1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Arv53

    Arv53 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve io e mio fratello vogliamo fare il passaggio di proprietà della nostra casa a una terza persona, mio figlio, una casa del valore di circa 250/300 mila €, volevo sapere costi e tempi dell'operazione e se ci possono essere possibii complicazioni, non si sa mai, grazie...;)
     
  2. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Per i costi bisognerebbe conoscere la rendita catastale e sapere se l'immobile sarà prima casa oppure no. I tempi sono quelli tecnici per preparare i documenti: nel tuo caso direi brevi.
    Di che tipo? In che modo avverrebbe il 'passaggio'?
     
  3. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Andrea, forse chiede se possono nascere problemi revocatori intestando l'immobile al figlio.
    Attendiamo da Avr53.
     
  4. Arv53

    Arv53 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    no, complicazioni per questioni di tempo, non si sa mai, come immaginavo essendo in famiglia non ci dovrebbero essere problemi...grazie mille...
     
  5. maria antonietta

    maria antonietta Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    ricorda comunque che il figlio deve dimostrare il pagamento della casa, anche con soldi donati, ma dimostrati
    Ovvero in atto vanno segnati gli assegni e/o bonifici dei pagamenti
    se tutto è regolare sotto il. profilo urbanistico e catastale, in 10/15 giorni puoi rogitare
     
  6. Arv53

    Arv53 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    ma se vogliamo non possiamo cedere la casa anche a un euro? o bisogna necessariamente che paghi la cifra per il valore della casa?
     
  7. maria antonietta

    maria antonietta Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    devi farlo almeno per il valore della rendita catastale sulla quale poi verrà conteggiata la tassa di registro
    Il notaio dove farai l'atto ti sa dare tutte le indicazioni del caso termimi di rogito, costi e tempi
     
  8. vavy

    vavy Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Astrattamente potete anche donargliela la casa. Certo la donazione crea qualche problema sulla eventuale "circolazione" commerciale della casa e sull'erogazione di eventuali mutui in quanto è astrattamente revocabile in alcune precise ipotesi (ingratitudine / sopravvenienza di figli).
    Il motivo per cui intendete fare questo trasferimento immobiliare può essere importante per sapere qual è la modalità migliore di trasmettere la proprietà. ma generalmente meglio la vendita..
     
  9. Rockshild

    Rockshild Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Attenzione! Una volta era così e non credo che le cose siano cambiate (verificheremo con altre risposte):
    secondo me non basta rogitare alla rendita catastale ma occorre rogitare al prezzo di mercato ed il pagamento deve avvenire con metodi traccianti (bonifico assegni). Questo perché il figlio di suo fratello, anche futuro o per ora ignoto, ha il diritto ad una "quota leggittima" di eredità ed ha dieci anni di tempo dalla morte del de cuius (nel caso di specie suo fratello), per esperire un'azione di "collazione" per tutelare i propri diritti di succesione.
    Per lo stesso motivo, la donazione, svaluterebbe l'immobile in quanto le banche sono restie a concedere mutui per l'acquisto di immobili donati, soggetti pertanto al pericolo di azioni di "collazione" volte alla richiesta della "quota leggittima" spettante per legge ad ogni erede.
    Spero di essere riuscito a spiegarmi
     
  10. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Puoi anche dichiarare la vendita per un valore X di mercato e dichiarare il tutto con assegno che il notaio descriverà in atto.
    Allo stato attuale non esiste uno straccio di legge che obblighi all'incasso dell'assegno.
    Quindi puoi far eseguire la vendita e non la donazione.
     
  11. Camillo75

    Camillo75 Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Io, nel caso di Arv53, trattandosi a quanto ho capito sostanzialmente di donazione, eviterei di perfezionare un atto formale di donazione, se ciò non fosse invece nelle intenzioni delle parti (regolare rapporti complessi con figli del fratello di Arv53 o con altri figli di Arv53 oppure voler vincolare il bene in modo che il figlio abbia difficoltà a rivenderlo).

    Procederei quindi ad una vendita, con prezzo interamente dilazionato, da pagarsi entro un termine breve, con clausola che la mancata proposizione entro ulteriori x mesi di un'azione giudiziaria, varrà quietanza.

    Così facendo, la provenienza è sinallagmatica, Bersani è tranquillo e le parti non commettono un falso.
     
  12. lolli mario

    lolli mario Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    devono sapere quanti soldi sono nella banca
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina