• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

cnesan

Membro Junior
Privato Cittadino
Salve a tutti del forum,
ho un negozio sfitto e vorrei utilizzarlo per uso personale (non per attività commerciali o altro).

Al momento non ha utenze attive.

Domanda: Il locale, in questo caso, viene visto come per uso "Domestico" o per uso "non domestico" ?

Nel pagamento della tassa sui rifiuti:
- nel caso Domestico, pago in base al numero di occupanti e in base ai mq del locale.
- nel caso "Non domestico" devo specificare il tipo di attività per i moltiplicatori.

Credo che IMU, tassa per servizi indivisibili e IRPEF rimangono invariati, giusto ?

Grazie per aver letto, ancor di più se mi rispondete.

Su internet ho trovato che:
Con il termine utenze domestiche si intende classificare quelle utenze di beni o servizi che riguardano abitazioni o immobili destinati all'abitazione (compresi garage, cantine, posti auto etc.) predisposti all'allacciamento alla rete idrica, alla corrente elettrica, al gas alla rete telefonica.

Quindi la domanda diventa: Posso utilizzare un locale C1 come garage/magazzino (categoria diversa da C1) mantenendo la classificazione C1 ?

Domando questo per lasciarmi la possibilità in futura di affittare il locale come negozio.
 

marchesini

Membro Attivo
Privato Cittadino
Rispondendo alla tua domanda per le utenze viene visto per quello che è... uso non domestico e pure la tassa sui rifiuti, per il resto IMU ed IRPEF restano invariate.
In attesa di locarlo,tu puoi usare il locale come pensi meglio... tipo magazzino / deposito, escluderei l'uso autorimressa.
 

cnesan

Membro Junior
Privato Cittadino
Grazie per avermi risposto ma dal punto di vista della TARI, per effettuare il calcolo mi chiede la tipologia di attività svolta. Dovrei mettere, in questo caso, magazzino giusto ? (se ho capito bene devo mettere per come è di fatto utilizzato a prescindere se per lucro o meno).
 

marchesini

Membro Attivo
Privato Cittadino
Devi mettere l'uso previsto dalla categoria catastale, se fosse affittato pagherebbe l'inquilino, essendo a disposizione tocca alla proprietà.
 

angy2015

Membro Attivo
Professionista
prima di fare la denuncia per l'occupazione dei locali vedi le tabelle del comune per la TARI uso non domestico e trova la categoria che più si avvicina all'uso che ne farai, una adatta potrebbe essere il semplice magazzino anche se classificato in C1
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Buongiorno, vorrei un vostro parere. Stiamo acquistando un appartamento che alla visura ipotecaria risulta avere un preliminare di vendita con una terza persona. A detta del priprietario dell'immobile, si tratta di un rogito fallito poichè l'acquirente si è presentato con un assegno di 10000 euro in meno a quanto pattuito nel preliminare. Ora posso acquistare senza correre alcun rischio?
Carlo Garbuio ha scritto sul profilo di Zagonara Emanuele.
Ciao, sono agente immobiliare e sono di Treviso e abito a 25/30 km dalla zona da te indicata. Sono disponibile a valutare, via mail info@meridiana21.it, le questioni che intendi risolvere per i tuoi immobili
ciao
Alto