1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Vaniglia18

    Vaniglia18 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Salve, questa discussione è un po datata, ma vorrei approfondire la questione alla luce della nuova normativa antiriciclaggio 2012. Con una scrittura privata è possibile corrispondere al venditore una quota per mobili e migliorie che ha apportato all'appartamento, tipo aria condizionata, antifurto, grate, etc....?
     
  2. Abakab

    Abakab Ospite

    Domanda interessante
    Se il vero scopo di tale operazione è dichiarare una cifra inferiore in atto il movimento di denaro, in prossimità del rogito, potrebbe insospettire chi di dovere, di norma le migliorie, le grate, antifurto etc. vengono inglobate in quello che viene definito acquisto "a corpo". A mio avviso un pagamento extra rogito per quanto riguarda l'arredamento è lecito.
    Ma attendo altri pareri da colleghi
     
  3. simonettam

    simonettam Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Ci sono secondo me alcune elementi che non possono rientrare nel "corpo" dell'appartamento.... tipo l'arredo della cucina (anche se fatta su misura), l'impianto di allarme, l'impianto di condizionamento, la cornice di un caminetto (io ad esempio in casa mia ho una cornice di legno amovibile, certo che per quelle di marmo il discorso diventa più complicato..),certi armadi a muro...nel corso delle trattative il venditore deve chiarire quali elementi ritiene di non includere nel prezzo di vendita e farne oggetto di una trattativa a parte ..
    Anche per me il pagamento extra-rogito di tali elementi dovrebbe comunque essere lecito: in pratica si dovrebbe mettere nero su bianco (una scrittura privata tra le parti) che tale cifra si riferisce ad una serie di elementi di arredamento....penso che in tale modo l'operazione risulti regolare!!! Che ne dite?
     
  4. Abakab

    Abakab Ospite

    Sai dipende come questo movimento di denaro extra rogito possa essere inteso dall'agenzia delle entrate, è vero che tra privati la base tassata è il valore catastale ma è anche vero che devi dichiarare l'effettivo valore pattuito onde evitare dichiarazioni mendaci .. quindi ci andrei cauto.
     
  5. simonettam

    simonettam Membro Attivo

    Privato Cittadino
    ...certo che nel rogito deve essere dichiarato il valore della transazione -anche se le imposte si pagano sul valore catastale-ma a me sembra che nel valore dichiarato non debbano rientrare certi elementi amovibili/discrezionali che ,pertanto ,in quanto oggetto di un accordo privato,è lecito vengano regolati a parte....(quindi con scrittura privata)
    Indubbiamente se la cifra contrattata per detto "arredo" è corposa-cioè per esempio si contratta un valore dell'arredo della cucina quasi nuovo tra i 5/10 mila euro- beh..la cosa diventa più difficile.
    Comunque il concetto è che tutto si traduca in una sccrittura privata tra le parti.onde evitare contestazioni.
    Aspetto qualche parere
     
  6. Vaniglia18

    Vaniglia18 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Grazie a tutti....mi sono fatta un'idea più chiara della questione..
     
  7. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Io ne parlerei anche con un notaio perchè penso non ci sarebbe nessuna preclusione o problema ad inserire nel rogito che i compratori acquistano A, B, C, per la cifra di € xxxxxx, beninteso se si tratta di una cifra irrisoria, es. max € 5.000 euro, anche ad una richiesta di chiarimenti sarebbe assurdo pensare, questo come un modo di occultare 5.000 euro. Fabrizio
     
  8. Vaniglia18

    Vaniglia18 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Mah...il notaio dice che sono cose che si fanno dall'avvocato....da non inserire in atto... Mi chiedo anche...ma se io voglio comprare da un privato delle cose, che altrimenti rimuoverebbe da casa, perchè le ha pagate....(ma deve vendere a prezzo imposto), cosa può succedere? Mi spiego meglio, il venditore mi dice, che dovendo vendere a quel prezzo, molte cose se le porterebbe via....e le venderebbe a parte,perchè non ci rientrerebbe con le spese. Io del resto sono interessata, perchè non vorrei ricomprare le cose, tipo split x aria condizionata, cucina su misura...preferirei acquistare tutto perchè ho necessità di entrare in casa...
    Che problemi potrei dover affrontare?
    Anche ad un controllo io sono trasparente....le ho volute acquistare perchè non erano comprese nel prezzo e mi servivano....
     
  9. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Chiedi al notaio se si può fare almeno l'inverso ... cioè : " nel prezzo pattuito dell'immobile non è compreso A,B, C, che verrà acquistato a parte con separata scrittura privata" o qualcosa del genere. Fabrizio
     
  10. Vaniglia18

    Vaniglia18 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Ehh si....credo tu abbia ragione, almeno metto nero su bianco cosa acquisto con la casa e poi regolarizzo con una scrittura privata l'acquisto degli "accessori".
    Grazie
     
  11. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Beh almeno avrai una pezza d'appoggio... non si sà mai ! Fabrizio
     
  12. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Oppure, fai scrivere in atto che tot soldi sono per la compravendita e tot soldi per mobili e affini.
     
    A studiopci piace questo elemento.
  13. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
  14. Vaniglia18

    Vaniglia18 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Su questa soluzione il notaio non è tanto per la quale.....comunque glielo richiederò..
    grazie vi faccio sapere come va a finire...(sempre sperando che ci sia una fine) :)
     
  15. Abakab

    Abakab Ospite

    In effetti non credo che il notaio si prenda la briga di "ufficializzare" un movimento di denaro extra cifra imposta.
     
  16. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Da noi, è diventata un'abitudine. Serve per giusificare il maggior esborso di denaro rispetto alla cifra effettiva di compravendita...
     
  17. Vaniglia18

    Vaniglia18 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
  18. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    No, quel link si riferisce ad un'altra situazione.

    Per quanto ti riguarda, è il tuo notaio che può decidere cosa fare.
    In ogni caso, sia che tu inserisca la cifra extra in rogito, sia che rimandi ad una scrittura privata a latere, si può fare, o perlomeno, a Bologna lo stanno facendo, per evitare passaggi di cifre in nero e magari in contanti.
     
  19. Vaniglia18

    Vaniglia18 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Grazie mille. Ma poi posso/è necessario andare a pagare le tasse. Non vorrei che dopo qualcuno si svegliasse e mi dicesse che non le ho pagate....io le voglio pagare......
     
  20. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Sulle cifre chiaramente extra non si pagano tasse, ma, anche se fosse, sarebbero poche decine di euro.
    Ripeto, è fondamentale il notaio.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina