1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Fratta

    Fratta Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Salve,

    ho necessità di sapere in caso di permuta immobiliare come viene quantificata la provvigione.
    Nel mio lavoro non mi è mai capitato di transare permute.
    Spiego. Un cliente che sta vendendo un immobile di valore 600000 euro potrebbe fare uno scambio con un altro cliente che sta vendendo il proprio immobile di valore 300000 euro. In questo caso come devo calcolare la mia provvigione?

    Grazie
     
  2. Abakab

    Abakab Ospite

    Essendo un unico atto, và calcolata solo sull'immobile di maggior valore.
    .. beh dalle cifre .. non male! ;)
     
  3. Fratta

    Fratta Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Non male ma se avessi venduto senza permuta avrei ottenuto di più. Cmq. La provvigione è calcolata sul maggiore ma per il minore il mio impegno e lavoro non è considerato?
     
  4. Abakab

    Abakab Ospite

    Trattasi di permuta, unico atto unica provvigione.

    TABELLA DELLE PROVVIGIONI CONSUETUDINARIE PER
    MEDIAZIONE VIGENTI NELLA PROVINCIA DI MILANO

    Compravendita . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

    Nella permuta, qualora i beni oggetto del contratto abbiano
    valore diverso, la provvigione, nelle percentuali suddette, è
    calcolata sul prezzo del bene di maggior valore.

    .. poi vedi tu!
     
  5. Centomini

    Centomini Ospite

    La permuta è un contratto solo che fai chiudere, quindi, % sul maggior valore, fine.

    Detto questo, di solito in una permuta, sia il cedente che il cessionario, sono mediamente tutti e due molto contenti, perché porta moltissimi vantaggi a tutti e due. Mettendo insieme che di solito le parti che permutano sono particolarmente contente e che il mediatore che riesce a farla realizzare, di fatto ha compiuto una specie di miracolo, non vedo il motivo, visto le che tariffe minime e massime non ci sono (solo gli usi e consuetudini, ma hanno dimenticato di dirti che servono solo al giudice in caso di contenzioso), di non chiedere ad esempio un 3% da entrambe le parti, per arrivare tipo ad un 2,5%, se ti "vendi" bene e ti fai vedere fermo, ripeto, la grande soddisfazione che porta la permuta, di solito scioglie un po' di più le parti, nel dare qualcosa in più al mediatore.

    Questo, il mio consiglio, poi fai te.

    F
     
  6. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Non puoi essere più esoso dell'AdE che si accontenta dell'imposta sull'immobile di maggior valore.
     
    A Irene1 piace questo elemento.
  7. Fratta

    Fratta Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    ... comunque la chiusura di una permuta non mi sembra meno difficile di una normalissima chiusura di compravendita. C'è da concordare i due valori, che ad entrambe le parti devono soddisfare, oltre le normali verifiche dello stato oggettivo e documentale degli immobili. A mio parere sono due atti ai quali dovrebbero corrispondere due distinte richieste provvigionali anche se con i consueti sconti che si applicano quando uno stesso cliente vende ed acquista con noi.
    Sicuramente, visti che gli usi e le consuetudini "impongono" la richiesta solo verso il valore maggiore, la stessa sarà adeguata al valore maggiore ma con qualche maggiorazione.
    Se ci sono ulteriori riflessioni vi prego di postarle, nel frattempo ringrazio per i preziosi consigli chi è intervenuto.
     
  8. brina82

    brina82 Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Salve. Mi allaccio a tale discussione. Ho curiosità di sapere se ci sono molte più permute degli anni precedenti (in questo periodo di forte crisi del settore immobiliare).

    Fare una permuta, ovviamente con tutte le difficoltà del caso, non potrebbe essere la soluzione giusta per chi non riesce a vendere casa perchè (giustamente) non la vuole svendere? Nel caso di permuta i soldi diciamo che non si vedono proprio (o quasi, dipende se lo scambio è alla pari), per cui uno di fatto non si accorge del deprezzamento del proprio appartamento...

    Grazie.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina