1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. ag-casamia

    ag-casamia Membro Junior

    Agente Immobiliare
    salve sto x aprire una mia agenzia di mediazione immobiliare e volevo sapere se è obbligatorio esercitare in un locale uso ufficio (min mq?) o se si può esercitare in una stanza c/o un'abitazione attendo le vs risposte...grazie
     
  2. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Puoi tranquillamente esercitare da casa, se vuoi.
     
  3. ag-casamia

    ag-casamia Membro Junior

    Agente Immobiliare
    dove mi dovrei informare? in pratica sto facendo tutta la prassi tramite COMUNICA nel sito del RI e mi dovrebbe chiedere dove esercito no? io ho pensato di sistemare una stanza c/o un abitazione che non uso.. ma non vorrei che fosse richiesto un locale uso ufficio!
     
  4. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
    @ Ag-casamia.
    Potresti contattare uno dei fondatori di questo sito e cioè Maurizio Zucchetti, un mitico e bravissimo agente immobiliare di Roma che lavora notoriamente da casa senza risentirne per nulla dal lato lavorativo.(Lui è la prova vivente che si possono vendere tante case anche dal salotto della propria di...casa).
    Egli sicuramente risponderà a tutte le tue domande e chiarirà tutti i tuoi dubbi.
    Anche l'ottimo Marcellogall, un esperto agente immobiliare di Torino e assiduo di Immobilio, mi risulta lavori da casa...Magari potresti contattare anche lui.

    Per quel che mi riguarda posso solo aggiungere che lavorare da casa invece che in un locale su strada comporta un notevole vantaggio e un non piccolo svantaggio.
    Vantaggio: grande abbattimento dei costi d'esercizio (affitto, spese generali...) dell'agenzia immobiliare che, specialmente di questi tempi, può trasformarsi in un vantaggio competitivo rispetto alla concorrenza.
    Svantaggio: ostacolo alla proprio visibilità commerciale e a quella degli immobili in vendita.
    Il nocciolo della questione sta nel conservare il vantaggio del risparmio della gestione e nell'annullare, per quanto possibile, lo svantaggio dell' "invisibilità" commerciale della propria attività.
    Sei capitata nel posto giusto.
    Qui sicuramente leggerai, nei prossimi giorni, consigli preziosissimi per entrambe le questioni.
    Ti suggerisco di leggerli e di valutarli tutti con attenzione sia quelli favorevoli alla tua scelta sia quelli contrari. E poi di decidere, naturalmente, in piene libertà di scienza e coscienza.
    In bocca al lupo per il tuo lavoro e auspico per te grandi affari immobiliari.
    :stretta_di_mano::fiore: :soldi:
     
    A Rebound e Bagudi piace questo messaggio.
  5. Centomini

    Centomini Ospite

    Mescoli obblighi istituzionali e fiscali, totale confusione in soffitta...

    Esercitare in un luogo non è certo un obbligo, stai scherzando!?
    Le stanze poi, che c'entrano le stanze? :)
    Hai solo l'obbligo di dichiarare una sede legale dell'impresa, ovvero dove ti pare, quindi presso il tuo ragioniere, in una tua casa, a casa del nonno, in tuo ufficio etc.
    Se la tua impresa non è essa stessa un'entità giuridica, quindi, la eserciti in forma individuale, il tuo domicilio fiscale sarà coincidente con la tua residenza; la sede legale dell'impresa, sempre dove ti pare.

    NON ascoltare certi asini, che ti diranno che nel caso di impresa individuale, domicilio fiscale e sede legale dell'impresa sono la stessa cosa e devono coincidere, sono due cose DIVERSE e posso non corrispondere... si, anche per le imprese individuali.

    Se ti chiedono dove eserciti, la risposta corretta sarà: "dove mi pare", ribadisco devi comunicare solo un indirizzo, punto, corrispondente alla sede legale dell'impresa. Non sei obbligato a dichiate assolutamente nulla più.

    Dal punto di vista fiscale, se decidi di esercitare in casa, dovrai dirlo al tuo ragioniere e sulle utenze, sulla tassa sui rifiuti, tasse e imposte varie, esso ti calcolerà una percentuale di scarico di circa il 20%, dato che, facendo un uso promiscuo dell'abitazione, non puoi scaricare al 100% come se tu avessi un'ufficio. Ecco ora che le stanze c'entrano: per scaricare quel poco, devi far "retrocedere" una o più stanze (in maniera congrua e coerente, compatibilmente a non farti mettere gli occhi addosso dal fisco; hai libertà di quante stanze, ma tieni conto che più stanze, più scarichi, ma la tua casa si svaluterà e non è facile tornare indietro, quindi valuta i costi/benefici perbene), cambiandogli destinazione urbanistica a "uffici e studi privati".
    Se non ti interessa scaricare nulla al riguardo (utenze, tassa rifiuti etc.), che poi, potrebbe essere anche una buona idea, valuta bene, non dovrai declassare nessuna stanza!

    Da un punto di vista pratico, se tu, in questo momento, riesci a mettere insieme il pranzo con la cena (e bene inteso, nulla più), senza l'aiuto di un'ufficio con vetrina, che ti faccia entrare un po' di clienti, dimmelo, che ti pago una birra e ti stringo la mano, perché, scusa la franchezza, ma non vedo come tu possa farcela.
     
    A enrikon piace questo elemento.
  6. ag-casamia

    ag-casamia Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Grazie mille utente Graf...contattero' chi mi hai suggerito...
    Per quanto riguarda la risposta di Centomini.. Vorrei specificare che questa mia domanda e' dettata da un dubbio che ho riguardo la sede lavorativa poiche', essendo all'inizio, vorrei abbattere le spese di affitto..poi piu' in la, quando potro' farlo, sicuramente mi trasferiro' in un locale commerciale...
    Riguardo il tuo commento : " da un punto di vista pratico, se tu, in questo momento, riesci a mettere insieme il pranzo con la cena (e bene inteso, nulla più), senza l'aiuto di un'ufficio con vetrina, che ti faccia entrare un po' di clienti, dimmelo, che ti pago una birra e ti stringo la mano, perché, scusa la franchezza, ma non vedo come tu possa farcela"...posso dirti che sicuramente puoi offrirmi la birra...che sia buona pero'...e rossa....saluti e grazie dei consigli
     
  7. Centomini

    Centomini Ospite

    Quando vuoi e volentieri, di dove sei?
    beh, se hai già successo o comunque sai di averlo, allora non sei proprio alle prime armi... ;)
     
  8. ag-casamia

    ag-casamia Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Diciamo che sono testarda e consapevole che potrei portare nella mia citta', Messina, una ventata di aria fresca e pulita...visto che qui si fa a gara x chi raccoglie + mandati... Come se fosse quello l'obiettivo.. Sono nauseata da molte agenzie.. Da qui la volonta' di distinguermi...ma il cammino è molto molto molto molto lento e faticoso.. Sono in piena salita... P.s. avrei altre domande...posso?
     
  9. Centomini

    Centomini Ospite

    Vai pure :)

    Per la birra, se sei di Messina, la vedo dura...
    Comunque, non capisco il nesso tra distinguersi e non avere un ufficio.
     
  10. ag-casamia

    ag-casamia Membro Junior

    Agente Immobiliare
    ...infatti non erano cose collegate... Quello che ho scritto era in riferimento al non essere alle prime armi..
    [doublepost=1372109513,1372109258][/doublepost]...

    obbligo di depositare moduli e formulari...ma il mio dubbio è...i moduli in bianco non compilati o i moduli firmati durante una compravendita?? Molti sono i dubbi... Fino ad ora sono stata dalla parte della gavetta,,quindi non conosco la prassi.. So che è obbligatorio x evitare sanzioni..[DOUBLEPOST=1372109826][/DOUBLEPOST]
    COME POSSO CONTATTARE QUESTE PERSONE?
     
  11. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Ag-casamia, per favore non scrivere in maiuscolo. Nel forum equivale a urlare !!!
     
  12. ag-casamia

    ag-casamia Membro Junior

    Agente Immobiliare
    ok.. nn me ne ero resa conto... pardon !
     
  13. Centomini

    Centomini Ospite

    Direi dappertutto...
     
    A Bagudi piace questo elemento.
  14. Centomini

    Centomini Ospite

    I moduli per definizione (da non confondersi con i "modelli"), ovvero quelli compilati in parte, da finire di riempire: avendo già una "forma", prestabilita, c'è la giusta presunzione che una parte possa essere incanalata e quindi, suscettibile di verifica, per evitare che sia scorretta o vessatoria.

    Scusa eh, ma il primo passo per distinguersi è NON usare moduli per contratti e fogli di visita.
     
    A Rosalba2 piace questo elemento.
  15. ag-casamia

    ag-casamia Membro Junior

    Agente Immobiliare
    ..qundi bisogna depositare i moduli in bianco giusto? nn ho capito la tua frase..."
    Scusa eh, ma il primo passo per distinguersi è NON usare moduli per contratti e fogli di visita"...che vuoi dire..
     
  16. Centomini

    Centomini Ospite

    Domani, ora ho sonno :)
     
  17. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Esercitare in un vero e proprio ufficio o in una stanza della propria abitazione
    ha delle differenze sostanziali.
    Credo che si debba innanzitutto considerare che tipo di attività vuoi svolgere.
    Utilizzare una o più stanze della propria abitazione, senza nessuna modifica catastale, ti permette di dedurre dalle spese di esercizio una cifra forfettaria pari
    al 50% della rendita catastale, qualora ne avessi la proprietà, o il 50% dell'affitto, spese condominiali e riscaldamento, 50% spese energia elettrica e telefoniche,
    50% spese raccolta immondizie. Il 50% è fisso e ammesso dalla legge anche se usi una sola stanza del tuo appartamento.
    Questo tipo di utilizzo però non ti consente visibilità e io lo consiglio a chi ha già una clientela consolidata negli anni.
    Se devi iniziare sarebbe necessario porsi all'attenzione dei possibili clienti con una vetrina su strada. Avrai sicuramente maggiori spese ma potrai dedurre tutto quello
    che concerne l'attività e avrai sicuramente più clienti.
    Questo è stato il mio cammino ma altri hanno agito diversamente.

    Sicuramente ci saranno delle obiezioni al fatto che io ho affermato che le spese relative all'utilizzo promiscuo dell'abitazione possano essere dedotte al 50%.
    Per evitare inutili polemiche consiglio di leggere la circolare dell'AdE n. 35/E punto 2.2 - lavoro autonomo-utilizzo promiscuo dell'immobile, del
    20 settembre 2012 avente per oggetto " Rilievi interpretativi inerenti quesiti posti nel corso del Modulo di aggiornamento professionale (MAP del 31 Maggio 2012).
     
    A Bagudi e Antonello piace questo messaggio.
  18. ag-casamia

    ag-casamia Membro Junior

    Agente Immobiliare
    grazie mille x i suoi consigli.. il mio dubbio è sorto nel momento in cui mi hanno detto che x esercitare devo farlo in un locale uso ufficio.. ma nn credo che appunto sia obbligatorio..ovviamente chi ha la possibilità di avere un locale su strada con vetrina avrà sicuramente + visibilità..su questo nn ci piove.. quindi la mia domanda era.. si può esercitare solo c/o ufficio o anche in una stanza uso abitativo? tutto qui... grazie!
     
  19. Tobia

    Tobia Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Se vuoi lavorare da casa e distinguerti dagli altri allora mettici la faccia:

    Nei cartello vendesi e nella pubblicità inserisci e dai importanza al tuo volto, come fanno in USA,
    Qui sul forum c'è chi già lo fa come @Antonio Troise e devo dire che a me piace molto chi osa in prima persona..
     
  20. Centomini

    Centomini Ospite

    Voglio dire, che mediamente i moduli fanno schifo, un po' perché contengono strafalcioni (anche grammaticali!), un po' perché sono approssimativi, fatti delle semplici ossature su word fatte bene, da riscrivere a quattro mani con il cliente.
    Se fai cosi' poi, non avrai bisogno di depositare nulla, perché non usi un modulo linea guida. Si, più laborioso, sono d'accordo, che riempire un foglio, ma vuoi mettere?

    Alcuni potranno obiettare che la garanzia che siano fatti bene, la dia la stessa Camera di Commercio quando li esamina, niente di più errato, ho visto Camere di commercio approvare dei moduli con delle a mio avviso "schifezze".
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina