1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Patty

    Patty Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    L'inquilino va via e il proprietario mi ha incaricata di fare il sopralluogo, ricevere le chiavi e restituire la cauzione; ho chiesto di avere copia del contratto per verificare se debbano imbiancare oppure no e scopro che il contratto prevede una cauzione infruttifera. La legge prevede invece che la cauzione venga restituita con gli interessi.
    Domanda: Le parti possono derogare a questa norma oppure, come per la durata della locazione e l'ammontare massimo della cauzione, sono tenuti a rispettarla?
     
  2. Re: Locazione: interessi sulla cauzione

    Qualunque accordo contrario alla legge, annulla l'accordo stesso. Tra l'altro gli interessi possono essere richiesti anche dopo la cessazione del contratto, quindi . se chiedi il giusto comportamento dovresti fare corrispondere gli interessi maturati (con i vari scaglioni d'interesse) . Per comodità ti specifico i vari scaglioni d'interesse:
    21.04.1942 15.12.1990 5,0%
    DAL 01.01.1991 AL 31.12.1996 10% Legge 26 novembre 1990, n. 353
    DAL 01.01.1997 AL 31.12.1998 5,0% Legge 23 dicembre 1996, n. 662
    DAL 01.01.1999 AL 31.12.2000 2,5% D.M. 10 dicembre 1998
    DAL 01.01.2001 AL 31.12.2001 3,5% D.M. 11 dicembre 2000
    DAL 01.01.2002 AL 31.12.2003 3,0% D.M. 11 dicembre 2001
    DAL 01.01.2004 al 31.12.2007 2,5% D.M. 1 dicembre 2003
    DAL 01.01.2008 3,0% D.M. 12 dicembre 2007.

    E' buona norma liquidare gli interessi ad ogni anno.
    Ciao
     
  3. Patty

    Patty Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Grazie Isabella ;)
     
  4. nordestimmobiliare

    nordestimmobiliare Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Io credo che si debba fare una distinzione:
    se il contratto è stato stipulato ai sensi della 392/78 gli interessi devono essere corrisposti.
    Se il contratto è libero, ovvero stipulato ai sensi della 431/98, vale quanto concordato tra le parti; se nel contratto è stato concordato un deposito infruttifero, nulla dovrà essere corrisposto a titolo di interessi.
    Ciao.
     
  5. Mi dispiace contraddirti - La legge 431/98 non ha abrogato l'art.11 della L. 392/78 , che cita "Art. 11. (Deposito cauzionale).
    Il deposito cauzionale non può essere superiore a tre mensilità del canone. Esso è produttivo di interessi legali che debbono essere corrisposti al conduttore alla fine di ogni anno" invece ha abrogato l'art. 24 della L. 392/78 che limitava l'aumento istat al 75%, per cui la cauzione continua a essere non superiore a tre mensilità e fruttifera di interessi legali.
     
  6. iboonen

    iboonen Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buongiorno Isabella,
    Grazie mille per queste informazioni.
    L'altro giorno mi sono sentita costretta a firmare un contratto stipulato ai sensi della 431/98 con la clausola di cauzione infruttifera. Avevo la netta sensazione che se non accettavo perdevo la casa, e i soldi già versati in bonifico all'agenzia.
    Ho contestato la suddetta clausola ma non c'è stato modo a farla cambiare.
    Ora salta fuori che il contratto va rifatto perché è stato sbagliato un codice fiscale.
    Quale sarebbe la via da seguire? Firmare il contratto così com'è, e avvalermi dei miei diritti al momento che lascio la casa, o tornare alla carica e esigere di cambiare quella clausola?
    Sento di essere veramente la parte debole di questa faccenda, optando per la seconda opzione potrei mettermi in una situazione sfavorevole con la proprietaria di casa.
    Grazie per la risposta.
    Inge
     
  7. Sicuramente avrai preso già in consegna la casa - Il contratto è già stato registrato? se si non va rifatto il contratto ma va fatta una rettifica del contratto ( mediante scrittura privata da registrare) , se invece non è ancora stato registrato, rifallo pure, purchè si mantenga la stessa data della prima sottoscrizione (spero non siano decorsi i 30gg) , anche perchè se hai preso in consegna la casa sicuramente sarà stata fatta la denuncia fabbricati ( entro 48 ore dalla consegna) .Qualunque patto contrario alla legge è nullo, non insistere nel fare modificare la clausola di cauzione infruttifera, se tieni così tanto alla casa, prevedi però che a fine locazione per fare valere i tuoi diritti sarà forse necessario andare per vie legali.
    Ciao
     
    A iboonen piace questo elemento.
  8. iboonen

    iboonen Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    ciao isabella,
    grazie mille per questa risposta!
    il contratto non è ancora stato registrato, lo faranno fine agosto, e non ho ancora preso in consegna la casa.
    lo faccio quindi rifare con il codice fiscale corretto (che avevano sbagliato) e la stessa data della prima sottoscrizione.
    tengo alla casa quindi non insisto su nessuna modifica e prevedo di dover andare per vie legali.
    ti ringrazio tanto per le risposte, mi hanno chiarito tutto. :applauso:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina