1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Finimservice

    Finimservice Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Scusate ragazzi, vorrei portare alla vs. attenzione una mia osservazione.Sono Agenti Immobiliari dall'Ottobre 2008. Ho richiesto il tesserino alla CCIAA di Latina e mi verrà rilasciato la prossima settimana. Ho deciso di effettuare tutti i passaggi abilitativi (corso,esame,iscrizione) per poter regolarmente iniziare ad epletare l'attività. Nella mia provincia vengono effettuati circa due corsi nell'anno. Ogni corso ha mediamente 15 iscritti, che secondo le proprie capacità e superato l'esame, verranno abilitati. Sono soggetti giovani che vogliono iniziare una nuova attività e soggetti che vogliono "sanare" la propria posizione. Questo significa che, solo nella CCIAA della mia provincia (LT) avremo circa 30 colleghi in più all'anno.
    Concludo: oltre alla verifica della legittimità all'esercizio, non sarebbe importante controllare/disciplinare/limitare, presso le varie province, anche quella del numero di iscritti Agenti Immobiliari che ogni anno vengono abilitati? Quanti diventeremo? Con la crisi attuale martellate sui denti! Domani ci troveremo tutti sanati, niente abusivismo, ma un'oceano di Agenti Immobiliari .
    Grazie in ogni modo alla professionalità di quanti di Voi partecipano attivamente al migloramento della nostra posizione.
    Giorgio/Finimservice Latina
     
  2. Re: Come può un tesserino combattere l'abusivismo immobiliare?

    In poche parole proponi il "numero chiuso" ? Interessante ma a mio avviso molto ma molto difficile, in una società dove si tende a liberalizzare tutto la vedo un pò nera!!!! Sarebbe molto interessante poter riprendere l'idea di qualche anno fa, corso di laurea e quelli si a numero chiuso, ma è Utopia :disappunto: o no? :?
     
  3. giorgino

    giorgino Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Re: Come può un tesserino combattere l'abusivismo immobiliare?

    Secondo me il problema non sono i numeri. Vi propongo un altro punto di vista:

    Se è vero che solo il 45% dell'intermediato annuale passa per le nostre vetrine, significa che un 55% viene disperso. Ovvero se recuperassimo il 90% dell'intermediato probabilmente non basteremmo in termini quantitativi per affrontare tutto questo lavoro da fare BENE.

    Se è vero che in Italia siamo 100.000 perchè nelle associazioni sono iscritti solo 20.000 agenti immobiliari? Se fossimo 200.000 iscritti alle associazioni è ovvio che potremmo ottenere molto di più in termini di tutela della categoria.

    In definitiva a mio parere non conta la quantità ma la qualità. Se un limite all'accesso al ruolo deve esistere che sia legata al titolo di studio. Cominciamo a imporre la laurea come titolo di studio minimo per l'accesso al ruolo (applicabile solo in caso di riconoscimento professionale della categoria e non come ausiliari del commercio, altrimenti sarebbe come pretendere che un rappresentante di profumi dovrebbe essere laureato il che è assurdo).

    Il numero chiuso vecchio stile non porterebbe alcun vantaggio se non quello di farci odiare ancora di più.

    g
     
  4. Maurizio Zucchetti

    Maurizio Zucchetti Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    :ok: :applauso: :applauso: :applauso:

    ;)
     
  5. roberto.spalti

    roberto.spalti Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Notai, farmacisti e taxisti a parte non mi risultano categorie commerciali o professionali a numero chiuso, non ritengo giusto esserlo neanche noi.
    Ben venga la concorrenza professionale e qualificata, che elevi la percezione che ha di noi la cittadinanza; poi ce la giochiamo a chi ne sa di più (e non è detto che nell'immediato sia io, ma sono uno che non si spaventa a studiare :risata: )
     
  6. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Piu che ad un numero chiuso io sarei favorevole al controllo EFFETTIVO di chi esercita, con conseguenza eliminazione dal ruolo: la cosiddetta 'revisione del ruolo' che stiamo aspettando da 15 (si ho detto quindici)anni circa. Il 40% degli iscritti alla ns CCIAA non esercita....
     
  7. Ma secondo me la soluzione non sarebbe quello di limitare il numero di Agenti Immobiliari o il numero di Agenzie Immobiliari.

    A mio parere un'ottima soluzione sarebbe rendere obbligatorio da parte dello Stato, nei passaggi di compravendita/locazione, la sottoscrizione di Proposte di Acquisto e Preliminare presso un Agente Immobiliare regolarmente iscritto.

    Per molte altre cose e/o procedure burocratiche è obbligatorio andare da un professionista, non vedo allora perchè non rendere obbligatorio per il cittadino rivolgersi ad un professionista per la vendita del proprio immobile. Per agevolare questo potrebbero togliere la seconda provvigione e quindi prendere la provvigione solo da una parte, nel qual caso solo dal proprietario dell'immobile.
     
  8. Maurizio Zucchetti

    Maurizio Zucchetti Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Facciamo il nodo al fazzoletto .... questa potrebbe essere la seconda campagna di immobilio dopo quella contro l'abusivismo: accertarsi che le CCIAA eseguano effettivamente le revisioni del ruolo nei termini previsti dalla legge!! :rabbia:
    ... più "zone d'ombra" riusciremo a togliere nella nostra professione meglio sarà per tutti! :ok:

    ;)
     
  9. lami

    lami Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    I notai si ....... un notaio ogni tot numero di abitanti.
     
  10. lami

    lami Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    ..... è quello che predico da sempre ed anche quello che succede in altri stati!!
     
  11. claudio piu

    claudio piu Membro Attivo

    Privato Cittadino
    ..ma?... ora che ti sei messo in regola e facile parlare di mettere un limite alle iscrizioni al ruolo.. personalmente (e sottolinio personalmente) non si può mica ragionare in questa maniera cioè, togliendo apriori una possibilità di lavoro a tutti quelli che la cercano. secondo me sarà il lavoro stesso a far si che il mercato non sia saturo di agenti che si sbranino avvicenda. Anche io vedrei il mio FUTURO (???????) lavoro a rischio concorrenza, ma non penserò di togliere a un giovane una possibilità di crescere e di inserirsi nel lavoro (spero). magari semplicemente non capisco..controllare / disciplinare / limitare mi sa di slogan miliatari..
     
  12. noelferra

    noelferra Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Non perdiamo ci di visa, son cose utopiche, che non dipendono da noi.
    Noi possiamo solo unirci al massimo per cercare di cambiare le cose che effettivamente recano disturbo e danno alla nostra professione.
    Crendo noi dei servizi esclusivi per accrescere le quote di mercato, collaborando l'un l'altro per fare in modo che i clienti aumentino per ogniuno di noi.
    Noel
     
  13. Maurizio Zucchetti

    Maurizio Zucchetti Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Ho già espresso la mia contrarietà "tecnica" al Ruolo a numero chiuso .... vorrei aggiungere una considerazione etica:
    quando penso all'esame di immissione all'Albo delle categorie dei liberi professionisti (Ingegneri, Architetti ecc.) mi raffiguro l'immagine mentale di un gruppo di persone che, sedute ad un tavolo a mangiare, cercano di allontanare gli "ultimi arrivati" che vorrebbero sedervisi (a meno che non siano parenti o affini dei sedenti :fico: ). Da qui, peraltro, discende la mia opposizione al reinserimento degli AI nelle commissioni camerali! :rabbia:
    Secondo me tutti hanno il diritto di svolgere la professione (ovviamente se in possesso dei requisiti previsti), sarà poi il mercato (e quindi la propria professionalità, attenzione alle necessità del cliente ecc. ecc.) a selezionare! :ok:

    ;)
     
  14. alessandra

    alessandra Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Il numero chiuso potrebbe essere deleterio, ci troveremmo con maggior abusivismo, sono d'accordo per una maggiore qualificazione professionale come protrebbe dare una laurea.

    Sono ampiamente d'accordo a quanto scrive Marco: rendere obbligatorio da parte dello Stato i passaggi di compravendita e locazione immobiliare presso un agente ....con questa soluzione si darrebbe un ruolo determinante alla nostra categoria che merita rispetto se regolari e professionali.

    Ale
     
  15. roberto.spalti

    roberto.spalti Membro Senior

    Agente Immobiliare
    La figura obbligatoria nella compravendita di immobili c'è già ed è il Notaio; nei paesi anglosassoni, non esistendo il notaio la figura di riferimento è l'agente, coadiuvato da avvocati e professionisti vari.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina