1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. massimo m. porta

    massimo m. porta Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ho un fabbricato fatiscente in un paesino vicino Alessandria.
    Un consulente immobiliare è riuscito a trovare una ditta che si farebbe carico del restauro, ricavando dall'edificio un totale di 8-9 appartamenti dagli attuali 4.
    La proposta che dovremmo concludere prevederebbe la consegna al proprietario di 3 appartamenti, al mediatore di 1 e gli altri altri all'impresa.
    LA DITTA RIFIUTA ASSOLUTAMENTE DI SOBBARCARSI L'ONERE DI FIDEJUSSIONI.
    In base a ciò, avrei previsto di rogitare alla ditta ed al consulente gli appartamenti di loro spettanza solo dopo che mi abbiano consegnato i 3 appartamenti a me riconosciuti completamente finiti.
    Il consulente preme per rogitare subito il suo od almeno ad avere una procura irrevocabile a vendere il suo dal proprietario.
    Vi sarei molto grato se mi poteste dare un vostro parere sul tutto.
    Grazie.
     
  2. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Come si fa a rogitare se non c'è l'appartamento. Che si rogita?
    Perché non vogliono rilasciare la fidejiusdiobe? É un obbligo di legge. Non capisco cosa vogliono fare. Ristrutturare a loro carico senza garanzie?
     
  3. massimo m. porta

    massimo m. porta Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Purtroppo sarà pure un obbligo di legge, ma nessuna ditta è disposta a seguirlo: mi è stato confermato dal notaio.
    Ecco perché ho pensato alla soluzione di rogitare solo alla consegna dei miei appartamenti, perché qualunqua cosa succedesse alla ditta avrei comunque i miei locali o, alla peggio, rimarrei nello statu quo proprietario di un edificio fatiscente.
    In effetti c'è già un progetto definitivo con l'assegnazione degli appartamenti ai vari soggetti, pertanto sotto questo aspetto la tua domanda è superata.
    Rimane la tutela della ditta che dovrebbe presentare un documento di appalto in cui si specifica il tutto, ossia che alla consegna degli appartamenti al proprietario ed al mediatore si andrà a rogito per gli appartamenti a lei spettanti.
     
    Ultima modifica di un moderatore: 4 Febbraio 2016
  4. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Appunto é un progetto. Non vi é l'appartamento accatastato. Cosa si rogita? Allora sarai tu a rilasciare fidejussione. Ma io non la vedo onestamente.
     
  5. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    La fidejussione , a parte l'obbligo di legge, è la garanzia del valore di quanto avete stabilito come valore della permuta. Diversamente andrà impostato in altro tipo di contratto dove saranno loro a volersi tutelare nei tuoi confronti.
     
  6. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    mi ricorda la barzelletta del tizio che invita l'amico a fare un'orgia...
     
  7. massimo m. porta

    massimo m. porta Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Allora ti sarei grato se fossi tu a darmi qualche suggerimento
     
  8. massimo m. porta

    massimo m. porta Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    , ma sappi che la ditta non vuol sentir parlare di fidejussioni
     
  9. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    gli facciamo una seduta purificatrice, pentiti!!!! Hi. Non avrei altri suggerimenti se non quelli di seguire la legge, chi non la segue è perché non può dare garanzie mi spiego?e sono soggetti ad alto rischio. Comunque ora vado di corsa, poi ti scrivo.
     
  10. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Gli appartamenti al momento sono quattro.

    Se sono quatrro, si presume che ogni unità sia identificata, quindi Interviene il venditore originale e si rogita.

    Cosa vogliono fare..

    Vogliono acquisire una casa, che resta nelle mani del proprietario, riattarla e vendere.

    Solo dopo saldare il proprietario con la consegna degli alloggi.
     
  11. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Se il caseggiato è in disuso da anni, in stato di abbandono e hai già provato nel passato a venderlo senza sortire successo, si possono trovare forme alternative alla compravendita pura.

    Il fatto che da 4 unità esistenti, se ne possano ricavare il doppio, determina che si dovrà fare una pratica edilizia.

    Va da sè che questa andrà avanzata da te che sei il proprietario e curata e pagata dall'impresa.

    Quindi in primo luogo, dovresti vedere quale la bozza di progetto che prevede la realizzazione di questo ampliamento.

    Se le caratteristiche del fabbricato consentono di poter "scindere" in due corpi la struttura, le tre unità resteranno a te, che ti perverranno ristrutturate, la quarta andrà al consulente, mentre il residuo resterà all'impresa che proseguirà gli interventi, sempre ammesso che ne abbia le forze, per farli e per resistere sino a quando le nuove unità non trovino acquirente.

    Nella fattispecie, si stà intervenendo in un regime anomalo.

    Ovvero gli interventi e le lavorazioni che si stanno eseguendo hanno luogo in assenza di trasferimento della proprietà.

    Non si dovrebbe MAI farlo.

    Tuttavia se il caseggiato ha poca commerciabilità e si trova in stato di abbandono, ogni intervento su questo può solo giovare.

    Alla peggio, se la manovra immobiliare ( come penso) non dovesse sortire successo, ti rimarrà il fabbricato col progetto approvato e tutte quelle lavorazioni che fin lì sono state fatte e risolto il contratto ti metterai alla ricerca di un nuovo soggetto acquirente.

    Quindi la piena proprietà del fabbricato non và ceduta se non con la certezza del buon esito dell'operazione, escludendo a priori procure o altri titoli.

    In conclusione se decidi di proseguire aderendo alla iniziativa proposta, dovrai tutelarti a livello contrattuale, nel caso in cui l'impresa non riesca a mantenere i suoi impegni, prevedendo una specifica risoluzione contrattuale, volta a rientrare nella piena disponibilità del bene, senza che le opere che su questo sono state fatte, possano costituire un pregiudizio di titolo e pretesa.
     
  12. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    domandati il perchè.
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  13. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    I contratti non bastano ci vogliono delle garanzie. Ora se l'immobile ha delle potenzialità bisogna stabilire cifre e a quelle cifre mettere garanzie. Facciamo un esempio. Si presenta un progetto di fattibilità e l'impresa con le sue risorse non riesce a portare avanti il lavoro. Perché su quali basi chiede un mutuo? Sul rustico non può ... Quindi? Si ferma. Con quale risultato? Il proprietario pensa di guadagnarci con i lavori stabiliti da altri? Chi potrebbe subentrare? Perché non seguire la strada maestra e chiedere delle garanzie stabilite proprio dalle legge? Piuttosto lo tengo così com'è. Ma io in questi momenti non mi avventurerei.
     
  14. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    rigiriamola.
    digli che sei disposto a stendere una scrittura privata con cui ti impegni a trasferirgli la proprietà degli immobili di sua competenza (e di quello dell'intermediario) sono al completamento dei lavori, non prima.
    poi vediamo se gli sta bene.
     
    A PyerSilvio piace questo elemento.
  15. massimo m. porta

    massimo m. porta Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Non accetterà mai, perché ha stabilito di dividere i lavori in due lotti: al compimento del primo assegnerà un appartamento al proprietario, 1 al mediatore e due li terrà per venderli subito. A me sta pure bene, ma non so come gestire dal punto di vista legale e fiscale la cosa.
     
  16. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Lui non può vendere nulla .... Deve completare intestarlo lui e poi ne fa quello che vuole. Ma non sta in piedi. Da quello che ho capito non ha garanzie da dare ... Io non gli farei toccare nulla.
     
  17. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    la questione dei due lotti non sta in piedi. se lo vuole fare, nessun problema; basta "fare il giro" due volte.
    il vero problema è che, come vorrebbe fare lui, tu gli cedi subito e per certo la proprietà del rudere (e del terreno).
    lui di cederà gli appartamenti "quando avrà finito".
    e se non finisce? a lui rimane il rudere; a te l'aria mossa da un pugno di mosche.

    forse non sono sono stato abbastanza esplicito quando ti ho chiesto di domandarti il perchè non vuole assolutamente darti fidejussione.
    sarò più... insinuante.
    non vuole assolutamente rilasciare fidejussione o non trova manco uno straccio di confidi che gliela accende?

    sperando di non offendere la sensibilità di nessuno, e cercando di esprimermi in termini politically correct direi che il simpatico costruttore sta facendo l'omosessuale usando l'altrui orifizio; in questo caso il tuo.

    i miei due cent, beninteso
     
  18. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    :innocente: ma va?
     
  19. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    beh.. lo sai come si dice no?
    chi pecora si fa... lupo lo mangia.


    ps.
    vale anche per i conigli...
     
  20. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    errata corrige
     
  21. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Ma perche' perseguiti...?

    Interviene il venditore e si rogita.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina