1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. prisco79

    prisco79 Ospite

    Salve a tutti,
    da quasi 4 anni divido un appartamento con una coinquilina, abbiamo sempre diviso a metà i costi e inizialmente anche la caparra (3 mesi x 600 euro= 1.800). Ora io sto acquistando casa e a luglio me la consegneranno al rogito.
    A maggio c'è il tacito rinnovo del contratto 4+4, a me però conviene levarmi dal contratto a luglio.

    Vorrei capire, la mia metà caparra (900 euro) la devo chiedere alla coinquilina che poi si rivarrà sul futuro coinquilino?
    Siccome so già che avrò problemi con questa persona perchè mi dirà di chiederli al futuro coinquilino non vorrei farci baruffa. Anche perchè io "uscente" teoricamente non ho accheffare con chi mi sostituirà, di conseguenza ho rapporti con l'attuale coinquilina.

    Come posso fare e com'è la prassi?
     
  2. prisco79

    prisco79 Ospite

  3. vixent

    vixent Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    ciao , ci si ritrova ''purtroppo''. anni fa una mia amica ha avuto il tuo stesso problema .il contratto però era cointestato , la metà della caparra ( penso intendi la cauzione) gli è stata restituita dal propietario che poi l 'ha riottenuta dal subentrante che in quel caso però c'era già ( era il fidanzato della restante) in alternativa penso che se il contratto è a nome di tutti e due e il propietario è intelligente potrebbe restituire la tua e in attesa di un subentro rifarsi sull inquilino restante , io farei così ma non so dirti quale sia la prassi in termini di legge
    cordialmente
     
  4. Limpida

    Limpida Membro Senior

    Agente Immobiliare
    ma il contratto a chi é intestato?
     
  5. prisco79

    prisco79 Ospite

    Allora ragazzi,
    x fortuna la mia coinquilina ha accettato e preso atto di quella che è la prassi.
    Ovvero, avendo io rapporti con lei e NON con un eventuale futuro SUO coinquilino, quando sarà il momento di andarmene lei mi liquiderà della mia metà cauzione/caparra. E poi si rivarrà sulla futura coinquilina se la troverà.
    La proprietaria da norma, non è tenuta a restituire parte di cauzione se non a risoluzione contratto, cosa che in questo caso non avverrà. I 3 mesi di cauzione sono stati stabiliti da contratto a prescindere dal numero di affittuari (1;2;3).

    Ho sentito e avvisato la proprietaria, e col suo ok, poco prima di andarmene faremo una scrittura privata che mi leverà dal contratto lasciando il nome dell'attuale inquilina ed eventuale altra persona. :)
     
  6. Laura85

    Laura85 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    La prima cosa da capire è a chi sia intestato il contratto.. nel caso in cui sia cointeistato in genere ci si comporta come ha scritto vixent, ma nel caso in cui sia intestato solo a lei probabilmente vorrà restituirti la tua parte d caparra solo all'arrivo del nuovo coinquilino! In questo caso però se lei si rifiuta di restituirti la caparra te puoi rifiutarti di pagare la tua quota mensile di locazione per gli ultimi 2 mesi ( in genere si richiedono 2 mensilità per la caparra) in quanto il proprietario potrà rivalersi esclusivamente sulla tua coinquilina. Così te ti sarai ripresa la tua caparra, lei avrà "comprato" la quota della tua e si terrà quella del prossimo coinquilino tornando quindi alla situazione iniziale! Ovviamente sarebbe meglio chiarire la situazione in altro modo.. però a mali estremi...

    ok perfetto!!!
     
  7. prisco79

    prisco79 Ospite

    E' intestato ad entrambe:)
     
  8. Limpida

    Limpida Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Il contratto é intestato ad entrambi: la tua inquilina ha fatto un bel gesto ad anticiparti la restituzione di una parte della caparra, altrimenti nessuno doveva restituirti niente, a meno che, non sia stata lei stessa a non voler dare disdetta al proprietario 6 mesi prima.
     
  9. prisco79

    prisco79 Ospite

    Non è che lei ha fatto un bel gesto, sono io che le ho spiegato come si fa nel nostro caso (ho chiesto consulenza all'agenzia immobiliare e alla padrona di casa), nella speranza di non fare inutili discussioni. Quando siamo entrate 4 anni fa abbiamo dato 3 mesi di cauzione, divisi in due per ns comodo.

    Ora a luglio sarà lei a liquidarmi della mia parte, la sua rimane lì dov'è e le verrà restituita a sua volta se chiuderà il contratto un giorno. Quando troverà una sostituta si rivarrà su di lei, non c'è alternativa. Se avesse voluto opporsi (ma non vedo motivi sensati) sicuramente si sarebbe arrivate al litigio e alla mia prematura disdetta dal contratto così poi doveva pagarsi l'intero affitto da sola. In più se proprio mettiamo i puntini sulle "i" sono io che sarò "signora" nei suoi confronti, perchè, anche se lei crede (sbagliando) che le spese x mobili ed elettrodomestici acquistati assieme possa farmele dare dalla futura inquilina (tipo un forfait) che in realtà nulla centra con gli accordi precedenti fra noi, io non le chiederò niente, mentre se volessi potrei pretendere un forfait visto che si terrà tutto l'arredo della casa.
    Insomma nella vita bisogna essere un po' pratici e sensati.
     
  10. Limpida

    Limpida Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Non sarei così sicuro se fossi in te, del fatto che la tua inquilina avrebbe dovuto pagare l'intero canone, se tu avessi disdetto il contratto prematuramente e te ne fossi andato. Il contratto era intestato a tutti e due e anche se uno dei due se ne va e il contratto non é scaduto, siete chiamati tutti e due ad assolvere i vostri obblighi nei confronti del Locatore. Queste storie di depositi cauzionali che l'inquilino pretende da chi subentra, non sono legali a mio parere. Comunque sono contenta che tu abbia risolto il tuo problema.
     
  11. prisco79

    prisco79 Ospite

    Però non so se ci siamo capiti bene da quello che scrivi. Io voglio agire in base alle norme non al mio estro. Ovvero pretendere la mia parte di cauzione quando uscirò, dalla mia attuale coinquilina, perchè è con lei che ho diviso le spese.

    Chi verrà poi, sarà interesse della mia coinquilina, visto che ci dovrà convivere, e si rivarrà della sua parte di cauzione. Del resto è quello che abbiamo fatto io e lei inizialmente, si sa. E' tutto in regola e nero su bianco. Questo è quanto.

    La cosa sbagliata, sarebbe stata pretendere mezza cauzione dal nuovo subentrante, ma io questo non l'ho mai pensato. Sarebbe assurdo perchè io non ci avrò accheffare :).
     
    A vixent piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina