1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. d.batta

    d.batta Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Un saluto a tutti. Sono a sottoporvi un problema piuttosto ingarbugliato che si sta protraendo da mesi

    MIo padre e mio zio avevano in origine ereditato la casa dei miei nonni, diventando proprietari al 50%. Quattro anni fa mio zio ha ceduto la sua quota di nuda proprietà riservandosi l'usufrutto generale vitalizio. Sulla base di accordi orali mio zio ha rinunciato ai 30000 euro derivati da questo atto, in cambio di non pagare più alcuna spesa.
    Da un anno mio zio è stato ricoverato in casa di riposo e ora una cugina (peraltro non sua figlia, essendo mio zio celibe) pretende di ottenere i 30000 euro non sborsati all'epoca. Naturalmente mio zio ha pensato bene di rimangiarsi la parola data, anche perché non ci sono testimoni.
    Molto ingenuamente mio padre ha pensato di versare sul conto corrente di mio zio (per il quale gode di una delega) la somma in questione, ritirandoli il giorno dopo. Parlando con un avvocato abbiamo capito che questo comportamento ci si ritorcerebbe contro nel caso di un'eventuale azione legale.
    Ora si sta giungendo ad un accordo senza andare per avvocati: mio padre verserebbe 25000 euro per chiudere la questione, ovviamente documentando il tutto su carta privata (probabilmente non è il termine corretto, nel caso mi scuso).
    Questo accordo ci lascia insoddisfatti per vari motivi, in primis perché, alla partenza di mio zio per la casa di riposo, abbiamo trovato le sue stanze in condizioni che definire igienicamente disumane è poco. Mio zio ha chiari problemi mentali non ufficialmente riconosciuti e in tutti questi anni abbiamo tentato di arginare una situazione veramente inaccettabile.
    Alla luce di tutto questo le mie domande sono:
    - a vostro avviso conviene accettare quest'accordo? Quante possibilità avremmo di vincere la causa?
    - dato che metteremo per iscritto che mio zio rinuncerà ad affittare a terze persone la sua proprietà, s'intende che egli rinuncia veramente a questo suo diritto? O potranno esserci comunque future rivendicazioni?
    - un'altro punto che ho voluto far aggiungere è il seguente: si specifica che mio zio ha ceduto la sua proprietà "senza riceverne, di comune accordo, il corrispettivo". Questo elemento potrebbe essere impugnato da parte nostra in futuro per riavere indietro questi soldi?
    - quanto potrebbe convenirci puntare su una verifica dell'incapacità di intendere e di volere di mio zio?

    MI scuso per la prolissità e ringrazio di cuore chiunque vorrà rispondere.

    Davide
     
  2. CheCasa!

    CheCasa! Membro Senior

    Agente Immobiliare
    1) Gli accordi verbali relativi agli immobili non valgono niente per legge. Devono sempre essere scritti.

    2) Io compro qualcosa se la pago, se non la pago non ho comprato nulla

    3) Se l'accordo prevede il versamento di € 25.000 (e quindi una riduzione del corrispettivo) perchè far risultare che la nuda proprietà verrà ceduta senza pagamento di corrispettivo?

    4) Una transazione senza corrispettivo è una donazione, una transazione con il pagamento ti un corrispettivo è una vendita. La clausola che vuoi modificare muta la natura dell'atto con conseguenze che potrebbero essere anche di natura fiscale a seconda di chi abbia acquisito i diritti un tempo di tuo zio...

    5) Queste operazioni non si possono fare, così, "a spannella". Ci si rivolge ad un commercialista e ad un legale e si fanno le cose per bene...
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  3. d.batta

    d.batta Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie per la risposta. Questo punto però non mi è chiaro:
    Quale clausola? E soprattutto, cosa s'intende per conseguenze di natura fiscale?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina