1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. augustopetrassi

    augustopetrassi Nuovo Iscritto

    Amministratore di Condominio
    Un rispettoso saluto a tutti voi. Salve... sono nuovo in questo sito, noto con piacere che gli argomenti trattati sono molto interessanti, io avrei un problemino da sottoporre al vostro giudizio: ho comprato un appartamento all'asta fallimentare, il decreto di trasferimento è stato emesso in data 09/07/2009 e da quel periodo in poi ho cominciato a pagare regolarmente ed anche anticipatamente le rate condominiali, ma... l'amministratore mi ha messo in mora per il primo semestre 2009 ed anni precedenti. in base all'art. 63 del codice civile in un normale atto di compravendita il nuovo proprietario corrisponde anche per la morosità del venditore, ma......questo vale anche nel caso di trasferimento da parte di un tribunale fallimentare??? Io ho pagato per intero quanto di mia competenza e non risulta da nessun documento che vi erano ancora oneri pendenti da quietanzare. secondo voi..............!!!??? in attesa...un grosso saluto a tutti.
     
  2. Efix

    Efix Membro Ordinario

    Altro Professionista
    Sono valide le norme che si applicano alla compravendita. Quindi, l'acquirente è responsabile in solido con il venditore (in questo caso l'esecutato) per il pagamento delle quote condominiali dell'anno in corso e di quello precedente. Per anno si intende "esercizio condominiale", dato che spesso questo non corrisponde all'anno solare. Quando acquisto all'asta, io pago sempre quello che devo pagare per legge, niente di più. In linea teorica, ci si può opporre se il condominio non si è costituito come creditore nella procedura, ma significa comunque rischiare di essere citati in giudizio dal condominio, con tutto ciò che ne consegue. Spero di esserti stato di aiuto.

    Saluti.
     
    A augustopetrassi piace questo elemento.
  3. augustopetrassi

    augustopetrassi Nuovo Iscritto

    Amministratore di Condominio
    Ti ringrazio tantissimo sig. EFIX, anche se non era proprio la risposta che speravo di ricevere, perlomeno adesso sò come comportarmi. Tanti saluti...............Augusto.
     
  4. emala

    emala Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Eh sì,
    comprare all'asta equivale ad una normale compravendita per gli obblighi condominiali, quindi rispondi per le spese condominiali del 2009 e 2008 e quelle deliberate ma con effetto nel periodo in cui tu sei proprietario. L'unica cosa che non si applica è la garanzia per i vizi dell'immobile:infatti il codice civile dice che nella vendita forzata non ha luogo la garanzia per i vizi della cosa.
     
    A augustopetrassi piace questo elemento.
  5. bixente74

    bixente74 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Buon giorno a tutti,

    vi sottopongo un problema analogo. Ho appena acquistato un immobile all'asta e mi accingo a pagare le spese condominali dell'anno (esercizio) in corso e di quello precedente. Il mio timore è che il condominio intenda rivalersi su di me per le spese ordinarie e straordinarie deliberate 2 o 3 esercizi fa. Cosa mi consigliate di fare?
    Buona giornata:fico:
     
  6. Alessandro Frisoli

    Alessandro Frisoli Fondatore

    Agente Immobiliare
    Ma sulla perizia non c'è scritto se vi sono rate conndominiali non pagate?

    Comunque, quando si acquista all'asta si dovrebbere mettere in preventivo che le spese condominiali non vengono pagate, altrimenti non andava all'asta :risata:

    Scusate la battutaccia, segue senz'altro la normale procedura di una compravendita immobiliare, e bisogna mettere mano al portafoglio, d'altronde il prezzo d'acquisto dovrebbe compensare qualche migliaio di euro di spese arretrate :fico:
     
  7. Procicchiani

    Procicchiani Membro Attivo

    Amministratore di Condominio
    purtroppo i periti non hanno l'abitudine di chiedere all'amministratore le spese condominiali e la copia degli ultimi verbali per vedere eventuali delibere di spese straordinarie
     
  8. bixente74

    bixente74 Membro Junior

    Privato Cittadino
    scusate, se ho capito bene devo corrispondere le spese condominiali degli ultimi 2 esercizi, e basta. le spese degli anni passati, anche le straordinarie, no, giusto?
    buona giornata:)
     
  9. emala

    emala Membro Attivo

    Privato Cittadino
    No purtroppo,
    paghi sì le spese dell'anno in corso + quello precedente (si guarda l'anno di rogito o l'anno in cui arriva il decreto di trasferimento) ma paghi pure le spese deliberate anni prima ma il cui pagamento effettivo è richiesto proprio quando hai tu l'immobile
     
    A Umberto Granducato piace questo elemento.
  10. bixente74

    bixente74 Membro Junior

    Privato Cittadino
    grazie emala, ma qual è l'estremo giuridico della tua affermazione ("spese deliberate negli anni precedenti che si pagano quando si subentra")?
    ciao e grazie:)
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina