1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
    Esempio concreto.
    Mettiamo il caso che oggi siate riusciti ad acquisire, con incarico di vendita in esclusiva, redatto in forma scritto, un appartamento abitabile, in buono stato, piano alto, di 5 ampie stanze, cucina spaziosa e con due bagni e ripostiglio.
    Totale metri quadrati calpestabili: 150. Tutti gli impianti risultano a norma. L'appartamento è ubicato in una zona semicentrale, medio-signorile, ben servito dai mezzi pubblici.
    Prezzo richiesto: in linea con il mercato di zona, solo un 10-12% eccedente la media.

    Considerando che si tratta di un immobile di dimensioni medio grandi, meno richiesto di altre tipologie più ridotte, oggi come oggi, “fiutando” lo stato del mercato immobiliare della vostra città e valutando le aspettative e le richieste della clientela, in quanto tempo credete, realisticamente, di poterlo vendere?
    E' un fattore,questo, che si possa ragionevolmente prevedere oppure sconta un alto grado di imprevedibilità?

    Ritenete, nel caso specifico, l’incarico di vendita in esclusiva un azzardo o un rischio calcolato?
     
  2. Simionato Fabio

    Simionato Fabio Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Buongiorno, scrivo da Venezia
    qui il mercato, ma penso anche in tutte le parti d'Italia, attraversa un periodo travagliato fare affidamento sul passoto inmerito alla tempistica, non può più essere considerato attendibile.- Dal mio punto di vista ritengo l'assunzione dell'incarico in esclusiva una garanzia per il venditore al fine di garantirsi il massimo sforzo possibile dall'intermediario, nel nostro caso relazioniamo mensilmente ogni cliente (per iscritto) ove possono viisiualizzare il loro immobile in pubblicità e gli esiti degli incontri assunti.- La determinazione della tempistica va basato oltre che sulla propria esperienza (quindi valutatre che il prezzo sia congruo) anche con la situazione del mercato (domanda /offerta) e varia anche dalla tipologia dell'immobile (di pregio / non di pregio), quindi soggetta a troppe variabili per individuare un termine preciso tuttavia poichè siamo intermediari la fortuna ci ha sempre assistito.-
    Fabio:D
     
  3. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
  4. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
    Io credo che un immobile abitabile, con tutte le sue "cose" giuste, acquisito al giusto prezzo di mercato o quasi, si possa vendere al massimo in 5 - 6 mesi.
    Altrimenti c'è qualcosa che non va.
     
  5. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Ma si può vendere anche in due-tre giorni.
    Come anche fra due anni.
    Dipende da molti fattori.
    Ci sono eminenti studi dell'aria fritta che ogni tanto danno i numeri sulla tempistica di vendita.
    Sono pagati, per la maggior parte da grandi marchi, per imbonire le truppe.
    Niente a che vedere con la realtà.
     
    A enrikon e Limpida piace questo messaggio.
  6. stefim immobiliare

    stefim immobiliare Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    vorrei capire....onda 92 ha messo un'annucio o è il suo modo di rispondere ? mi associo a:domanda::domanda::domanda:comunque mi trovo in accordo con Antonello
     
  7. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Onda92 ha sbagliato forum.
    Una mareggiata lo ha portato su queste lidi, ma i bravi moderatori hanno ripulito le coste e le calette.
     
    A enrikon piace questo elemento.
  8. tesistas

    tesistas Membro Junior

    Altro Professionista
    Se l'immobile è a Roma, di quella grandezza, e + 10% rispetto al mercato la vedo dura. Perché con i prezzi attuali sono tanti soldi. Poi certo dipende dalla zona. Io nel semi-centrale conosco Monte Mario e appartamenti di quella stazza, nuovi, (quelli salendo dopo il Gs, sulla Trionfale, prima del ristorante Gabriele), non sono riusciti a venderne neanche uno, stanno cercando di affittarli. Costa troppo, io ho peraltro sentito (per caso) qualche acquirente, e molti di quelli che sono lì e se li possono permettere (impiegati del vicino ministero degli esteri e loro figli) chiedono soluzioni diverse.
     
  9. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino

    Il mio era semplicemente un gioco. "Immaginiamo che..."
    Però legato alla realtà cittadina di ciascun "partecipante".
    A Cesano Maderno, ad esempio, come siete messi con gli appartamenti di taglio superiore?
    Si riescono a vendere in un lasso di tempo ragionevole? :) :domanda: :soldi:

    Oppure è presente uno stock di invenduto che zavorra il mercato?

    Aggiunto dopo 11 minuti :

    Questa risposta mi ricorda quella che mi diede, un paio di decenni fa, un produttore cinematografico abbastanza importante, ormai deceduto da qualche anno.
    Lui mi disse: "Non esiste una formula matematica, che renda un film prodotto sicuramente un successo. Un film con un grande regista, con una storia avvincente, con attori di grido, esaltato dalla critica, può tradursi in un clamoroso insuccesso di pubblico e far fallire addirittura una solida e antica casa di produzione cinematografica ( come, ad esempio, successe alla United Artists, nel 1980, con il film "floppissimo" I Cancelli del Cielo di Michael Cimino...).
    Invece un filmetto costato quattro soldi, in cui non crede nessuno, potrà invece rivelarsi un clamoroso successo economico...."
    ( tipo "Ricominciamo da tre" di Massimo Troisi..)

    Così è, forse, anche per le case...Inutile fare previsioni di vendita...e di prezzo....:)
     
  10. enrikon

    enrikon Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Ciao Graf, :)
    ...dagli orari dei tuoi post vedo che la cura contro l'insonnia non ha funzionato granchè :triste:

    Gli appartamenti grandi oramai si vendono solo nelle zone signorili (nelle zone meno "pregiate" l'unica soluzione rimasta è il frazionamento) e se hanno un prezzo di partenza del 10% in più rispetto al prezzo di mercato direi che 5-6 mesi sono un termine minimo per cominciare a ragionare.

    P.S.
    "I cancelli del cielo" avrà anche fatto fallire la United Artists ma è altrettanto vero che non è mai stata proiettata la versione integrale (quella voluta da M. Cimino e che nemmeno esiste in dvd) ...chi è causa del suo mal... .

    Un altro esempio (forse ancor più calzante) di film "povero" che ha avuto un grandissimo successo (anche internazionale) al botteghino è: "per un pugno di dollari"... ;)
     
  11. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
    Già. "Per un pugno di dollari."
    Costato nemmeno 200 milioni dell' epoca, incassò solo in Italia 3 miliardi e mezzo.
    Senza contare il successo che ebbe all' estero....
    :soldi::soldi::soldi:.

    Un vero miracolo caduto dal cielo.


    Tutto sommato dormo di più e meglio di qualche mese fa.
    Sono più tonico e mi sento più riposato quando mi sveglio.
    Ma sono ancora in cura.
    Spero di migliorare ulteriormente.


    I "cancelli del Cielo" fu rimontato e proiettato più volte.
    Sempre senza successo.
    La gente non ne ha voluto proprio sapere di andarlo a vedere.
    Succede.
     
  12. Sim

    Sim Membro Senior

    Agente Immobiliare
    E' un gioco difficile perchè la risposta dipende dal "dove" si trova l'immobile. Io ho acquisito lo scorso anno un appartamento così come lo hai descritto e si richiedeva il valore di mercato, non un euro di più. Non è stato venduto! Purtroppo, la cifra richiesta, se pur onesta, andava in conflitto con il tipo di mercato di quel periodo in quella zona. Invece nel nel quartiere in cui ho la sede solitamente vendo in una settimana al massimo. Dove vivo ho notato che hanno dovuto abbassare i prezzi anche per i tagli piccoli. Insomma, in questo periodo fa la differenza anche il luogo in cui si opera.
     
  13. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Bravo.
     
  14. tesistas

    tesistas Membro Junior

    Altro Professionista
    A Cesano di quella taglia (sopra i 100 metri) non li fanno nemmeno, non riusciresti a venderli perché non rispondono al mercato di qui, dove uno che ha bisogno di quella metratura si compra una villetta, qui o al limite in un posto vicino dove costa meno. Per Roma (e in parte per Milano) è ovviamente diverso.
     
  15. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
    Ecco, questa è una notizia che non sapevo.
    Appartamenti solo per taglie medio - piccole
    Direttamente villette per superficie medio - grandi.
    Un'accorta politica di marketing, mi pare.

    Qui a Roma, ci sono appartamenti disponibili anche di 300 - 400 mq.
    Magari in palazzi del '500.
    E, di solito, vanno a ruba. I miliardari, magari Russi o Arabi che desiderano investire, si trovano sempre.
    Meno successo hanno i tagli 150 -180 mq in contesti signorilie e in zone semi - periferiche.
    Ma qui si parla di edilizia degli anni '30 - '40 - '50 - '60.
    L'epoca dell'esplosione della città, della cementificazione selvaggia e di una qualità costruttiva piuttosto scadente.
    Qui, la manovra della leva del prezzo risulta fondamentale per la loro rapida commercializzazione.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina