1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. bdannibale

    bdannibale Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Buonasera,
    In fase di divorzio, il giudice, previo nostro accordo, ha sancito che entro due anni avrei dovuto registrare la casa a nome di mio figlio lasciandomi, però, la nuda proprietà.
    Ora vorrei regolazzire la questione anche se sono passati più di due anni, pertanto avrei bisogno di alcune informazioni:
    1) il passaggio di proprietà può essere eseguito senza l'ausilio del notaio? In caso positivo quale è la procedura?
    2) se volessi cancellare la nuda proprietà cosa dovrei fare? e comunque sarebbe una donazione?
    3) l'atto in cui viene sancito il passaggio è soggetto a prescrizione?
    Grazie
     
  2. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Forse la sentenza prevede l attribuzione della proprietà, non la registrazione. Comunque, in questo caso dato che prevede un obbligo di comportamento non credo proprio che la sentenza costituisca titolo per la trascrizione del passaggio di proprietà. Bisognerebbe leggerla nello specifico. Comunque la sentenza dice che tu dovresti costituire un diritto di usufrutto a favore di tuo figlio dato che manterrai la nuda proprietà. Al riguardo vale la risposta di cui sopra.
    La sentenza non si prescrive. È il diritto che è stabilito in sentenza che si prescrive, in questo caso mi sembra sia soggetto a prescrizione ordinaria decennale.
     
    A H&F piace questo elemento.
  3. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Condivido Luna_ e c'è sicuramente qualche discrepanza in ciò che scrivi.
    Dovresti copiare il dispositivo della sentenza, nella parte relativa.
     
    A Luna_ piace questo elemento.
  4. bdannibale

    bdannibale Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Buongiorno,
    la sentenza dispone che: "Il padre s'impegna a trasferire o donare al figlio Alessio, la nuda proprietà dell'appartamento sito........; detto immobile verrà gravato con l'usufrutto vita natal durante a favore del padre. A saranno carico del padre il relativo atto e tutte le imposte gravanti sull'immobile".
    Vi rimetto lo stralcio di sentenza emessa dal tribunale, cosa ne pensate???
    Grazie
     
  5. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Ecco... menomale che l hai messo...non avevi scritto così bene la tua situazione
    Comunque conferma quanto da me e hf.il dispositivo parla chiarissimo. Atto notarile...
     
  6. bdannibale

    bdannibale Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Grazie.
    pertanto posso fare come voglio, cioè posso riservarmi l'usufrutto o no. In ogni caso non può essere una vendita e avendo anche altri figli va come donazione, o il passaggio può essere fatto con altre modalità.
     
  7. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    La causa del trasferimento è l adempimento del dettato della sentenza. Ti dice devi trasferire o donare, ma la causa sempre una resta.
    Certo puoi anche trasferire l intera proprietà senza nulla riservare a te stesso, ma dovrai sempre pagare imposte e simili come stabilito.
     
    A bdannibale piace questo elemento.
  8. bdannibale

    bdannibale Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Ok, sono orientato a trasferire l'intera proprietà.
    La richiesta di altre modalità era per sviscerare tutte le varie opportunità, in quanto le donazioni hanno sempre problemi di carattere ereditario che da una parte vorrei evitare a mio figlio.
     
  9. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Consulta il notaio per l atto più idoneo al tuo caso. In ogni caso qui la causa donandi non è data da uno spirito di libertà nel senso della parola. Considera che i giudici a volte quando scrivono non si rendono conto di quello che scrivono. In questo caso la donazione, ma poi, perché donazione, qualcuno me lo spieghi, non può, credo, essere impugnata. Io chiamerei l atto di trasferimento:Trasferimento in virtù di accordi di divorzio.
    In base a quale motivo il giudice ha disposto tale futuro trasferimento? Comunque non sono un notaio (magari...), sicuramente lui consiglierà l atto idoneo dato che tali sentenze sono molto frequenti...
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina