1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Giuseppefg

    Giuseppefg Membro Ordinario

    Altro Professionista
    Buona sera a tutti voi...
    Ho intenzione di acquistare casa è volevo sapere se potevo richiedere o meno se l'immobile oggetto di compravendita ha dei carichi pendenti verso il condominio.
    Posso tranquillamente recarmi dall'amministratore oppure serve qualcosa di scritto??? Vedi tipo legge sulla Privacy??
    Grazie per l'aiuto.
     
  2. Kurt

    Kurt Membro Attivo

    Altro Professionista
    L'amministratore non può dare informazioni a chiunque, per ovvie ragioni.

    Però puoi chiedere al venditore che fornisca dichiarazione oppure chiederla appena hai l'accettazione indicando in proposta sia che il prezzo sarà adeguato in ipotesi di eventuali pendenze ecc. sia che il venditore con l'accettazione ti concede formale autorizzazione a chiedere quanto ti interessa.

    Altro punto dove puoi inserirla è nel compromesso che, in quanto registrato, diviene atto pubblico e fa fede nei confronti di terzi.

    Tieni però presente che il momento in cui la casa non deve avere pendenze è al rogito. Quindi se il venditore ha dei debiti con il condominio e li paga con la tua caparra non ci sono problemi particolari (se non il fatto che potrebbe essere un indice di difficoltà economica con risvolti in ipotesi di revocatoria fallimentare o di procedure concorsuali).

    Kurt
     
    A Giuseppefg, marcellogall e Bagudi piace questo elemento.
  3. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Alla esauriente risposta di Kurt vorrei aggiungere che spesso, al rogito, il venditore presenta una dichiarazione dell'amministratore di condominio che conferma l'inesistenza di debiti oppure un pregresso che può essere sanato con il versamento, da parte dell'acquirente, di quanto dovuto dal venditore.
    Da tener presente inoltre che, qualora l'acquisto sia stato fatto come prima casa e il valore denunciato sia conforme alle quotazioni reali, non può essere esercitato, da un eventuale curatore fallimentare, alcun diritto di recesso nei confronti dell'acquirente.
     
    A Kurt piace questo elemento.
  4. Kurt

    Kurt Membro Attivo

    Altro Professionista
    Marcello,

    quanto affermi è corretto in quanto la L.F. è chiara in proposito ma l'indeterminatezza del concetto di "giusto prezzo" pone sempre dei problemi in capo a chi deve difendersi.


    P.es. quanti clienti nella tua esperienza hanno rogitato allegando all'atto una perizia giurata? Quanti notai lo consigliano ? Eppure costerebbe poco di più della perizia che si fa quando si chiede un rogito.

    Ti assicuro, per esperienza diretta, che i curatori falimentari non vanno tanto per il sottile quando agiscono, tanto più che con la riforma del fallimentare esistono ovvi interessi di parte a incrementare l'attivo fallimentare.

    Kurt
     
    A Giuseppefg piace questo elemento.
  5. Tobia

    Tobia Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Se ci riesci prova ad ottenere il saldo dei conti annuali precedenti dell'intero condominio per vedere se esistono dei proprietari che non stanno pagando i conti.
     
    A Giuseppefg e Rosa1968 piace questo messaggio.
  6. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Hai perfettamente ragione.
    L'indeterminatezza del concetto di giusto prezzo esiste e pone sicuramente dei problemi, ma qui stiamo parlando di situazioni normali.
    In effetti la perizia giurata viene usata molto raramente. Nella mia attività l'ho utilizzata solo 2 volte e credo che la maggior parte dei mei colleghi non l'abbia mai proposta.
    E' poi evidente che, per quanto riguarda il diritto di recesso, ci possono essere delle forzature, che difficilmente vanno a buon fine.
     
  7. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Quando inizio l'opera di mediazione chiedo come prima cosa al venditore l'ultimo consuntivo delle spese condominiali e il preventivo di quelle del periodo successivo.
    Finora non ho avuto problemi. Ogni documento deve riportare la situazione completa dell'intero condominio perché ogni condomino deve sapere che potrebbe essere chiamato in causa per sopperire ad eventuali mancati versamenti di altri.
    Questa è la normalità.
     
    A Rosa1968 e Tobia piace questo messaggio.
  8. Tobia

    Tobia Membro Senior

    Agente Immobiliare
    è la normalità per noi,

    GiuseppeFG magari non ci pensava ed hai fatto bene a ribadirlo. :applauso:
     
  9. Giuseppefg

    Giuseppefg Membro Ordinario

    Altro Professionista
    Sono entusiasta di aver scoperto questo forum... Siete stati molto utili ed esaustivi tutti... Grazie:applauso:
     
  10. Tobia

    Tobia Membro Senior

    Agente Immobiliare
    prego
    alcuni altri consigli:
    • visita l'immobile in momenti in cui i tuoi vicini sono in casa
    • richiedi sempre più (tre-quattro) verbali d'assemblee in cui magari sono annotate tracce di litigi o situazioni risolte-da risolvere
    • controlla se l'immobile o le sue pertinenze hanno delle servitù (es. devono passare dal tuo balcone per salire sul tetto)
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina