1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Fenix66

    Fenix66 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Ho incarico di vendita per un immobile sito all'ultimo piano di uno stabile il cui lastrico solare essendo piuttosto malconcio ha provocato diversi danni all'interno dell'immobile. L'assemblea dei condomini vuole deliberare per il rifacimento del lastrico solare che versa in condizioni veramente deplorevoli.
    Il problema è che questo lastrico solare è ancora di proprietà della società costruttrice che non si presenta mai alle assemblee e quando si è provato a inviargli raccomandata di convocazione, questa torna sempre indietro con motivazione" destinatario trasferito".
    La domanda è questa: In presenza di danni reali al lastrico solare i condomini possono deliberare l'intervento di un perito che poi possa far deliberare a un giudice una sentenza che autorizzi il condominio a procedere con i lavori (almeno quelli più urgenti)? E poi questi lavori come andranno imputati tra condomini e proprietario costruttore?
    Grazie per le risposte che invierete
     
  2. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Io verificherei prima che il costruttore sia in discrete condizioni finanziarie. Il condominio può agire in Tribunale, ma se il costruttore non è solvibile, la causa preventiva è una spesa inutile.
    Ritengo che l'assemblea abbia il diritto di deliberare il rifacimento secondo le norme del Codice Civile per il lastrico solare di proprietà individuale. Il condominio chiederà il pagamento al costruttore/condomino inadempiente e gli farà un decreto ingiuntivo e l'esecuzione.
    Ripartizione spese secondo art. 1126 C.C. : 1/3 proprietario esclusivo + 2/3 resto del condominio secondo tabella millesimi di prorietà.
     
  3. Fenix66

    Fenix66 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Grazie del consiglio H&F
     
    A H&F piace questo elemento.
  4. prociotta

    prociotta Membro Ordinario

    Amministratore di Condominio
    chi ha la proprietà di un lastrico non collegato ad una u.i. ha il diritto di darlo in locazione per una antenna telefonini, ha il diritto di sopraelevare se un giorno le norme edilizie lo consentono, ha il diritto di mettergli un insegna pubblicitaria ...
    non ha il dovere di pagare il rifacimento del terrazzo
    la funzione tetto del terrazzo non lo riguarda, la funzione tetto interessa ai proprietari del condominio
     
  5. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Scusami, ti chiederei che, secondo una buona e consolidata prassi del forum, sarebbe utile indicare i riferimenti da cui si traggono le risposte.
    A me, per la chiarezza che sempre uso, non convincono assolutamente le tue e affremazioni nel post sopracitato. Su quale testo normativo le basi ? Grazie. Ciao
     
  6. Fenix66

    Fenix66 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Quoto, infatti sono curioso di saperne di più, ma a rigor di logica se un proprietario ha la disponibilità di affittare, lo spazio del tetto e quindi ricavarne lucro, secondo mè nè è anche responsabile per i danni.
    Attendo ulteriori pareri o conferme grazie a tutti
     
  7. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Il "proprietario" è prorietario.
     
  8. prociotta

    prociotta Membro Ordinario

    Amministratore di Condominio
    la funzione tetto non serve al fine di essere un lastrico solare calpestabile e locabile anche se lascia filtrare l'acqua

    signori è la funzione che decide chi paga

    il tetto lo pagano tutti perchè copre tutti,
    ma il proprietario del lastrico non è coperto dal tetto-lastrico

    è la logica del 1123

    vi mancano i concetti logici di base del codice civile

    buttate pure i soldi in tribunale

    a me lo hanno insegnato 20 anni fà, al mio primo corso, poi rifatto e lo stò rifacendo perchè ogni volta si apprende qualcosa in più

    pensateci, ogni volta che si deve decidere a chi spetta una spesa, la prima domanda è a chi serve ?

    domandate ad un legale di trovarvi le sentenze sulle pareti e tetti di proprietà dati in locazione per insegne pubblicitarie

    Sabrina Procicchiani
     
  9. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Mi sa che stai facendo per la terza volta il corso, perchè, a mio parere, alla fine delle prime due volte non hai passato l'esame;).
    Forse sulla tua copia del Codice Civile hanno saltato la pagina dell'art.1126 C.C.
    E' di una chiarezza che ci vuole un gran coraggio a leggerlo diversamente od a non leggerlo affatto. Drammatico !:disappunto:
    La spesa non la paga colui a cui serve ma colui cui compete per obbligo di legge.:shock:
     
  10. prociotta

    prociotta Membro Ordinario

    Amministratore di Condominio
    ******etto,
    stò rifacendo il corso perchè credo nella formazione e non nel fai da te

    il mio primo corso l'ho fatto 21 anni fà con l'Anai a Rimini ora si chiama Anaci l'associazione.
    il mio maestro di riferimento è l'Avv. Gennarino Colangelo uno dei massimi esperti in questo campo, l'ho visto parlare alla pari con Corona ex pres cassazione, e con tanti altri.
    Vado a convegni con i max esperti Izzo, Corona, Celeste, Salciarini, etc ...

    Se uno ha la proprietà di un tetto, può locarlo per pubblicità e antenne, ma se il tetto fà filtrare acqua, non paga il rifacimento del tetto, idem in caso di proprietà della parete (l'acqua capita che entri anche dalle pareti)
    su questo ci sono sentenze, mi sono state citate anche 21 anni fà
    vai da un legale capace e chiedigli di fare una ricerca
     
  11. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Premesso che non vedo perchè debba pagare un legale per intervenire su immobilio che è gratuito:risata:.
    Il fatto che uno vada a sentire "eminenti esperti", non è una prova che sia in grado di capire quello che dicono.
    Che il costruttore abbia solo il diritto di affittarlo, come sembra che tu asserisca, non è vero.
    La tua signorilità e femminilità di linguaggio sembrano rimarchevoli.
    Visto che sembra che in 21 anni non hai ancora incamerato concetti così elementari, mi sembra che renda con poco propspettive anche il terzo corso.

    P.S. Corona di nome fa Fabrizio ?:confuso:
     
  12. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Per senso di responsabilità, ho controllato i testi a mia disposizione e TI CONFERMO che il seguente testo conferma al 100% quanto da me espresso :

    R.Gentilini-G.Palmieri
    VIVERE IN CONDOMINIO
    Edizioni ETAS (cioè editore del Settore)

    Pag.126

    Nel testo è citato espressamente il tuo caso ( lastr ico solare trattenuto in proprietà dal costruttore ) e rinvia all'art. 1126 C.C.
    Quindi la "finissima" signora ha torto, come palesemente dimostrato in linea con il Codice Civile.
    Ciao
     
  13. Fenix66

    Fenix66 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Grazie a entrambi per le delucidazioni, devo dire che quoto H&F poichè in effetti proprio dietro mia telefonata al costruttore ci siamo lasciati con un suo impegno a presenziare alla prossima assemblea e si è dichiarato disponibile a valutare i preventivi lavori (se poi lo farà davvero...bè questo è un altro paio di maniche):D
     
  14. prociotta

    prociotta Membro Ordinario

    Amministratore di Condominio
    rimane il fatto che ho ragione io
    il tetto piatto non collegato ad una u.i. non può nemmeno avere una quota millesimale, come la conteggi la maggioranza di approvazione del lavoro ?

    idem nel caso di una parete ?
    o di un tetto a falde ?
     
  15. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Rimane il fatto che ognuno è libero di darsi la ragione da solo ! ma non vuol dire che l'abbia.
    La discussione non tratta nè di una parete nè di un tetto a falde.
    Tratta di un lastrico solare, a cui il Codice Civile dedica ben un articolo !
     
    A Fenix66 piace questo elemento.
  16. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    La posizione del proprietario e costruttore potrebbe aggravarsi a causa della sua seconda qualità : costruttore. Vale a dire il difetto di origine, tollerato dal proprietario esclusivo che lo renderebbe unico responsabile al 100%.
    Qunato al fatto che di un riferimento ai "millesimi" sollevato dalla "esperta e finissima signora", il proprietario esclusivo paga almeno 1/3 della cifra.
    Non commento.

    P.S. Hai avuto un esempio di quanto, immotivatamente, sia difficile partecipare serenamente al forum.
     
  17. Fenix66

    Fenix66 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Si , ma mi viene in mente una citazione di un lontanissimo ns. avo che diceva... "Non ti curar di loro ma guarda e passa....)
    ps. per i precisini....Devo citare la fonte anche qui???:sorrisone:
     
    A H&F piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina