1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. tuckville

    tuckville Membro Junior

    Altro Professionista
    Ho scoperto solo di recente che il mio contratto di locazione regolarmente registrato dal proprietario, reca un indirizzo inesatto, causa numero civico sbagliato; in pratica è come se io abitassi altrove.
    Mi domando a questo punto, se questa inesattezza non pregiudichi la validità del contratto, rendendolo a tutti gli effetti "nullo" ed impedendomi un domani - nel caso ce ne fosse bisogno - di far valere i miei diritti/interessi in qualità di conduttore.
    Ovviamente penso che lo stesso problema si presenterebbe anche per il proprietario.
    Mi sono informato e ho saputo che la rettifica del contratto costa 67 euro, per cui se non strettamente indispensabile, sinceramente preferirei evitarla )) Sono grato a chiunque possa darmi delle indicazioni utili in merito e grazie in anticipo!
     
  2. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Salve, perchè un contratto possa essere nullo, quindi non abbia nessun effetto, è fondamentale che :
    1. sia contrario a norme imperative;
    2. difetti di uno dei requisiti indicati dall'articolo 1325 c.c., cioè 1) l'accordo delle parti, 2) la causa, 3) l'oggetto, 4) la forma, se prescritta sotto pena di nullità;
    3. la causa è illecita o quando lo sono i motivi, se le parti si sono determinate a concludere il contratto esclusivamente per un motivo illecito comune ad entrambe (art. 1345 c.c.);
    4. l'oggetto del contratto è impossibile, illecito, indeterminato o indeterminabile (art. 1346 c.c.);
    5. in tutti gli altri casi previsti dalla legge (es. nel caso di contratti che trasferiscono la proprietà di beni immobili, è prescritta la forma scritta a pena di nullità (art. 1350 c.c.), o ancora, l'art. 17 della L. 382/78 sancisce la nullità di ogni pattuizione diretta a limitare la durata legale di un contratto).
    nel tuo caso c'è solo un errore materiale di trascrizione dell'indirizzo che non inficia, annulla o rende nullo l'oggetto del contratto ... l'affitto di un immobile ... in quanto comunque l'indirizzo reale è rilevabile, eventualmente , e per definizione dalla tua residenza ed il riscontro delle proprietà . Fabrizio
     
  3. tuckville

    tuckville Membro Junior

    Altro Professionista
    ...risposta molto esauriente e chiara soprattutto, grazie mille!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina