1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. gianlunico

    gianlunico Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve, sto per fare il rogito di vendita della mia abitazione. Vorrei portarmi via lo scaldabagno (per l'acqua calda, non per il riscaldamento) perchè l'ho cambiato l'anno scorso. L'agenzia immobiliare e l'acquirente sostengono che ho l'obbligo di lasciarlo. C'è un obbligo di legge oppure no? Grazie
     
  2. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Direi proprio che hai venduto la casa come l'acquirente l'ha vista, quindi, secondo me, no.

    Lo scaldabagno non è un oggetto di arredamento.

    Silvana
     
  3. gianlunico

    gianlunico Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie Silvana della risposta.
    In realtà non avevo fatto vedere lo scaldabagno all'acquirente. Però gli ho comunicato la mia intenzione di portarmelo nella nuova abitazione perchè nuovo, pensando che lui avrebbe potuto comprarsene uno al momento del subentro. Non capisco se si debba considerare lo scaldabagno come parte degli impianti. In fondo anche i fornelli di una cucina si possono portare via, l'impianto di produzione del gas rimane. Grazie.
     
  4. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Ma tu avresti dovuto stabilirlo in fase di vendita e lui avrebbe potuto decidere se gli andava bene o meno...

    Se togli lo scaldabagno, l'acquirente rimarrebbe senza acqua calda e quindi lo scaldabagno in questo caso fa parte degli impianti.

    Silvana
     
  5. gianlunico

    gianlunico Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ho capito. Giusto. Grazie Silvana della risposta molto chiara.
    Gianluca
     
  6. Valencia

    Valencia Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ciao a tutti, approfitto di questa domanda per chiedere una cosa simile. Volevo sapere se posso portar via i faretti del controsoffitto in quanto costano un occhio della testa :shock: e l'acquirente non mi ha mai chiesto di lasciarglieli. Ovviamente lascerei tutto in ordine con i fili ai quali attaccare altri faretti.
    Grazie . :)
     
  7. Pil

    Pil Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Credo proprio di no, se non pattuito diversamente. Stesse motivazioni del caso precedente...
     
  8. Valencia

    Valencia Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ma scusa, e' vero che l'acquirente l'ha vista coi faretti, ma sono lampade e lampadine... e' un lampadario, allora dovrei lasciare anche i lampadari a parete e a soffitto, le tende, etc.. perche' il compratore l'ha vista cosi'...?! Posso capire lo scaldabagno, perche' senza non puoi scaldare l'acqua, ma le luci nn mi sembra corretto.
     
  9. Pil

    Pil Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Dipende dal tipo di lampadario e comunque sarebbe sempre bene specificare prima cosa fa parte della vendita e cosa no. Mi è capitato di dover discutere a volte anche per le porte interne...l'unico modo per evitare discussioni è appunto quello di specificare sempre cosa viene incluso nella vendita, soprattutto se di particolare valore (arredo bagno ad esempio / porta lavabo etc ...).
    I faretti sono asportabili senza arrecare visibili penalizzazioni all'unità immobiliare ?
     
  10. Valencia

    Valencia Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    certo, sono ad incasso. Ho gia' provato a tirarli via, non c'e' nemmeno necessita' di imbiancare il controsoffitto. Nel compromesso c'e' solo specificato che lascio il mobile del bagno e basta, per assurdo potrei portar via anche gli split dell'aria condizionata o il box doccia, ma nn lo faro', ma i faretti sono 15 del valore di 50 euro l'uno e ho fatto rifare il controsoffitto nella casa nuova con il diametro dei faretti identico, proprio perche' l'acquirente nn me li ha chiesti!!
     
  11. Pil

    Pil Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Direi allora che sono in tutto e per tutto equiparabili alle lampadine e pertanto, se ritenuto opportuno, non compresi nella vendita.
     
  12. rossana25

    rossana25 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Dipende dall'acquirente, io per esempio domani rogiterò, la casa è ammobiliata ma io ho detto fin da subito che i mobili non li voglio e la proprietaria si prenderà del tempo senza nemmeno riportalo nell'atto per sfrattare, io domani potrei tranquillamente tenermi le chiavi ma non lo farò, non credo che uno scaldabagno o dei faretti possano compromettere qualcosa
     
  13. PatriziaM

    PatriziaM Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Io ho avuto lo stesso problema in questi giorni e ho scritto qui nel forum circa l'arredo. Se nel compromesso non è stato fatto un elenco scritto delle cose che restano o che si portano via allora chi vende è libero. Del resto è lui che deve decidere cosa portarsi via e chi compera o lo accetta o non lo accetta. La mia casa venduta arredata la volevano arredata bene, comperare un mobile bagno, inserire la lavastoviglie, prendersi un frogorifero nuovo non incassato in una cucina che lascio...
    Se non lo avete stabilito scritto per bene, secondo me tu porti via quello che desideri. Senno si faceva una vendita regolare anche per l'arredo.
     
  14. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    ... proviamo a metterla così: ...........
    il venditore è libero di portarsi via lo scaldabagno, gli split, i faretti ......
    il compratore è libero di scalare 1000€ per lo scaldabagno, 500 per gli split, 50 per ogni faretto ....
    anche questa mi sembra una soluzione ragionevole.....

    Mi pare si debba considerare una differenza quando si assimila il tutto all'arredo: comunemente quando si parla di arredi si usa il termine "Mobili" appunto perchè mobili. Scaldabagno e condizionatori fissi non sono mobili ma impianti fissi;
    discorso diverso per i faretti se questi sono colelgati avvitati o a innesto al pari delle lampadine: ma confrontando il loro valore col prezzo dell'immobile, è il caso di mettersi a discutere?
     
    A prisco79 piace questo elemento.
  15. Valencia

    Valencia Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    perdonami, ma visti i tempi di crisi si!! Ho gia' venduto ad un prezzo inferiore rispetto a quando ho comprato 3 anni fa, chi compra ha agevolazioni per ristrutturazione da portare in detrazione che nn ho aggiunto al p di vendita, in piu' dopo il compromesso, e' stata deliberata la sostituzione della caldaia e, visto che la legge dice che spese straordinaria deliberate prima del rogito sono a carico del venditore, io mi devo accollare piu' di 3.000 euro di spese (nn preventivate) senza beneficiare ne' delle agevolazioni fiscali, ne' delle migliorie nemmeno per 1 giorno!!!! Scusa se e' poco, inoltre dovro' pagare 2 volte la certificazione ACE, e nn ho certo chiesto soldi all'acquirente...
     
  16. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Perchè due volte la certificazione energetica ???

    Silvana
     
  17. Valencia

    Valencia Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Una prima del rogito e una nelle spese della sostituzione della caldaia! Oltre il danno anche la beffa! :triste:
     
  18. geomanera

    geomanera Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    per tornare a cosa portare via, una vendita fatta con un bravo Agenti Immobiliari cui il venditore spiega cosa intende lasciare e cosa no, già in sede di visita il bravo Agenti Immobiliari illustra cosa rimane e cosa va via e poi lo inserisce nel compromesso. A mio modesto avviso costa poco scrivere due righe in più.... in proposta e in preliminare... ritengo che se si debba discutere sia giusto prima e non dopo.
    ciao a tutti
     
    A Valencia piace questo elemento.
  19. Valencia

    Valencia Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Hai ragione! Dal momento che a parte cucina e mobile del bagno non si e' discusso, il resto credo sia a discrezione del venditore. Quando ho comprato questa casa i vecchi proprietari hanno portato via il box doccia e distrutto il muretto in cartongesso all'ingresso senza dirmi nulla. Queste cose nn le avevamo concordate in sede di compromesso.. e tanto meno al rogito, quindi nn ho detto niente.
     
  20. proge2001

    proge2001 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Il fatto è che molti proprietari, quando ci fanno vedere il loro appartamento, per giustificare il prezzo che nella quasi totalità dei casi è superiore a quello di mercato, ti fanno una testa così: "....guardi che bel salone tutto controsoffittato ed illuminato con faretti alogeni, ed inoltre guardi, guardi ho l'aria condizionata in tutte le stanze, e della vasca idromassaggio che ne dice? Tutto mi è costato un occhio della testa!!...."
    Poi quando trovano un acquirente disposto a comprare: "....eh! ma i faretti li porto via, ed anche l'aria condizionata, per quanto riguarda la vasca ho ancora nel garage quella sua originale, l'idro la porto via e gli monto la sua..."
    Mi spiace ma una casa si intende vista e piaciuta così com'è!!
    E' probabile che siano tutte queste cose insieme, assieme ad altri elementi, che hanno convinto l'acquirente ad acquistare.
     
    A prisco79 e sylver71 piace questo messaggio.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina