1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. emme

    emme Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Buongiorno a tutti e buon lavoro!
    Vi porto via solo un minuto per chiedervi se potete dissipare un mio dubbio.
    Avendo i miei clienti sottoscritto e registrato un preliminare di compravendita per il prezzo es... 205.000 € è possibile (per accordi sopraggiunti successivamente fra le parti) indicare al rogito un prezzo inferiore es... 200.000 €.
    Preciso che la tassazione avverrà su rendita catastale.
    Grazie
    Ciao
     
  2. miciogatto

    miciogatto Membro Supporter

    Privato Cittadino
    Se le parti sono d'accordo non vedo problemi, l'atto definitivo prevale sulla promessa.
    A maggior ragione (per i timori fiscali) se la variazione non cambia l'imposta dovuta.

    Ma per sicurezza senti anche il notaio che dice.
     
    A FraAg.Milano, GiuRes93, eldic e 1 altro utente piace questo messaggio.
  3. emme

    emme Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Grazie. Chiederò anche al notaio. Ciao
     
    A miciogatto piace questo elemento.
  4. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Certo che se la differenza è significativa e casualmente uno dei due avesse un prelievo dal conto corrente di importo simile poco prima dell'atto proprio tutta questa tranquillità non l'avrei.
     
    A GiuRes93, Irene1, Rosa1968 e 1 altro utente piace questo messaggio.
  5. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    ..Chiedi a @Rosa1968 :^^:
     
  6. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    ..e non ti scordare i cavoli per la merenda di domani! :sorrisone:
     
  7. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Occorre fare una scrittura privata tra le parti.

    Dove per motivi sopraggiunti prima del rogito, una parte si avvede di alcuni vizi presenti sul bene oggetto di vendita, quali ad esempio, possono essere guasti, perdite d'acqua, riparazioni di manutenzione etc.

    La parte venditrice, deve accettare la quantificazione economica di queste interventi, convenendo poi al rogito, con il nuovo accordo economico raggiunto con la parte acquirente.
     
    A GiuRes93 e Bagudi piace questo messaggio.
  8. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Io invece farei inserire nel rogito che le parti a fronte di bla bla bla hanno abbassato il prezzo a € .....
     
    A Bagudi e ab.qualcosa piace questo messaggio.
  9. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Direi di fare entrambe le cose: scrittura privata e dichiarazione in atto.
     
    A Irene1 e Rosa1968 piace questo messaggio.
  10. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Sempre rischioso è "sporcare" l'atto definitivo di compravendita.

    Dichiarazioni lì trascritte, specie quando riguardano vizi e scambi di danaro, con partite che rimangono "accese" tra le parti, possono sempre generare malintesi, allorquando il bene oggetto di vendita, dovrà un domani essere rivenduto ad un altro acquirente.

    Per i vizi, il nuovo acquirente, potrebbe avere dubbi e perplessità in merito alla effettiva risoluzione delle problematiche citate, approfittando della circostanza, per incidere sul prezzo al ribasso.

    Per questioni di danaro invece, frequentemente accade, che occorrono poi dichiarazioni di acquiescenza e o di rinuncia del vecchio proprietario, financo a rendere necessaria la sua presenza al nuovo atto di compravendita.

    Circostanza, che dopo diversi anni trascorsi da quella compravendita, potrà essere difficile reperire e ottenere.
     
  11. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Vero che non bisogna "sporcare" l'atto, ma basterebbe dire che "con scrittura privata X registrata il giorno Y le parti hanno concordato una modifica del prezzo rispetto al preliminare registrato".
     
  12. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    comunque non hai molta scelta dato che nel rogito viene riportata una scrittura registrata che cita una cifra e l'atto ne riporta un'altra.
     
  13. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    ..Ma perche' la scrittura deve essere registrata..??

    Prassi idonea ed efficace di tutela, per inibire l'azione di terzi, ad insidiare un accordo in essere tra due parti.

    Ad accordo sancito si procede al rogito.

    Inutile registrare la scrittura.

    Specie quando il preliminare gia' lo e'.
     
  14. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Non hai capito, io facevo riferimento all'obbligo di citare in atto il preliminare, scrittura registrata che riporta delle condizioni che vengono cambiate successivamente. A fronte di ciò, ribadivo l'importanza di scrivere in atto il cambio del prezzo.
     
    A PyerSilvio e Bagudi piace questo messaggio.
  15. ugo56

    ugo56 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Quindi, magari giustificandolo in qualche maniera, si potrebbe inserire nell'atto definitivo l'importo finale convenuto, anche se inferiore al preliminare. Naturalmente, comunque, la tassazione viene calcolata sulla rendita catastale. E' così ? Grazie
     
    A PyerSilvio piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina