• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Aron91

Membro Junior
Privato Cittadino
#1
Pongo un quesito che forse voi potete facilmente spiegare:

In un immobile di più piani, secondo progetto, era stato costruito un deposito con un'altezza di 2.20 mt. e accatastato come tale in C2. A seguito dell'apertura di un'attività lavorativa agricola, quel deposito, sempre secondo progetto, viene accatastato in D10 diventando così fabbricato strumentale all'attività svolta.
Dopo anni l'attività lavorativa cessa e quindi quell'unità immobiliare perdere i requisiti per continuare ad essere censita in D10, con la conseguente necessità di effettuare nuovamente un cambio di destinazione. Si pensa quindi di modificarla come era allo stato iniziale e cioè in deposito C2, ma succede che intanto il regolamento edilizio comunale è cambiato e l'altezza di 2,20 mt. non è più tollerata per destinare l'unità a cantina né ad altro tipo di locale. Come ci si comporta in questo caso con il catasto? Come si deve accatastare?
 

Aron91

Membro Junior
Privato Cittadino
#3
Il problema è anche del catasto perché se si perdono i requisiti di ruralità entro 30 giorni bisogna comunicarlo al catasto con conseguente aggiornamento.
 

Jan80

Membro Attivo
Professionista
#6
Ma quando avete riaccatastato come bene strumentale dell'attività agricola avetepure modificato la destinazione d'uso del locale deposito? O è sempre rimasto tale?
Se così fosse puoi riaccatastarlo come C2, non vedo problemi dato che urbanisticamente lo è.
 

Aron91

Membro Junior
Privato Cittadino
#7
Si quindi non ci sono problemi in merito.
Se invece non fosse stato così? Faccio un esempio: il locale prima era C6 (box auto) poi cambiato in D10( Deposito) sempre senza opere. In questo caso ci sarebbero differenze con la prima situazione?
 

Jan80

Membro Attivo
Professionista
#8
No, perché urbanisticamente sempre di autorimessa si tratta. Se invece gli avessi cambiato destinazione d'uso edilizia (e non categoria catastale) avresti dovuto avere un'altezza di 2,40 per riportarlo a garage e in C/6
 

Jan80

Membro Attivo
Professionista
#10
La categoria catastale D/10 comprende tutti i fabbricati per funzioni produttive connesse alle attività agricole a esclusione di quelli residenziali che finiscono in A/6; quindi un box auto utilizzato come come autorimessa di mezzi agricoli può essere accatastato in D/10 senza essere mutato urbanisticamente in deposito. Sono due cose differenti.
 

Aron91

Membro Junior
Privato Cittadino
#11
Grazie Jan80. Ti pongo un'ultima questione:
Se il locale era residenziale e poi diventato D10 senza aver effettuato opere edilizie, si potrà in un futuro ritrasformarlo in residenziale?
Inoltre, se si perdono i requisiti di ruralità, un locale D10 (ad esempio a uso agriturismo), con quale categoria deve essere riaccatastato? Al comune cose deve essere dichiarato?
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

costarelli ha scritto sul profilo di cristian casabella.
Ho un immobile artigianale-commerciale in un piccolo centro commerciale a bastia umbra (tra assisi e perugia) questo composto da 9 studi medici, una palestra,2 bagni e 2 spogliatoi oltre le zone comuni per un totale di 240 mq più 160 mq di terrazzo. E' affittato ad euro 1850+IVA mensili ad una società che svolge poliambulatorio medico con un contratto di 6 anni coperto da fideiussione. Prezzo 340000 rendita 6,5% anno
Alto