1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Vi allego questo articolo arrivato stamane sulla Newsletter di Monitor Immobiliare

    Silvana



    La Commissione della Camera lancia l’allarme: situazione grave per compravendite (120 mila case invendute), mutui e sfratti
    25/01/2011
    - "Tre anni di mercato in flessione hanno prodotto il dato allarmante di uno stock di giacenze che ha ampiamente superato i 100mila alloggi e oggi si attesta intorno ai 120 mila appartamenti invenduti".
    E' l'allarme lanciato dalla Commissione ambiente della Camera nel documento conclusivo dell'Indagine conoscitiva sul mercato immobiliare, presentato oggi.
    Nel corso di varie audizioni, la Commissione spiega di aver raccolto "dati negativi" che sembrano "accentuare gli elementi di preoccupazione per il permanere di una tendenza negativa nel settore delle costruzioni che, a differenza di altri settori industriali, non sembra avere ancora toccato il punto minimo della caduta ciclica, e ha continuato a mostrare segnali che restano sfavorevoli".
    La crisi, ha certificato il lavoro svolto dalla commissione parlamentare, è generalizzata e riguarda non solo il numero di abitazioni invendute, ma anche la diminuzione dell'erogazione di mutui immobiliari, il peggioramento della qualità del credito erogato, quello che il documento finale definisce il "preoccupante fenomeno di mancato accesso all'abitazione", fino all'aggravarsi del fenomeno degli sfratti.
    La Commissione evidenzia inoltre che "l'annosa questione dei ritardi dei pagamenti della pubblica amministrazione ha assunto in questa fase di crisi economica una ormai inaccettabile caratteristica di sistematicità, che sottrae liquidità alle imprese, che è causa di un complessivo deterioramento dei rapporti contrattuali, anche fra soggetti privati, che in alcuni casi mette a repentaglio la stessa sopravvivenza delle aziende".
    C'è poi da fare i conti con una "struttura rigida dei mercati immobiliari, sbilanciati verso la proprietà (le case di proprietà rappresentano in Italia il 72% delle abitazioni), che determina serie difficoltà a dare risposta ai diversi fabbisogni della domanda abitativa in locazione, da quelli delle giovani coppie a quelli di chi deve spostarsi per lavoro, da quelli degli studenti fuori sede, delle persone anziane e dei single a quelli degli immigrati regolari".
    Per quanto riguarda in particolare gli affitti, "la situazione appare particolarmente difficile, se è vero che la quota di case in affitto in Italia (attualmente 4,4 milioni, il 18,8% delle abitazioni totali) è nettamente inferiore rispetto agli altri Paesi europei (Germania 57,3%, Olanda 47,3%, Francia 40,7%) e, soprattutto, che l'offerta di edilizia sociale in Italia è nettamente inferiore a quella degli altri Stati europei (4,5% sul totale, undicesima in Europa)".
    Inoltre, denuncia ancora l'organismo parlamentare, c'è una "inaccettabile quota di affitti 'in nero', che ormai supera le 500 mila abitazioni".
    I deputati mettono infine in evidenza il problema del rapporto fra sistema creditizio e mercato immobiliare, sottolineando "la necessità di una chiara inversione di rotta rispetto a una fase negativa caratterizzata da una sensibile diminuzione sia dei finanziamenti delle banche alle imprese per gli investimenti sia delle erogazioni di mutui alle famiglie per l'acquisto delle abitazioni".
     
  2. Sereno

    Sereno Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Ma se ne sono accorti solo adesso ? Dove sono stati i ns. deputati fino ad ora ? Certo che con gli appartamenti comprati a Montecarlo a 300 mila euro non hanno ravvisato crisi del mercato:^^::^^:
     
    A Mil piace questo elemento.
  3. bravehearth

    bravehearth Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    Oh, se ne sono accorti, evviva :applauso:
     
  4. Limpida

    Limpida Membro Senior

    Agente Immobiliare
     
    A Bagudi piace questo elemento.
  5. fpsoft

    fpsoft Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Non è che forse il problema è questo?








    [​IMG]


    O si pensava dovesse durare per sempre?
     
  6. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    No, non è sospetto, è pura e semplice realtà.
    Gli amministratori ben sanno quali sono gli immobili di proprietà della comunità, ma se li dovessero dare in affitto nessuno dei loro "sostenitori" ne trarrebbe vantaggio.
    E' meglio lasciarli sfitti e istituire nuovi uffici amministrativi in beni di proprietà di privati (leggi "sostenitori").
    E' la regola del "mangia mangia o magna magna" in stretta coerenza alla legge del "menga" di italica fondazione.
     
  7. cleopolveroni

    cleopolveroni Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    in effetti la forbice più grande c'è stata appena prima e subito dopo l'entrata dell'euro! A causa del cambio percepito e"falsato" 1 euro mille lire, i costi e i prezzi senza controllo sono schizzati al doppio! senza motivo. I "gargarozzoni" dei proprietari e anche i costruttori giù a scendere fino ai fornitori di materie prime non hanno fatto altro che "raddoppiare" il prezzo delle case. Se penso che nel 2000/2001 il valore di un immobile in una città come Roma, presa una zona tipo Roma Nord, Flaminio era diLire 5.500/6.200 abitabile,(fonte Osservatorio dei prezzi immobiliari di Roma e Lazio)
    cioè le attuali € 2500/3000 circa... non è possibile che in 8 anni si sia arrivati a € 6000/7000 al mq( 12/14 milioni del vecchio conio!) per lo stessa tipologia..!! Bisognava controllare i prezzi secondo me e calmierare la grande abbuffata che ora si ritorce contro le vendite a prezzi così alti..e ha creato 120 mila case invendute..!
     
  8. Gerardo Paterna

    Gerardo Paterna Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    In sintesi ci sono voluti tre anni per dichiarare l'ovvio. Ce ne metteranno altri tre per essere certi che i numeri siano confermati. Nel frattempo il mercato epurerà un po' di imprese e società di costruzioni, un bel po' di immobili finiranno all'asta a prezzi scontati (30-40%)....
    Soluzioni dalla politica non ne arriveranno. Sull'invenduto le soluzioni immediatamente percorribili sono 2: abbassare per davvero i prezzi di vendita "adesso", o mettere tutto a reddito a "canoni umani".

    Che ne dite?
     
    A Limpida piace questo elemento.
  9. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Concordo pienamente sullo "snellimento" delle imprese e sulla fine degli immobili all'asta.

    Se qualche buontempone di mediatore pensa all'aiuto politico è meglio che cambi mestiere.

    Questa è la soluzione che sarà perseguita da tutti i costruttori e proprietari di immobili a condizione che recepiscano la attuale reale realtà che forse cambierà nei prossimi anni.
     
  10. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Il problema è che, a forza di essere costretti a trovare soluzioni da soli e dal momento che la politica di tutto si occupa tranne che dei problemi reali, forse potrebbe arrivare il momento in cui una gran parte di italiani non vada più a votare e dopo.....
    IL CAOS.

    Non sarebbe più semplice per chi vuole tenersi la poltrona cercare ogni tanto di occuparsi dei problemi dei cittadini ????
    O devono essere così arroganti e sicuri di mantenerla questa poltrona, da fregarsene totalmente di chi sta sotto e li deve subire ????

    Silvana

    Silvana
     
  11. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Sivana, BONDI docet.
     
  12. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Purtroppo. Eh, ma la poltrona interessa troppo...

    Silvana
     
  13. Gerardo Paterna

    Gerardo Paterna Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Silvana, in termini più ampi credo che il sistema ed i mercati trovino il modo di "autoregolarsi", anche se costa tempo....
    Politicamente è davvero una grande sfida! Considera che anche in Belgio sono trascorsi molti mesi dalle ultime elezioni e non sono riusciti a formare ancora il governo! E' evidente che "qualcosa" non funziona. Sono convinto che "dall'alto" i problemi non possano trovare soluzioni concrete. Credo di più nelle rivoluzioni a "km zero", dove il contatto con risorse, esigenze e problemi è davvero più concreto. Non credi?
     
  14. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Ok, posso essere d'accordo, ma in ogni caso, quello che si fa deve comunque essere in regola con dei principi che stanno a monte, se no è l'anarchia...

    Silvana
     
  15. Gerardo Paterna

    Gerardo Paterna Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Verissimo, ma in ambito locale "tutti possono" fare qualcosa se c'è la volontà. Diversamente, restiamo alla finestra in attesa che qualcuno dall'alto tiri fuori una soluzione...scusa se sono un po' "amaro"....
     
  16. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Hai ragione...

    Il problema è anche che ogni regione e addirittura ogni comune ha le sue regole, quindi non è nemmeno possibile portare avanti linee guida nazionali !

    Silvana
     
    A Gerardo Paterna piace questo elemento.
  17. tennista 100

    tennista 100 Membro Junior

    Privato Cittadino
    ho letto un po' stupito che una persona che vive del commercio immobiliare non sappia che è il mercato che decide chi può e chi non può, il Governo può solo in parte intervenire con dei piccoli accorgimenti, e se potesse lavorare in pace forse riuscirebbe anche a migliorare la situazione degli Italiani, e per quanto riguarda le poltrone non illuderti che rimangano vuote qualsiasi sia il colore politico, per cui vedi di darti da fare per far si che il tuo voto sia utilile a qualcosa o evita di dare giudizi qualunquistici che non migliorano di sicuro le cose. Saluti a tutti
     
  18. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
  19. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare



    Mi sembra di capire che tu non sia un agente immobiliare.

    Se tu lo fossi, capiresti che proprio in questo campo si potrebbero e si dovrebbero fare cose molto importanti che aiuterebbero il mercato e non lo affosserebbero inutilmente, come le leggi emanate a sproposito, es. la 78/2010.

    Che poi chi siede sulle poltrone continui ad occuparle finchè può, non è una novità: basterebbe che si guadagnassero quelle migliaia di euro che ricevono mensilmente ...

    Silvana
     
  20. andrea boschini

    andrea boschini Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    :shock:...scusa e chi dovrebbe decidere do ridurre la tassazione folle sull' acquisto di una casa? i balzelli mensili? le tasse annuali? chi e' l'investitore che si azzarda aun acquisto ea mettere a reddito una proprieta' quando con tutte le tasse cui gravano sopra prima durante e dopo , si ritrova un punto di pareggio in un lontano futuro?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina