1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. sarino

    sarino Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve a tutti, la storiella è un pò lunga ma la racconto comunque:
    circa 10 anni fa ho venduto un appartamento e, siccome intestato a mio figlio 17enne, abbiamo stipulato una scrittura privata con l'intenzione pochi mesi dopo, alla maggiore età del ragazzo, di regolarizzare il tutto dal notaio.
    Bene, questo non è successo! Forse è anche un pò colpa mia che dovevo "stare dietro" al nuovo proprietario, poi per svariate situazioni e vicende è passato tutto questo tempo, fin quando qualche anno fa cercando di "sollecitare" il nuovo proprietario, ha risposto che era disponibile a pagare l'equivalente di allora in € (c'era ancora la lira), ovvero 1500 € (trattandosi di un appartamento piccolo, il costo del notaio era all'incirca 3milioni di lire)!!
    Al chè ho replicato che subito dopo l'entrata dell'euro, almeno per i primi tempi, (e mio figlio aveva già compiuto 18 anni), le tariffe erano ancora quelle generate dalla conversione lira-euro, ma non c'è stato verso!! Dopo, viste le condizioni familiari ed economiche della persona, non ho voluto perseguire le vie legali anche perchè s'iniziava a parlare della conciliazione e una volta a regime, una annetto fa circa ho contatto un avvocato "neo coniliatore" per perseguire questa strada, con l'accordo del nuovo proprietario, il quale però voleva tassativamente conoscere il costo totale dell'operazione (non volendo pagare più di 1500€).
    A causa di questa sua richiesta, essendo un procedimento nuovo quello della conciliazione e non avendone mai fatto il "mio" conciliatore, aspettava da un collega navigato, di saperne di più. Passano altri mesi fino a quando il conciliatore mi dice che non si può più fare perchè a Catanzaro non so se un giudice responsabile del procedimento o chi altro, forse visto le numerose richieste o non ho ben capito io le motivazioni, ha stoppato tutte le procedure.
    Sottolineo infine che negli anni ho dovuto pagare l'ICI e ora l'IMU!

    Ora mi chiedo, è mai possibile una cosa del genere? Come dovrei comportarmi?? Cosa mi converrebbe fare??
     
  2. enzo6

    enzo6 Ospite

    credo sia il caso ti spieghi meglio
     
  3. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Quindi non ha mai rogitato?
     
  4. enzo6

    enzo6 Ospite

    esatto, anch'io ho capito cosi'
     
  5. sarino

    sarino Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    esatto, niente rogito!!
     
  6. enzo6

    enzo6 Ospite

    Per quanto ne so solo il minore emancipato puo' intestarsi una casa.
    Tuo figlio era sposato a 17 anni?
     
  7. sarino

    sarino Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    ovviamente no!...
     
  8. enzo6

    enzo6 Ospite

    Quindi a che titolo era intestatario di una casa che doveva vendere?
     
  9. sarino

    sarino Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    bè, come proprietario...ora non so se era possibile o meno!!!...ma per quanto riguarda la conciliazione, sapete qualche cosa?
     
  10. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Mi viene da pensare che il problema per il mancato rogito sia proprio dovuto all'intestazione dell'immobile al minore. La vendita con scrittura privata è avvenuta prima del compimento dei 18 anni, quindi doveva essere autorizzata dal giudice tutelare ...
     
  11. enzo6

    enzo6 Ospite

    Se tuo figlio non poteva essere proprietario a 17 anni come potevi pensare di vendere una cosa che non gli apparteneva.
    Evidentemente il compromesso era nullo.
     
  12. enzo6

    enzo6 Ospite

    Non solo la vendita è nulla ma anche la proprietà dell'immobile che evidentemente non poteva essere di un minore non emancipato.
    Quella casa credo fosse di proprietà di altri e cioè di un tutore (es: i genitori).
     
  13. sarino

    sarino Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    si può regolarizzare tutto al compimento del 18esimo anno però...cmq a me interessa trovare una soluzione economicamente "fattibile" per evitare le vie legali!...e la conciliazione, dato che evita l'imposta di registro (avendo l'immobile una valore inferiore ai 50mila €), mi sembrava l'unica ia d'uscita!!
     
  14. enzo6

    enzo6 Ospite

    forse è meglio iniziamo da capo:
    a chi è intestato ora l'immobile?
     
  15. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Si può intestare un immobile ad un minore, nominando un giudice tutelare. La proprietà viene intestata al minore ma con usufrutto legale ai genitori fino al compinento della maggiore età.
     
  16. enzo6

    enzo6 Ospite

    Mi risulta che sia possibile solo se è un "minore emancipato" cioè sposato ma forse confondo con il caso in cui un minore puo' acquistare una casa.
     
  17. sarino

    sarino Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    L'intestatario è mio figlio, ormai maggiorenne e volevo sapere se potevamo "usufruire" della conciliazione per non pagare l'imposta di registro (diciamo "sfruttare" questo escamotage!)
     
  18. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    no è possibile intestarlo e la procedura è la nomina del giudice tutelare. Prendiamo il caso di ragazzi che rimangono orfani in tenera età.
     
    A enzo6 piace questo elemento.
  19. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    La condizione di Minore Emancipato , interviene per i minori che abbiano compiuto i 16 ani di età e non superato i 18, questa condizione vale per il solo matrimonio ed è " rilasciata " dal Tribunale su istanza dell'interessato previo accertamento di requisiti psicofisici e su decreto dei genitori o Curatore, gli atti del minore emancipato non possono eccedere la normale amministrazione, per la straordinaria amministrazione ( per es. acquisto di immobile ) resta la soggiacenza al tutore e/o Giudice Tutelare. Fabrizio
     
    A sarino piace questo elemento.
  20. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Ma forse è il caso di sentire un notaio più che la conciliazione. Mi sembra di capire che l'acquirente non voglia pagare le tasse per intestazione dell'immobile e a voi chiede l'escamotage ...... se così si può chiamare. Il notaio vi dirà esattamente cosa fare.
     
    A sarino piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina