosa, nel caso non voglia andar via o " buona uscita " o buon legale e comunque per esperienza personale al massimo 60-90 giorni l'immobile si libera ..non è uno sfratto è un aggiudicazione definitiva quindi diventa occupazione abusiva di immobile....vero è il rialzo del famoso sesto del prezzo ma non succede praticamente mai...chi è interessato a partecipare in genere è presente all'asta
     
  5. naralis

    naralis Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Ciao a tutti...
    mi chiam g.Luca e sono nuovo...volevo chiedere una cosa.
    Vorrei partecipare ad un'asta e volevo sapere quale è dettagliatamente l'iter per cacciare via l'occupante che sarebbe in pratica il proprietario esecutato.
    specifico che è vive solo senza figli.
    Ho sentito parlare di precetto..boh..
    posso sbrigare da solo la cosa o ci vuole per forza un avvocato?
    il tempo utile dall'inizio della procedura quanto è per mandare via il personaggio?
    ringrazio anticipatamente e saluto tutti
     
  6. manu1974

    manu1974 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Ciao Naralis, ci vuole sicuramente l'avvocato per garanzia, puoi eventualmente provare a parlarci x capire che tempi può avere ma non fidarti mai..te lo dico per esperienza chi vive una situazione del genere non ha più niente da perdere e non è affidabile nella maggioranza dei casi
    I tempi dipendono da che avvocato incarichi ( ti consiglio uno tosto ) in ogni caso in poco tempo tipo 2-3 mesi in genere si riesce salvo casi particolari ma oggi sotto questo aspetto la giustizia è più celere....e poi dipende da te anche perchè in genere quando si interviene nelle aste non dobbiamo guardar molto per il sottile, non è piacevole lo riconosco ma altrimenti è meglio non farle
    In bocca al lupo !
     
  7. naralis

    naralis Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Innanzitutto grazie manu...
    mafammi capire meglio visto che purtroppo sono ignorante in materia (nn solo in questa)..
    se mi aggiudico l'immobile ed ottengo il decreto di trasferimento, cosa deovrei fare?
    Non basta contattare l'ufficiale giudiziario? posso sapere cosaè il precetto?
    Spero tu abbia pazienza e ti ringrazio già per la disponibilità
    grazie ed a presto
     
  8. manu1974

    manu1974 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Ciao, l'ufficiale giudiziario lo puoi contattare ma sè lo fà un legale è meglio ( ti tuteli di più ) un legale può farti l'atto di precetto non puoi farlo tu da solo...e comunque l'atto di precetto viene fatto quando si vanta un credito quindi in genere si fà prima dell'incanto dopo in sostanza l'esecutato occupa l'immobile senza titolo, abusivamente perchè te lo sei aggiudicato all'asta...ecco perchè diventa più semplice liberarlo, non è uno sfratto è una vera e propria occupazione abusiva quindi perseguibile anche penalmente...ma in genere quando si libera in poco tempo l'aspetto penale si lascia assolutamente perdere...per altre info chiedimi pure...:ok:
     
    A Alessandro Frisoli piace questo elemento.
  9. naralis

    naralis Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Manu io riepilogo tu dimmi se sono asinello:

    io potrei fare da solo contattando l'ufficiale giudiziario dopo il decreto di trasferimento ma non posso fare nessun precetto perchè lo può fare solo un avvocato;

    Altra soluzione: mi aggudico l'immobile (la mia asta sarà il 09/11/2010) e il giorno stesso oppure il giorno dopo mi reco da un avvocato dicendogli di inoltrare un precetto (non so se all'uff. giudiziario o all'esecutato) - i miei dubbi su questa versione sono: perchè dici di inviarlo prima dell'incanto nella tua precedente risposta? l'avvocato può agire subito anche senza decreto di trasferimento?
    Volevo inoltre specificare che l'asta a cui partecipo è senza incanto- c'è qualche differenza?

    Ultima cosa: secondo te un avvocato quanto +/- si prende per questa pratica ( che dura un tempo ragionevole)?

    Ti ringrazio ancora una volta per l'aiuto e stammi vicino perchè man mano si avvicina il giorno mi sento timoroso..
    grazie mille....
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina