1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. gianluca78

    gianluca78 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Ciao a tutti,

    io farò un mutuo con Intesa San Paolo. Al di là dell'assicurazione scoppio e incendio (c.a 1.700), che è normale fare, loro mi hanno illustrato la "multi-rischi" che ti assicura in caso di perdita del lavoro, morte o altre sfighe.

    Il costo di questa multi rischi varia in funzione della copertura ma parte da 16.000 euro fino ad arrivare a 32.000.
    Io ovviamente ho rifiutato perchè con 32.000 euro mi rifaccio casa e loro hanno detto che non c'erano problemi e queste assicurazioni non sono obbligatorie.

    Ora sono venuto a sapere (leggendolo su internet) che la Banca pochi giorni prima dell'erogazione del mutuo ti farebbe una chiamata "minatoria" del tipo: "ci dispiace tanto abbiamo rianalizzato la sua situazione e senza polizza multi rischi non le possiamo erogare il mutuo" costringendoti (vista la scadenza imminente del rogito) a fare questa assicurazione.

    La mia Banca ancora non mi ha chiesto nulla: a voi risulta che facciano così? Io mi devo aspettare nelle prossime settimane questa chiamata? O è una cosa molto rara?

    Ho sentito anche che una soluzione è accettare l'assicurazione per farsi erogare il mutuo e una volta che la banca ha "sganciato" recedere dall'assicurazione (entro 30 gg. dalla stipula) facendosi ridare i soldi indietro. in questo modo la banca non potrebbe tornare più indietro (ormai i soldi li ha dati) e noi si risparmierebbe il costo di una multi rischi.

    Vi risulta? Ne sapete qualcosa?
     
  2. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Salve, il rischio che la Banca possa recedere fino ad un attimo prima del rogito è un rischio reale che, però , è sempre esistito, si è verificato in questi ultimi tempi qualche accaduto del genere ma sempre perchè è venuto fuori un problema, in linea di massima se i richiedenti sono " tranquilli " e la Banca è una Banca seria, non ci dovrebbero essere grossi problemi.
    Sinceramente non so darti una risposta perchè non ho elementi validi per esprimermi, ma credo sia una " legenda metropolitana " Fabrizio
     
  3. gennaro63

    gennaro63 Membro Attivo

    Mediatore Creditizio
    Il 6 dicembre l'ISVAP con il provvedimento n°2946 puntava a rivoluzionare il mercato delle polizze legate ai mutui ponendoi un divieto alle banche e agli intermediari finanziari la vendita di coperture assicurative abbinate con i prestiti e di porsi contemporaneamente intermediari e beneficiarie in caso di pagamento del sinistro.

    Questo provvedimento ISVAP rischia di essere annullato. Infatti un emendamento alla manovra del governo, presentato dal Parlamentare dell'Italia dei Valori Antonio Borghesi e approvato in commissione Bilancio e Finanze della Camera con il parere favorevole del governo, riscrive infatti la legge primaria, rendendo nei fatti nullo il provvedimento dell'autorità di controllo assicurativa che tra l'altro sarebbe entrato in vigore dal 2 aprile prossimo. L'articolo 36-bis della manovra, così come riscritto dall'emendamento, prevede di considerare una semplice «pratica scorretta il comportamento di una banca, di un istituto di credito o di una finanziaria che, all'atto dell'erogazione di un mutuo, impone la sottoscrizione di una polizza assicurativa erogata dalla medesima banca, istituto o intermediario». È stata quindi cancellata ogni ombra di divieto. Una novità che di sicuro sarà gradita alle banche che più volte avevano sottolineato la natura troppo stringente del regolamento dell'Isvap che metteva a rischio un mercato che fattura più di 2 miliardi l'anno e che per il 60% è appunto in mano agli istituti che hanno stipulato con le compagnie di assicurazioni alleanze di lunga durata. Il divieto dell'Istituto le avrebbe di fatto obbligate a ridefinire quegli accordi, aumentando tra l'altro il rischio dei finanziamenti e dei mutui concessi ai propri clienti.

    questo e' un argomento a dire poco poco bollente...nel provvedimento isvap la data era stata fissata al 2 aprile del 2012 ora con questo articolo che ho allegato poco prima la cosa si fara' ulteriormente incasinata.... il problema come tu hai accennato e che capita che il giorno dell'atto esca fuori questa polizza....e per farti digerire la pillola...ti faranno un prestito personale che paghera' la polizza altrimenti....rischi che i soldi si perdano per strada....questa e' la direttiva che stanno prendendo tutte le banche all'unisono il cartello banche ovviamente e' fortissimo...i soldi li hanno loro.........e alla fine ti dicono prendere o lasciare....le banche non sono nostre amiche purtroppo...e con i sentito dire...si fa' piu' danno che altro...queste sono le gravi problematiche insieme ad altre ( stanno abbassando i Loan To Value bnl porta i mutui al massimo a 25 anni barclay ha aumentato spese e spread in una maniera sostanziale...etc..etc.. ) che noi agenti immobiliari dobbiamo affrontare e la situazione all'orizzonte non e' delle piu' rosee
     
  4. gio10372

    gio10372 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    1700 euri per scoppio e incendio!!!!???:risata: Dai retta cambia banca!! Io il massimo che ho visto finora sono 600 euri!!
     
  5. Aran

    Aran Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    La situazione è esattamente come l'hai esposta tu, almeno fin'ora, quindi se ti dovesse capitare fai un bel sorriso al tuo referente bancario, digli che accetti la polizza senza alcun problema anzi ringrazialo per aver pensato a tutelarti da ogni tipo di evento nefasto e funesto (toccandoti gli zebedei o altro gesto apotropaico a tuo piacimento ovviamente) e dopo aver stipulato atto di mutuo e di compravendita, vola in banca a farti ridare i tuoi soldi godendoti appieno l'********ura del direttore che a malincuore e non senza averti taccianto di scorrettezza non potrà fare a meno di ridarteli ...che soddisfazione verrei con te a godermi la scena
     
  6. Planet Services

    Planet Services Membro Junior

    Altro Professionista
    Parti dal presupposto che il "coltello dalla parte del manico" lo hanno le banche; dalla serie il pallone è il mio e gioco io con chi volgio io!!!!
    Il rischio di vedersi saltare il rogito esiste ed è reale ma non per questo dipende assolutamente dalla sottoscrizione o meno della polizza.
    Considerato che le polizze multirischi come la chiamano loro, non sono obbligatorie per la stipula del mutuo, io rifiuterei a meno che non sia veramente costretto a farla e poi recederei dal contratto assicurativo (ma a questo proposito ti consiglio di leggere attentamente condizioni di polizza e fascicolo informativo che la banca ti dovrebbe aver già dato, non fosse altro perchè è obbligatorio).
    Ad ogni modo, e te lo dico senza conoscere i tuoi dati quindi prendilo con beneficio del dubbio, i premi che ti hanno rischiesto mi sembrano esagerati, sul mercato puoi trovare molto meglio.
    Se hai bisogno di una consulenza ovviamente totalmente gratuita non esitare a contattarmi in privato.
    A presto
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina