Francesco Guzzi

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Salve. Sto cercando di capire quale e' la mia migliore chance per acquistare casa.

Io: Residente in Spagna (registrato AIRE), Amministratore SRL italiana. Pago tasse in Italia da 2 anni.
La mia compagna: Cittadina UK, residente in spagna. VAT spagnola.

Entrambi in procinto di trasferirci e spostare la residenza in Italia per comprare prima casa. Non siamo sposati ma disposti a farlo.

Mia madre: pensionata, con casa di proprietà e liquidi più che sufficienti per anticipo. Disposta a cointestare/ipotecare/dare garanzie.

Purtroppo ci dicono che pagando le tasse come VAT Spagnola il reddito della mia compagna non può essere usato come garanzia. Di conseguenza possiamo richiedere un mutuo la cui rata mensile non superi il 30-40% del mio solo reddito netto. Cifra non sufficiente per l'immobile che vogliamo comprare.

C'e qualche garanzia ulteriore che possiamo offrire (seconda ipoteca, garanzia di mia madre) o c'e un modo per far riconoscere il reddito della mia compagna al fine di alzare la rata massima del mutuo?

Ringrazio chiunque sia in grado di darmi informazioni ulteriori.
 

brina82

Membro Storico
Professionista
Ciao, seconda ipoteca la escluderei perchè alle banche non interessano le case, ma che gli intestatari/garanti abbiano uno stipendio.

Quanti anni ha tua mamma? Col mutuo non si dovrebbero superare gli 80 anni (chiedi alle banche, magari nel frattempo sono arrivati a 85 anno), cioè se tua mamma ha 60 anni, al massimo può partecipare ad un mutuo ventennale (come garante, ad esempio).

Razionalmente ti direi che se la tua compagna non tira fuori un centesimo, non gli intesterei casa; farei proprietà 100% te e mutuo 100% te, con garante tua mamma.
 

Francesco Guzzi

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Ciao, seconda ipoteca la escluderei perchè alle banche non interessano le case, ma che gli intestatari/garanti abbiano uno stipendio.

Quanti anni ha tua mamma? Col mutuo non si dovrebbero superare gli 80 anni (chiedi alle banche, magari nel frattempo sono arrivati a 85 anno), cioè se tua mamma ha 60 anni, al massimo può partecipare ad un mutuo ventennale (come garante, ad esempio).

Razionalmente ti direi che se la tua compagna non tira fuori un centesimo, non gli intesterei casa; farei proprietà 100% te e mutuo 100% te, con garante tua mamma.
La mia compagna comprerebbe volentieri la casa con me. Ma se non c'e modo per la banca di riconoscere il suo stipendio non ci facciamo nulla. Abbiamo figli quindi poco da spartirsi case :D. Mia madre ha quasi 80 anni quindi lei sarebbe fuori discorso. Ma e' mai possibile che una persona residente nell'EU non puo dimostrare il suo reddito a banche Italiane? Ma che stupidaggine e'? :triste:
 

Francesco Guzzi

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Tutte molto sbrigative. Nessuno sembra volersi mettere neanche in mezzo a una situazione "non consona". Certe opinioni abbiamo poi attestato fossero palesemente false "non puoi chiedere un mutuo se vivi all'estero".
 

Gratis per sempre!

  • > Crea Discussioni e poni quesiti
  • > Trova Consigli e Suggerimenti
  • > Elimina la Pubblicità!
  • > Informarti sulle ultime Novità

Le Ultime Discussioni

Alto