1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Cinnamomo

    Cinnamomo Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ho visitato più volte un immobile con un'agenzia (Agenzia 1). Essendo interessato comunico all'agente la mia proposta di acquisto di poco inferiore a quello che lui stesso consigliava. Al momento però della mia richiesta di inserire la clausola "salvo accettazione mutuo" riferisce che non è accettabile vincolare un proprietario all'attesa dell'erogazione del mutuo con una proposta così bassa. Inoltre consiglierebbe di depositare un assegno per la proposta più elevato rispetto alla normale prassi (cosa che ho ritenuto strana). In quel momento rifiuto di procedere viste le condizioni poste. Ricontatto poi l'agente per aumentare la mia proposta al prezzo da lui consigliato, ma ancora una volta si mostra contrariato, riterrebbe appetibile la richiesta solo senza la clausola del mutuo, tra l'altro rispondendo in modo decisamente scortese. Non sono a conoscenza del fatto se l'agente abbia comunicato o meno con il venditore, in ogni caso non è stata nemmeno iniziata la trattativa tramite l'Agenzia1. Mesi dopo parlando con una seconda agenzia (Agenzia2) scopro che la stessa agenzia ha già effettuato delle proposte di acquisto per quell'immobile, poi rifiutate. Proposte nettamente inferiori e vincolate all'accettazione del mutuo. A questo punto, essendo ancora interessato all'immobile, come posso comportarmi? Posso iniziare una trattativa con l'Agenzia2, sicuramente più disponibile nei confronti dell'acquirente? O corro il rischio che, concluso l'affare, l'Agenzia1 pretenda il suo compenso? Anche se l'Agenzia1 si è rifiutata di iniziare la trattativa e tra l'altro in modo scortese (non ci tornerei volentieri a discutere visto il modo)? Grazie in anticipo per i vostri consigli e considerazioni.
     
  2. CheCasa!

    CheCasa! Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Il rischio di inserire nella trattativa diverse agenzie c'è.
    Se potessi evitarlo te lo consiglierei.
    Magari richiedi alla prima agenzia di fissarti un appuntamento con il proprietario.
    Può essere che l'agenzia più irremovibile abbia ragione, visto che i tanti tentativi della seconda agenzia si sono comunque sempre rivelati infruttuosi...
     
    A Seya, Sim, leolaz e 1 altro utente piace questo messaggio.
  3. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    A parte la scortesia, che non è mai ammessa, ci sono proprietari che non vogliono accettare la clausola sospensiva in merito al mutuo e bisogna farsene una ragione.

    Un'alternativa da proporre all' Agenzia 1 sarebbe quella di fare una proposta con la clausola sospensiva del mutuo, ma senza sospendere la vendita dell'immobile, dando la possibilità di trovare altri acquirenti.

    Il rischio è tuo, ma potrebbe essere una soluzione, se la casa ti interessa tanto.
     
    A Rosa1968, Seya e Sim piace questo elemento.
  4. brizio75

    brizio75 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    oggi come oggi proprio non capisco un proprietario che non accetti questa clausola già il mercato immobiliare è quello che è poi ci si rifiuta di aspettare 1 mese a dir tanto?fai una cosa proprietario tieniti la casa e amen....
     
    A Seya piace questo elemento.
  5. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Fai la proposta formalmente all'agenzia 1 e ottieni o di farla accettare (opzione migliore) o un rifiuto ufficiale.
    Dopo prova con l'agenzia 2, se riescono a farla accettare non so cosa potrebbe fare l'agenzia 1.
     
    A Rosa1968 e Sim piace questo messaggio.
  6. Sim

    Sim Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Un mese a dir tanto? Queste proposte sono tranelli attira guai per entrambe le parti. I proprietari accetterebbero forse con la sola eventualità di vendere ad altri nell'attesa della risposta della banca, se risponde
     
    A bit100 e ab.qualcosa piace questo messaggio.
  7. Seya

    Seya Membro Attivo

    Altro Professionista
    alla fine ti conviene prima andare in banca, vedere la tua situazione reddituale se va bene e puoi prendere tot importo di mutuo che ti occorre per l'acquisto di casa, tempo 20 giorni hai un documento che attesta che sei un buon acquirente, vai in agenzia e formalizza la proposta (in 6 mesi potevi già farlo e te la compravi gia casa ;) )
     
    A francesca7, marioaoun e Rosa1968 piace questo elemento.
  8. Cinnamomo

    Cinnamomo Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ringrazio tutti voi per i consigli. Non sapevo ci fosse la possibilità di non sospendere la vendita di un immobile dopo l'accettazione di una proposta d'acquisto. Devo informarmi se nella peggiore delle ipotesi, se ci fosse un altro compratore, sia poi possibile bloccare la richiesta del mutuo. L'impressione che ho avuto è che l'Agenzia1 non si sia confrontata con il venditore riguardo la mia offerta (tra l'altro il prezzo era quello consigliato dall'agente), per il fatto che volevo includere la clausola. L'agente ha sempre parlato in generale che secondo lui era inaccettabile, ma senza chiari riferimenti alle volontà del proprietario. Se l'agenzia non vuole stilare la proposta d'acquisto posso richiedere in modo scritto un rifiuto ufficiale? A quel punto sarei tutelata dal rischio che l'Agenzia1 avanzi richieste di compenso? Grazie ancora.
     
    A ab.qualcosa piace questo elemento.
  9. brizio75

    brizio75 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Così giusto per capire perché sono proposte attira guai per entrambi? Quali sarebbero i guai? Ma per favore ma quando mai prima in autonomia fai un controllo della fattibilità reddituale dopodiché invii tutti i documenti della casa alla banca che a sua volta invia il perito ed il gioco è fatto.....acquistato e venduto 4 case e sempre fatto così mai nessun problema ah e per inciso non mi è mai capitato che una banca non rispondesse
    P.s. Non mettere mai il carro davanti ai buoi se non accettano la clausola lascia stare ormai mi sa che il 90% degli acquirenti fa inserire sempre al buon esito del mutuo
     
  10. bit100

    bit100 Membro Attivo

    Amministratore di Condominio
    Non esiste una proposta vincolata all'accettazione del mutuo. Il venditore giustamente non è assolutamente vincolato e io stessa consiglierei di continuare con la vendita ad altri. Poi come capita molto spesso la banca da esito negativo senza spiegarti neanche il motivo anche dopo un mese e più e hai fatto perdere del tempo al venditore e al AI. Difficile che un venditore si impegni senza certezze per tutto questo tempo.
     
  11. Seya

    Seya Membro Attivo

    Altro Professionista
    esiste la proposta sospensiva all'ottenimento del mutuo!
    non scherziamo ragazzi
     
    A Bagudi e elisabettam piace questo messaggio.
  12. brizio75

    brizio75 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Bha alcuni qui dentro sembrano non aver acquistato mai una casa e che le banche siano il demonio che danno quasi sempre esito negativo..... Ma scherzate vero? Mi sembra ovvio che se sei monoreddito senza un lavoro sicuro e con uno stipendio di 1000€ di certo non puoi chiedere un mutuo di 200k ma ci sono ancora persone che credono che gli asini volano?
     
    A Bagudi, alupini e Seya piace questo elemento.
  13. brizio75

    brizio75 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Manche vuol dire non esiste una proposta vincolata al buon esito del mutuo....e quella che ho fatto io? L'agente era pazzo? E il venditore pure? Comunque sul serio leggo risposte fuori dal mondo
     
  14. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Non e' del tutto scorretta la risposta.

    Le sospensive, sono dei neonati, rispetto all'antichita' della compravendita.

    La prassi e quindi non una regola, congela un requisito fondamentale del contratto, ossia il quando.

    Quando sono formulate male, possono creare confusione e cagionare danno, a ciascuna delle parti, cosi' come sottolineava l'amico sim.

    Personalmente, non condivido il proseguire delle vendite e visite allo stesso oggetto di vendita, nel mentre che la pratica e' in essere.

    A tutela del venditore e del mediatore, se ci sono incertezze, meglio non ritirarla affatto, la proposta.

    Per quello dell'acquirente, la garanzia di non essere considerato, quale ruota di scorta, durante l'azione di compra.

    Se le condizioni sussistono, l'attesa di un mese, non sara' la fine del mondo.

    Necessita aggiungere, che le sospensive, non si applicano solo al mutuo, a cui possono anche sommarsi, a qualunque altro evento da verificarsi, compatibile all''acquisto.

    Nella giungla attuale, che e' l'odierna situazione urbanistica italiana, dove nel 99,9% periodico dei casi, sussistono anomalie, fin troppo facile e', vincolare e o differire, gli effetti di un contratto.

    Tornando in 3d, una delle regole cardine, che un mediatore dovrebbe sempre osservare, e' quella che prevede che la proposta, si prende sempre.

    Ossia se c'e' qualcuno che vuole offrire soldi, la buona norma impone SEMPRE, di ascoltarlo.

    Su questa scorta e', che suggerisco di rivolgersi all'agenzia 2, che e' disponibile a procedere in presenza della sospensiva.

    L'acquirente, paga una sola volta e la eventuale battaglia, sara' tra i mediatori.

    In sede di proposta, pure una "spazzolatina" al saldo prezzo offerto al venditore farfallone, dello stesso ordine provvigionale, dovuto all'agenzia 1, non guasterebbe azzardare.

    Giusto, se del caso, per poter esserne coperti.
     
    A Bagudi, Sim e brizio75 piace questo elemento.
  15. Seya

    Seya Membro Attivo

    Altro Professionista
    dire che non esiste come proposta è dire cose errate, tutto qua, possiamo far passare un messaggio che non esiste.
     
  16. bit100

    bit100 Membro Attivo

    Amministratore di Condominio
    Non ho affermato che non esiste come prassi e che non ci sia la clausola salvo ottenimento mutuo sulle proposte la domanda dell'utente era su come riuscire a comprare quell 'immobile. Ho semplicemente affermato che io non prenderei una proposta subordinata.o meglio con un (incarico in esclusiva) quindi con piena fiducia da parte del venditore non rischierei di perdere tempo non avendo nessuna certezza che il compratore arrivi al rogito. Infatti nel caso sopra il venditore tramite ag1 e ag2 non ha accettato simile proposte.
     
  17. brizio75

    brizio75 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    perchè ad oggi esistono persone che in caso di mutuo per acquisto casa effettuano proposte senza la clausola? hahahahaha le voglio vedere hahahah ancora devo conoscere qualcuno tra i comuni mortali che acquista in contanti
     
    A Seya piace questo elemento.
  18. Seya

    Seya Membro Attivo

    Altro Professionista
    solo chi vende e ha i contanti, mi sono imbattuta in una pratica che per il 20 per cento del valore dell'immobile, hanno richiesto mutuo con tanto di clausola sospensiva.
    La gente non rischia ragazzi, e sinceramente preferisco cosi, i venditori e molti agenti lo devono capire
     
  19. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Esistono esistono...

    Le ultime 4 proposte fatte 3 hanno fatto il mutuo senza chiedere clausola sospensiva.

    E 1 pagherà con liquidità (però non so dirti se rientra tra quelli che tu definisci comuni mortali)...
     
    A PyerSilvio, Sim e alupini piace questo elemento.
  20. alupini

    alupini Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    io quando ho comprato casa ho fatto un mutuo all'80% del prezzo di acquisto senza mettere la clausola. Diciamo che però per la ricerca di casa, mi sono basato su immobili il cui prezzo mi consentiva di chiedere un mutuo tale che la rata sarebbe stata al 30% (o anche meno) del reddito famigliare.
    Escludendo da ciò l'eventuale successo nella vendita della mia vecchia casa, perché non ero sicuro che avrei venduto prima di dover siglare l'atto d'acquisto.


    Chi poi comprò casa mia, lo fece senza ricorrere ad un mutuo.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina