1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Marisa M

    Marisa M Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Nel mio appartamento un muro che delimitava il soggiorno è stato abbattuto per cui il soggiorno stesso si apre direttamente senza porte sul corridoio. Nella planimetria questo muro però risulta. Dovendo vendere l'appartamento devo rifare il muro o variare la planimetria?
     
  2. roberto.spalti

    roberto.spalti Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Puoi fare entrambe le cose.
    Se decidi di variare la planimetria devi presentare un progetto a sanatoria per le opere eseguite e pagare le sanzioni.
     
    A Marco Giovannelli piace questo elemento.
  3. Marisa M

    Marisa M Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Gli acquirenti si sono offerti di fare loro il muro (ottenendo uno sconto sul prezzo della casa) dopo l'atto, perchè devono eseguire opere di ristrutturazione e vorrebbero farsele fare dalla loro impresa. Io posso arrivare all'atto senza muro ma con una scrittura privata che dice che se lo fanno loro dopo? Ci sono dei rischi che l'atto si blocchi'
     
  4. brunobr

    brunobr Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Il mio parere é : con poche ore di muratore rimetti il muro dov'era, al grezzo, senza neppure l'intonaco. Al rogito dichiari la planimetria catastale conforme allo stato di fatto e con tutta serenità consegni le chiavi.
    I nuovi proprietari presenteranno un progetto asseverato a partire da uno stato legittimo e sarete tutti felici e contenti.
    ciao.
     
    A Marco Giovannelli piace questo elemento.
  5. roberto.spalti

    roberto.spalti Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Anche in cartongesso purché ci sia la rispondenza fra l ostato di fatto e la planimetria.
     
    A Marco Giovannelli piace questo elemento.
  6. tantan

    tantan Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    si, anche secondo me è la cosa migliore; forse anche se lo fai alto 1,80 può andare bene...
     
  7. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Oppure, dopo aver letto la risoluzione dell'Agenzia delle entrate in proposito, puoi anche risparmiare tempo e denari e vai all'atto pubblico.
    In allegato.
     

    Files Allegati:

    A quintog piace questo elemento.
  8. Marisa M

    Marisa M Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Grazie, gentilissimi. Io sono solo un po' preoccupata che sorgano problemi all'atto e non si capisce bene se aver eliminato un muro è una modifica di lieve entità.
     
  9. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Sembra di capire che è stato abbattuto il muro o per meglio dire la "parete" che delimitava l'ingresso al soggiorno. Una parte che non trasforma la configurazione catastale, quindi di lieve entità.
    La risoluzione dell'Agenzia delle entrate è stata recepita anche dal Notariato, sempre che:
    "in presenza di difformità di scarsa rilevanza tra lo stato di fatto di un immobile e la sua configurazione catastale (quali lo spostamento di una porta o di un tramezzo che, pur variando la superficie utile dei vani interessati, non variano il numero dei vani e la loro funzionalità) non è obbligatorio presentare la dichiarazione di variazione in catasto poiché tali interventi non modificano la rendita: la planimetria catastale, quindi, è da considerarsi conforme anche in presenza di piccole variazioni che non incidono sulla rendita e il rogito può essere stipulato".
    Ne parlerei con il notaio, rammentandogli la risoluzione sopra citata.
    Fai sapere.
     
  10. Marisa M

    Marisa M Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Grazie, anche io la penserei come te, quello che ho capito è che i compratori vgliono rifarsi il muro e possibilmente a mie spese: tutto questo, peccato, dopo la trattativa per concordare il prezzo dell'immobile. Poco carino, me lo avessero fatto presente prima avrei alzato il prezzo tanto quanto mi costava il muro. Comunque è bella l'idea di parlarne col notaio.
     
  11. tantan

    tantan Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    sono un tecnico, se vogliamo essere pignoli avere eliminato un muro comporta dei cambiamenti, soprattutto per il catasto. infatti, se ho capito bene, il soggiorno e il corridoio contavano 1+1\3 di vano; dopo la demolizione il vano corridoio (1\3) è sparito e rimane il vano soggiorno che vale 1 vano oppure 2 a seconda della superficie (cambia a seconda della classe e categoria catastale). quindi la rendita catastale doveva essere diminita o aumentata a seconda del caso. sinceramente se dovessi comprarlo io vorrei la planimetria corrispondente allo stato di fatto. puoi sempre fare una dia in sanatoria e riaccatastamento, che sarebbe ancora più corretto!
     
  12. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Hai perfettamente ragione, ma se questi cambiamenti sono di piccola entità o di scarsa rilevanza (come ricordato dall'Ente preposto al Controllo) non è obbligatorio presentare la dichiarazione di variazione in catasto .
    Se anche l'Ente controllore è d'accordo, perchè crearsi ulteriori problemi?
     
  13. EnzoDm

    EnzoDm Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Circa 10 anni fa, nella casa di proprietà di mia zia fu abbattuto un muro che delimitava il soggiorno per cui lo stesso si apriva direttamente senza porta sul disimpegno. Detto lavoro fu fatto ma non fu mai presentata la variazione al Catasto. Circa 3 anni fa chiamai un tecnico, per mettere a posto la situazione, il quale fece una dichiarazione di variazione all'Agenzia del Territorio con la causale: "Diversa distribuzione degli spazi interni" con allegata la planimetria chiaramente corretta senza muro, il tutto con una spesa, all'epoca di € 250. Penso potresti fare la stessa cosa perchè i casi sono simili. Saluti. Enzo
     
  14. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Resto dell'idea di non fare nulla, considerato che gli acquirenti devono ristrutturare.
    Se vogliono, dopo le ristrutturazioni, presenteranno loro la nuova planimetria.
    Mio spassionato e semplicistico parere.
     
  15. Marisa M

    Marisa M Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Il problema è che gli acquirenti vogliono il muro, e vogliono che sia a mio carico.
     
  16. antonellifederico

    antonellifederico Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    come già detto dai colleghi, hai due soluzioni:
    - rialzare immediatamente il muro
    - adeguare le carte presentando apposita istanza al comune e successivamente adeguare la planimetria catastale.
    il costo delle due soluzioni + o - è lo stesso.

    scusa se mi permetto, ma se gli acquirenti si ritirassero perchè non trovate un accordo? (ricorda che purtroppo sei tu in difetto in quanto hai apportato modifiche senza adeguare le carte)
     
  17. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Anche se la casa aderente è stata costruita nel 2002 doveva sempre rispettare le distanze di legge.
    Puoi avere copia del progetto della casa costruita nel 2002?
     
  18. Marisa M

    Marisa M Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Ti dico quale è stato l'accordo in sede di compromesso (ieri): gli acquirenti fanno tirare su il muro da persona di loro fiducia, così lo fanno come vogliono loro e io concorro per una spesa di 700 €. Il muro sarà fatto prima dell'atto, perchè così io sono più tranquilla, e non dopo come volevano loro. Tutto registrato in compromesso. Mi sembra che possa andare bene, voi che ne dite? Grazie a tutti
     
  19. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Beh, se avete raggiunto un accordo in tal senso la ritengo un'ottima soluzione.
    Dopotutto si parla di 700 euro che presumo un'inezia di fronte al prezzo dell'immobile.
    In bocca al lupo.
     
  20. Marisa M

    Marisa M Membro Ordinario

    Privato Cittadino

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina