1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. rik1

    rik1 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    grazie a chi mi aiuterà!
    ho effettuato una proposta d'acquisto tramite agenzia immobiliare ,regolarmente firmata e quindi accettata sia da me acquirente che dal venditore. su tale proposta d'acquisto c'è chiaramente scritto sche il venditore di chiari che gli impianti SONO CONFORMI ALLA NORMATIVA VIGENTE.a seguito di tale proposta d'acquisto 3 giorni fa sempre tramite agenzia si è firmata una carta in cui il venditore ci consegna le chiavi e ci iniziare una risturazione dell'immobile ieri cioè 5 giorni prima del rogito.
    ieri l'impresa che mi effettua i lavori attesta che l'impianto non è assolutamente in regola con le normative vigenti, per quello del gas manca il foro d'areazioen e il tubo di rame,quello elettrico è primi anni 60 e non c'è ne salvavita ne messa a terra.
    contatto il venditore chiedendo spiegazioni e lui mi dice che sa benissimo che il tutto non è a norma e pensava lo sapessi anche io....al che gli faccio notare che quello che lui ah dichiarato è diverso cioè che tutto era in regola con la normativa attualmente vigente...il venditore incolpa l'agenzia di aver compilato male la proposta d'acquista!
    ora mi domanda a parte le beghe tra il venditore e l'agenzia immobiliare io come faccio a tutelarmi e a non pagare i soldi della messa a norma di tutto l'impianto (5000,00euro)dato che sulla proposta d'acquisto c'è scrictto chiaramente che io pagavo quel prezzo per quella abitazione ma con tutti gli impianti a norma?
    grazie
     
  2. Architetto

    Architetto Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Il DM 37/08 (ex L. 46/90) impone che gli impianti elettrici, idrici e gas siano a norma e che per tale requisito devono essere compilati da tecnico abilitato; ma nulla è indicato sul passaggio di proprietà (preciso non di locazione) e pertanto non è dovuto all'atto di vendita all'acquirente. Potrebbe consegnarli, ma non è obbligato.
    A questo punto, se vuoi potresti giocare su un ribasso del valore d'acquisto e che la diatriba se la smazzino il venditore e l'agente (sempre che l'agente abbia agito scorrettamente, come dice la parte venditrice)...
    Ma permettimi una domanda... se devi ristrutturare, a cosa ti servono i CRS, se tocchi qualsiasi impianto il tecnico li deve rifare (o almeno deve redigerlo per la parte che ha modificato) allora tanto vale non fare un controllo generale per essere sicuri che sia veramente tutto a posto?...;)
     
    A Bagudi piace questo elemento.
  3. pensoperme

    pensoperme Membro Storico

    Privato Cittadino
    Serve per scalare 5k dal prezzo, addebitando all'altra parte il costo di una leggerezza di tutti.
     
  4. rik1

    rik1 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    il problema è che io ho comprato un immobile a un dato prezzo compreso di impianti a norma e tali non sono assolutamente per cui chiedevo se era possibile tutelarmi scalandoli dal prezzo di vendita dell'immobile per non rimmetere soldi di tasca mia.
     
  5. rik1

    rik1 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    io non mi sento di aver commesso alcuna leggerezza,premetto che lavoro da un commercialista per cui il settore ristrutturazioni per me è veramente un mondo sconosciuto...!quando sono stata accompagnata a vedere l'immobile con l'agente immobiliere già sulla cartelletta contenente le foto della casa,la piantina,il piano dell'immobile ecc che ti lasciano per promemoria vi era scritto che gli impianti erano in regola con la normativa vigente,cosa che poi è stata sottoscritta dal venditore...!!
    che leggerezza perdonami avrei commessi?mica potevo girare per comprare un immobile anche con un esperto di edilizia :triste: !!!!
     
  6. pensoperme

    pensoperme Membro Storico

    Privato Cittadino
    Invece si che dovresti. O pensi che debba essere esperto solo il proprietario? ;) Se non ti tuteli abbastanza compi una leggerezza anche tu. Quindi leggerezza tua il non approfondire un'aspetto per te importante, leggerezza del proprietario che magari pensava di avere davanti un acquirente che non pretendeva altro al di fuori di quanto promesso, e leggerezza dell'agente che ha inserito in "quanto promesso" impianti a norma. ;)
     
  7. Auru

    Auru Membro Junior

    Privato Cittadino
    Scusate ma se è stato specificato sul preliminare che gli impianti sono in regola con la normativa allora secondo me dovrebbe essere la responsabilità del venditore fornire le certificazioni, no? Oppure pagare per metterli a posto... Il preliminare è un contratto e quello che si dichiara li deve essere vero se no perche si scrivono tutte quelle cose???
     
  8. rik1

    rik1 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    è quello che in cuor mio spero anche io!
    sul contratto c'è scritto che io a quel prezzo dovevo avere un immobile con gli impianti conformi alla normativa vigente....e così non è !
     
  9. rik1

    rik1 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    io insieme all'agente immobiliare che mi ha seguito e aiutato nella vendita del mio immobile mi sono interessata a quello che dichiaravo,producevo e firmavo io sulla casa che vendevo io!
    per me se il venditore dichiara che gli impianti sono in regola con la normativa vigente io devo attenermi a quello ed avere quel genere di prodotto......credo,spero!
     
  10. pensoperme

    pensoperme Membro Storico

    Privato Cittadino
    Ma infatti, se hanno scritto così devono adempiere: leggerezza loro. TU ti approfitti di una leggerezza loro, appunto, lecitamente. La tua leggerezza però, cioè quella di non verificare una situazione preesistente per te importante e non portarla in trattativa, ma inserendocela dopo, potrebbe sfociare in un contenzioso che è quasi sempre sconveniente per le parti. ;)
     
  11. rik1

    rik1 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    ah ok!
    bhè certo se si evitava questa diatriba ero molto più felice anche io dato che se non rogito non ho più un tetto sopra la testa!
    io sono disposta ad accollarmi i costi in più che avrò in termini di deposito mobili e albergo dove dormire col mio bimbo ma nulla di più!anche perchè sinceramente non saprei dove andare a prenderli
     
  12. Sim

    Sim Membro Senior

    Agente Immobiliare
    "pensoperme" hai ragione, ma alle persone mancherà sempre l'esperienza. La prossima volta che acquisterà una casa "rik1" starà più attenta, ma ti posso dire per mia esperienza che nel 90% delle mie trattative gli acquirenti non fanno nulla per verificare impianti o certificazioni, chiedono soltanto. Sono io che di mia sponte raccolgo tutti i documenti e glieli mostro (e mi ringraziano per una cosa a cui ammettono che non avrebbero pensato).
     
  13. pensoperme

    pensoperme Membro Storico

    Privato Cittadino
    fai benissimo, infatti le leggerezze sono come ho detto di tutti e tre. ;)
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina