1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Jacopo2009

    Jacopo2009 Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Per un immobile di due bilocali uno mio uno di mia sorella che abita altrove, in orizzontale con giardino, veniva formalizzato nel 1997 un processo verbale dal Giudice di Pace per regolare la gestione delle spese degli impianti e servizi in comune acqua gas ecc, per le spese straordinarie, per le spese straordinarie urgenti. La sorella ha pagato per la sua parte il rendiconto del 1998 per le spese sopraddette e per il taglio gestione del verde, pulizia grondaie canali pozzetti scarico acque meteoriche, e spese straordinarie urgenti, poi non ha più pagato i rendiconti annuali.
    Una divisione giuridica dell' immobile, in due lotti nel 2000, ha dato origine a una bifamiliare orizzontale.
    Non sono state fatte le opere di divisione fisiche per impianti acqua, gas, grondaie canali di scarico acque meteoriche, reti di cinta e separazione, muri di divisione, tra l'una e l'altra proprietà.
    Lo stato di fatto è rimasto quello antecedente la divisione.
    La sorella sostiene che il processo verbale del 1997 è superato dall'atto di divisione giuridica del 2000.
    Io sostengo che rimane valido il processo verbale del 1997, che regolamenta il ricorso a condizioni specificatamente esposte per la gestione delle spese, come detto sopra, e costituisce titolo giuridico diverso da quello invocato dalla sorella; aggiungasi poi che lo stato di fatto del 1997 è rimasto immutato in quanto non sono state fatte opere fisiche di divisione lasciando inalterato di fatto la gestione già in uso delle spese e dell'utilizzo in comune dei servizi impianti acqua, gas, energia elettrica, giardino, grondaia canali pozzetti scarico acque piovane, ecc.
    Per tali considerazioni ritengo che ho diritto al rimborso del 50% delle spese anticipate e pagate per impianti servizi in comune acqua, gas, spese straordinarie urgenti, come evidenziato nel processo verbale, e per la gestione del verde taglio erba siepi ecc per il mantenimento decoro architettonico.
    Ritengo anche che la presenza del processo verbale del 1977 (che regolamenta le spese al pari di un condominio) e dello stato di fatto rimasto inalterato dal 1997 (non sono state fatte le opere di divisione fisiche) abbiano di fatto costituito e posto in essere, fatto sorgere, quello che si chiama mini condominio o condominio minimo che dir si voglia.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina