1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. ste1971

    ste1971 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ciao a tutti ,
    Sono nuovo del forum e spero possiate aiutarmi.
    Sto acquistando un appartamento dove esiste un mutuo ipotecario, ho dei grossi dubbi riguardo all'assegno circolare che dovrò portare all'appuntamento per il rogito , qualcuno che mi ha detto che dovrò fare un assegno circolare intestato al venditore , altri mi dicono che l'assegno andrà intestato alla banca , qualcuno potrebbe dirmi con assoluta certezza a chi devo intestarlo?

    Oggi ho parlato con un impiegato della mia banca che mi ha detto che l'assegno va intestato al venditore e non alla banca , sostenendo che la banca che emette l'assegno non può essere nello stesso tempo la beneficiaria perchè sarebbe riciclaggio di denaro.. :? , mentre un suo collega alla cassa aveva detto a mia madre che l'assegno andava intestato alla banca :?

    Dimenticavo ... la banca dove è stato acceso il mutuo è la stessa dove io ho il conto corrente.

    Grazie!
     
  2. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    La parte che serve per l'estinzione del mutuo va intestata alla banca, il rimanente al venditore
     
  3. ste1971

    ste1971 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    grazie , appunto , ma allora l'impiegato con cui ho parlato era ubriaco? alle 8:30 del mattno ?
     
  4. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    :shock::shock::shock::shock:
    Di solito si fa così: fatti spiegare se x caso adottano una procedura diversa x qualche motivo particolare :stretta_di_mano:
     
  5. acquirente

    acquirente Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    a volte la mano destra non sa cosa fa la mano sinistra................................

    una decina di giorni prima del rogito il venditore deve recarsi in banca a farti fare i conteggi del residuo alla data di stipula del rogito.
    farsi inserire anche i dietimi giornalieri, se possibile, così in caso di slittamento del rogito avete già i dati in mano.
    i conteggi il venditore deve consegnarli al notaio e alla banca dell' acquirente.
    la banca dell' acquirente , come saldo prezzo, farà due assegni circolari :
    uno intestato alla banca del venditore per estinguere il mutuo e la rimanenza con un assegno intestato al venditore.
    il notaio registrerà nell'atto i due assegni .
    l'assegno per la tua banca potrà:
    - essere trattenuto dal notaio e sarà lui a versarlo -ottimo
    - essere ritirato in fase di rogito da un funzionario dell'istituto che rilascerà quietanza- ottimo
    - essere trattenuto dall'acquirente che, insieme al venditore, andrà in banca a versarlo. - non lo consiglio
    questa è la prassi che funziona nel 90 percento dei casi e comunque bisogna avvisare il notaio, l'acquirente , la banca dell'acquirente e la banca del venditore, così che tutti sanno cosa c'è da fare.
     
  6. ste1971

    ste1971 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino

    io non faccio un mutuo per l'acquisto, i soldi li ho tutti sul conto per pagare l'intera cifra , il tuo discorso è valido comunque?
    PS:la banca del venditore è la stessa banca dove anche io ho il conto.
     
  7. ste1971

    ste1971 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    A qualcuno è capitato che gli venisse chiesto di preparare un assegno circolare intestato al venditore invece che alla banca ?
     
  8. Marina Langella

    Marina Langella Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    No mai. In genere funziona come ti ha detto Umberto, al rogito un assegno è intestato alla banca per estinguere il mutuo e un altro assegno intestato alla parte venditrice a saldo del prezzo. Anche perchè la Banca se non viene saldata contestualmente all'atto non da l'assenzo alla cancellazione di ipoteca per cui niente atto ;)
     
  9. Alessandro Frisoli

    Alessandro Frisoli Fondatore

    Agente Immobiliare
    Proprio l'ultima vendita fatta mi è capitato che la banca mi dicesse di preparare 2 assegni 1 per il venditore ed uno per la banca, per i relativi importi di loro spettanza, ma intestati tutti al venditore.
    Poi la banca si è presentata con un funzionario che ha accompagnato il venditore in banca a versare la quota di spettanza della banca e sapete perchè? PER NON PERDERE LA VALUTA :disappunto::disappunto::disappunto:
     
  10. ste1971

    ste1971 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    scusa ma nel mio caso sarà il notaio a dirmi come devo fare gli assegni , giusto?
     
  11. Alessandro Frisoli

    Alessandro Frisoli Fondatore

    Agente Immobiliare
    Visto che sei tu che acquisti e devi dare al venditore che so 100.000 di cui 30 vanno a lui e 70 alla banca (uso cifre per esempio), spero proprio che qualcuno ti dica qualcosa prima dell'atto, solitamente è il notaio che ti dice a chi intestare e soprattutto di quanto, gli assegni. Perchè la banca del venditore dovrà predisporre i conteggi relativi alle sue spettanze calcolati al giorno dell'atto.
    E voglio proprio sperare che qualcuno alzi il telefono e ti avverta, anche perchè poi tu dovrai preparare gli assegni, alla fine non è che siano proprio problemi tuoi.
    Nessuno ti dice niente, ti presenti all'atto con 1 assegno circolare intestato al venditore.
    Tranquillo che ti chiameranno :stretta_di_mano:
     
  12. maria antonietta

    maria antonietta Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Tutto esatto per il calcolo che la banca deve far avere al notaio e di conseguenza a te per l'importo dell'assegno.
    Non è vero invece che l'assegno deve essere intestato alla Banca, essendo un assegno da versare nel conto del venditore a saldo di un mutuo a lui intestato, lui è il debitore non la banca.
    Di norma viene il funzionario della banca con l'atto di assenso alla cancellazione e lo firma e rilascia previa consegna da parte del venditore dell'assegno N.T. girato per l'incasso assieme alla distinta di versamento firmata dal venditore.
    In alternativa, visto che la banca è la stessa, puoi chiedere se per loro (banca) va bene un ordine di bonifico per l'importo esatto con data fissa.
     
  13. Roby

    Roby Fondatore

    Agente Immobiliare
    Maria Antonietta, penso che dipenda molto da zone a zone, qui da me assolutamente se il funzionario della banca non si reca all'atto (quasi mai) il notaio pretende che l'assegno per il saldo del debito residuo venga intestato alla banca.
     
  14. maria antonietta

    maria antonietta Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Si Roby, sempre che non intervenga il funzionario.
    Da noi sempre meno atti unilaterali..... nel 90% dei casi esce il funzionario.
    Resta comunque che in atto notarile l'assegno a saldo (che viene allegato in copia) dovrebbe riportare i dati del venditore e non di altro soggetto (banca) ecco il perchè del bonifico autorizzato.
    Domanda: se l'assegno non viene incassato, viene perso ecc. chi ne risponde? venditore o banca? l'intestatario dell'assegno.... ecco perchè sempre più notai e banche preferiscono il bonifico o il versamento firmato e consegnato dall'intestatario con testimoni al funzionario della banca.
     
  15. Roby

    Roby Fondatore

    Agente Immobiliare
    DA noi no.......... :triste:
     
  16. Alessandro Frisoli

    Alessandro Frisoli Fondatore

    Agente Immobiliare
    Sinceramente tutti gli atti fatti tranne l'ultimo, l'assegno era sempre intestato alla banca
     
  17. acquirente

    acquirente Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    si, se la casa che vai a comprare ha un mutuo, una parte andra' a coprire la parte debitoria con la banca, il resto va al venditore.
    mi sembra abbastanza semplice la prassi.
    l'importante e' che il venditore ti dica per tempo quali sono le cifre.
    informati dal notaio quale e' l'esatta procedura e sei a posto, l'importante e' che tu abbia quietanza (ricevuta) dopo la consegna dell'assegno che va a coprire il debito con la banca.
    ciao
     
  18. robertobosco

    robertobosco Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    La soluzione della disposizione irrevocabile di bonifico prodotta in 4 esemplari con le firme in originale su ognuna della parte acquirente,venditrice e Banca che dovrà effettuare il bonifico con la specifica indicazione causale, è la più funzionale. Ogni banca dispone e utilizza fac simili ovviamente diversi, (come anche suggerito da "maria antonietta"). Di queste una va rilasciata alla parte venditrice, una al notaio che la citerà e assumerà agli atti, una ovviamente alla banca che dovrà effettuare il bonifico, una alla parte acquirente che lo dispone e una alla banca il cui mutuo dovrà essere estinto, con valuta a suo beneficio del giorno di estinzione che coincide con quello di stipula. Il tutto viene ovviamente semplificato se la banca del compratore è la stessa del mutuo da estinguere. Se in atto è presente il rappresentante della banca il cui mutuo andrà estinto e che dovrà contestualmente dare assenso alla cancellazione, si potranno produrre (oltre ad ass.circ. int. alla banca) anche assegni intestati alla parte venditrice che contestualmente li girerà alla banca da estinguere, poichè non in contrasto con le normative antiriciclaggio se girati ad intermediario finanziario. (ove necessario potrò procurarVi un fac simile).
     
    A maria antonietta piace questo elemento.
  19. Lisio Alessandro

    Lisio Alessandro Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Il funzionario che ti ha parlato di reciclaggio dovrebbero licenziarlo immediatamente, anche se è la stessa banca dovranno essere preparati due assegni uno intestato alla banca per l'estinzione del mutuo ed uno intestato al proprietario per il saldo sul prezzo, io non mi fiderei di fare un assegno unico intestato al proprietario e poi lui deve andare in banca ad estinguere il mutuo e se poi scappa in brasile ?? La casa rimane con il mutuo e poi la banca te la toglie, quindi due assegni e vai tranquillo.
    Al dipendente che ti ha parlato di reciclaggio consiglia vivamente di fare le semplici operazioni di sportello che forse ha difficoltà pure con quelle e che se una cosa non la sa è meglio tacere che dire idiozie.
     
    A ste1971 e acquirente piace questo messaggio.
  20. ste1971

    ste1971 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    scusate , approfitto della vostra cortesia , quindi nel caso il notaio mi dicesse che devo fare l'assegno per l'estinzione del mutuo intestato al venditore , io che garanzie ho che il venditore lo utilizzi per questo scopo ? posso impuntarmi dicendo che voglio farlo intestato alla banca?

    Ho chiesto in banca ad un impiegato per le consulenze se la banca intervenisse al rogito e mi ha risposto di no , secondo voi devo chiedere al direttore o a chi devo rivolgermi ?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina