1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. cinese01

    cinese01 Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Buongiorno,avrei necessità di sapere quale iter seguire per acquistare forzatamente a prezzi di mercato o di stima, il 50% dell'appartamento di proprietà di altro erede con il quale per il pessimo carattere ogni ragionevole tentativo di gestione e di accordo sullo stesso appartamento è stato fin ora vano. All'inquilino sempre puntuale nei pagamenti che era in scadenza di contratto in marzo prossimo ha negato il rinnovo facendo nominare un amministratore pro-tempore dal giudice e tale azione dallo stesso promossa mi ha causato oneri per le spese di tale amministratore per oltre € 2000, euro, da questa situazione ho avuto un danno concreto e mi verrà a mancare un reddito certo mensile dato dalla metà dell'affitto, ha inoltre senza avvisarmi messo un cartello affittasi recante il suo recapito telefonico. Non avrei nulla in contrario ad affittare nuovamente ma non certo a persone non referenziate che un personaggio cosi inaffidabile intenderebbe proporre...Vorrei a questo punto sciogliere tale vincolo comune ed avrei comunque convenienza ad acquistare la metà dell'immobile di sua proprietà per donare lo stesso immobile ad un figlio sposato in cerca di abitazione. Sarei grato se esprimete la vostra opinione con cortese sollecitudine. Grazie
     
  2. miciogatto

    miciogatto Membro Supporter

    Privato Cittadino
    La prima cosa banale da fare e' proporre che uno dei due acquisti dall' altro il restante 50%.

    Se insistesse per acquistare lui tanto meglio, prendi i soldi e fai ciò' che vuoi.
    Certo, bisogna mettersi pure d'accordo sul prezzo.

    Se non trovate accordo in questo senso l'alternativa è' la causa di divisione ma ci si rimette molto in termini di soldi e di tempo.
     
    A Luna_ piace questo elemento.
  3. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Infatti. Non esiste un metodo per obbligare a vendere il proprio 50% se non le vie legali come già evidenziato
     
    A cinese01 piace questo elemento.
  4. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Esiste un organo di conciliazione, che puo' tentare una sintesi, in via preliminare, all'avviamento di una causa di divisione, tra i due contendenti.
    Sempre ammesso che il bene sia divisibile.
     
  5. cinese01

    cinese01 Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Grazie per i suggerimenti, è logico che un tentativo bonario va avanzato prima di altre strade, io andavo oltre prevedendo che non ci sono possibilità di accordo. L'appartamento per le caratteristiche che ha non è planimetricamente divisibile in due unità distinte, quindi l'alternativa è solo la vendita del 50% di ciascuna quota a l'uno o l'altro detentore. A me interessava l'iter da seguire in caso di disaccordo sulla proposta di acquisto da parte mia della sua quota.
     
  6. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    solo le vie legali come ti abbiamo detto.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina