1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Vivy60

    Vivy60 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Questo è un momento molto critico per vendere e comprare, è vero.
    Purtroppo sulla "piazza" vi sono molte agenzie immobiliari che non hanno nulla di professionale e aspettano unicamente il momento in cui potranno intascare la propria provvigione.
    La mia esperienza di vendita di immobile, in provincia di Firenze, è stata piuttosto negativa.
    L'agenzia immobiliare che mi ha portato il cliente ha gestito in pessimo modo tutta la trattativa.
    Anzi in realtà non l'ha gestita per nulla.
    1) Ha fatto firmare a me e all'acquirente una proposta di acquisto con la consegna da parte di quest'ultimo di un assegno per una modica somma, pari al 2% della somma totale pattuita per la vendita, come caparra confirmatoria senza prima accertarsi che la casa fosse in regola, poteva almeno consigliarmi di fare "prima" della firma tutti gli accertamenti previsti.
    Da quel momento, e per i i sei mesi successivi non abbiamo più avuto notizia dell'agenzia.
    Sulla proposta di acquisto erano indicate la data del compromesso e della somma che l'acquirente avrebbe dovuto versare, impegno che è stato del tutto disatteso.
    Abbiamo poi scoperto che la mia casa necessitava di una sanatoria, sono passati altri mesi.
    Avuta la sanatoria avevo chiesto di fare un compromesso e di avere quindi un congruo periodo di tempo per poter trovare una casa da acquistare e poter effettuare il trasloco. L'agenzia immobiliare si è impuntata e ha preteso che si andasse diritti al rogito, un mese dopo aver ricevuto la sanatoria. Ho ribattuto che non sapevo dove andare ad abitare visto che è difficile trovare una casa da affittare in poco più di un mese, senza parlare di una casa da acquistare. L'agente immobiliare mi ha risposto che sono problemi miei.
    Ho chiesto a lui di trovarmi almeno una casa in affitto transitorio in attesa di acquistare altro immobile, mi ha risposto che è difficilissimo trovare case in affitto....
    Ha cominciato a dimostrarsi insofferente nei miei confronti, chiedendomi continuamente quando avrei lasciato la casa libera.
    In poco più di un mese e mezzo ho dovuto preparare il trasloco della mia abitazione di 230 mq!!
    Non sono ancora certa di aver trovato una casa in affitto transitorio e rischio di andare a vivere in un residence con la mia famiglia.
    L'agente immobiliare si è dimostrato interessato a tutelare solo gli interessi dell'acquirente (forse perché essendo cinese l'acquirente è più potente da un punto di vista economico!). Non ha dimostrato né professionalità, né soprattutto un minimo di cortesia, cosa che sarebbe richiesta quando un venditore si appresta a darti un bel gruzzoletto, almeno dimostrare di meritarselo!!
    Ha dettato legge senza possibilità di trovare accordi che tutelassero anche me.
    Un'esperienza davvero traumatica ed infelice. La vendita di una casa è sempre un momento delicato, credo che alcuni agenti immobiliari farebbero bene a fare corsi per saper gestire anche "umanamente" una compra vendita per non rischiare di rivelarsi venali e unicamente interessati al lato economico.
    Da parte mia se ci fosse la possibilità di dare voti a questa agenzia, come si fa con certi alberghi o ristoranti, darei un parere assolutamente negativo, anche per mettere in guardia altri sprovveduti.
    Saluti
     
  2. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
     
  3. Maurizio Zucchetti

    Maurizio Zucchetti Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Cara Vyvi, sei stata sicuramente sfortunata nella scelta dell'agente immobiliare ma su un punto credo di poterti rassicurare: dall'agire di questo individuo (che non voglio chiamare "collega") traspare un tale disprezzo dell'etica professionale e della funzione che dovrebbe aver un intermediario che sono sicuro che avrà trattato anche l'acquirente nello stesso modo! :triste:
    Va considerato inoltre che la normativa vigente (Legge n. 39 del 1989 modificata nel 2001), che definisce l'agente immobiliare mero "ausiliario del commercio" e che quindi ci impedisce di avere tariffari comuni e regole certe ed applicabili a tutta la categoria, non aiuta .... a termini di legge il compito dell'intermediario termina (e quindi matura il suo compenso) quando il proponente ha avuto notizia ufficiale dell'accettazione della sua proposta! Personalmente, come la stragrande maggioranza dei colleghi, ritengo che il mio compito finisca quando si esce dal Notaio dopo il rogito, ma purtroppo si tratta di un'interpretazione personale, e non obbligatoria!
    Posso solo raccomandare a chi dovesse scegliere un'agenzia cui affidare la vendita della sua casa di sentirne parecchie, e di non basarsi unicamente sul prezzo di vendita che vi viene proposto (che spesso è del tutto irreale, e funge da "specchietto per le allodole" nei confronti del proprietario): parlate con l'agente, cercate di capire che persona sia, accertatevi che sarà lui a proporre la vostra casa, chiedetegli il numero di iscrizione (obbligatoria) al REA della Camera di Commercio, informatevi se abbia la polizza di Responsabilità Civile (obbligatoria), ecc. :ok:
     
    A Seya, Vivy60 e caffenero piace questo elemento.
  4. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    ..Se non vi e' motivo di dubitare della testimonianza, lo stesso beneficio va' utilizzato, quanto meno per la natura, cinica stessa, di un ausiliario del commercio.

    La "doppietta", ossia quell'azione di compra, che scaturisce da un cliente a cui si e' appena venduto, e' uno di quei classici eventi, che un mediatore accoglierebbe a braccia aperte e che difficcilmente si lascerebbe sfuggire.

    Difficile credere che non sortisca interesse alcuno, la necessita' di acquisto di un cliente, diventato "liquido", dalla sua vendita.
     
    Ultima modifica: 19 Giugno 2016
    A Vivy60 piace questo elemento.
  5. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Come al solito !!!!!
     
  6. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    ..Non ho afferrato sai Marcello...
     
  7. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Avevo risposto a Vivy 60 per primo e la mia risposta non è apparsa.
    Ho scritto "come al solito" perchè ci sono molti agenti immobiliari che riescono a fare
    intermediazione senza avere la minima considerazione nei riguardi della persona che gli dà da vivere.
     
  8. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Infatti, ho visto: è apparsa solo la citazione. Posta di nuovo @marcellogall
     
  9. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Però io vorrei dire la mia. Leggo che accettata la proposta è stato necessario aprire una pratica di sanatoria.
    Quello che non capisco invece è come, conclusa la sanatoria, sia diventato necessario anticipare il rogito ad un mese, se nella proposta c'era una data diversa accettata. Mi sono spiegata? Questa pratica era complessa, l'agente avrà fatto il possibile per portarla avanti. Guardiamola sotto un altro aspetto. Quanti pretendenti c'erano per la casa? Perché avete proseguito con questo cliente e non avete invece preso la decisione di sanare e riprendere la vendita?
     
    A KappaPi piace questo elemento.
  10. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    di fatto avevi già accettato una proposta con delle condizioni di effettuare il rogito. Avreste dovuto, con un incontro con gli acquirenti, ritrattare le condizioni.
     
  11. Vivy60

    Vivy60 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    L'agente immobiliare in questione è un amico di lunga data di cui inizialmente mi ero fidata, era stato gentile e disponibile, all'inizio. Nella proposta, firmata esattamente un anno fa c'erano indicate sia la data del compromesso, che avremmo dovuto fare a fine luglio 2015 con il versamento di una somma congrua e del rogito che avremmo dovuto fare a novembre. L'agente immobiliare, dopo avermi firmato la proposta mi ha detto di procedere alla verifica della regolarità urbanistica dell'immobile. Ho incaricato quindi un tecnico, propostomi dalla stessa agenzia (anche lui mio conoscente) che ci ha impiegato ben 5 mesi per dirmi che la mia casa aveva bisogno di una sanatoria.
    In questi 5 mesi trascorsi nell'attesa di una risposta del tecnico, ho sollecitato più volte l'agenzia e il tecnico stesso, anche perché, intanto, erano scaduti tutti i termini, sia del compromesso che del rogito e io non sapevo se il compratore fosse ancora interessato.
    Io ero vincolata, non volevo "sciogliermi" perché avrei dovuto dare il doppio della caparra, una somma di circa ventimila euro in totale. Mi avevano proposto un compromesso "condizionato" al rilascio della sanatoria, che l'agente immobiliare voleva che io firmassi a tutti i costi, dove era riportata la data entro la quale andare al rogito, cioè il 30 marzo, se la sanatoria non fosse arrivata entro quel termine avrei dovuto ridare al compratore l'intera somma che mi avrebbe dato al momento dello stesso compromesso e, la compravendita sarebbe stata risolta. Non ho accettato, conoscendo la situazione del mio comune, infatti ho ricevuto il parere favorevole al rilascio della sanatoria solo alla fine di aprile!!! Tra il pagamento degli oneri e il rilascio stesso della sanatoria sono trascorse altre settimane. I primi di maggio finalmente avremmo potuto andare al compromesso ma, l'agente immobiliare dopo avermi sollecitata a trovare una sistemazione per lasciare la mia casa mi ha detto che si doveva andare al rogito perché intanto il cliente aveva richiesto un mutuo e che questo aveva una scadenza e non si poteva aspettare molto.
    Abbiamo dovuto firmare, sia io che l'acquirente, un impegno ad andare al rogito entro la fine di giugno, dunque un mese e mezzo dopo circa, cosa che faremo esattamente l'ultimo giorno utile, infatti andremo l'appuntamento dal notaio è fissato per il 30 giugno!
     
  12. Vivy60

    Vivy60 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Errata corrige "Dopo avermi fatto firmare la proposta", non dopo "avermi firmato la proposta":)
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  13. francesca7

    francesca7 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Anche io voglio dire la mia e credo che le date riportate sulla proposta siano saltate tutte,perchè per avere una sanatoria solitamente l'iter è lungo e tortuoso ed a volte neanche scontato. Probabilmente l'agente ha tenuto fermo l'acquirente fino a che la sanatoria non è arrivata, dopo ha preteso velocemente l'atto, io credo che si abbia tutelato il suo lavoro. Vivy60 dice che sono passati molti mesi dal momento che hanno visto le difformità, avrebbe avuto tempo per potersi muovere e cercare almeno una locazione o una casa adatta alle sue esigenze. L'agenzia sicuramente ha avuto il suo bel da fare a tenere fermo l'acquirente ed andare al rogito senza che la vendita sia andata in fumo risparmiando peraltro al venditore la restituzione del doppio della caparra. Sta passando l'idea che le difformità che i venditori hanno sulle loro abitazioni siano responsabilità dell'agenzia che non ha controllato, io dico che sono responsabilità di chi vende che non vuole capire che prima di mettere un bene in vendita si devono fare i controlli e mettere a disposizione dell'agenzia una relazione tecnica di conformità, si deve pagare un tecnico che faccia tutti i controlli prima di mettere una casa in vendita e non dopo, con i rischi che questa vicenda ci racconta. Tanto le colpe sono sempre degli altri forse l'egenzia ho solo una colpa di non avere preteso prima quello che mette al sicuro la vendita ed i tempi indicati in proposta.
     
    A KappaPi e Rosa1968 piace questo messaggio.
  14. francesca7

    francesca7 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Mentre scrivevo la risposta di Vivy non era ancora arrivata, quindi è quello che sospettavo.
     
  15. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    ..Io ritengo invece, che il mediatore abbia cambiato in corsa, l'acquirente.

    Inverosimile che un cliente abbia aspettato cosi' tanto.

    Il mediatore, col primo cliente ha "bloccato" il prezzo e poi questi, ha desistito.

    Si spiegherebbe cosi', il silenzio di cinque mesi del tecnico, che altrimenti non avrebbe senso.
    Espletare una pratica significa incassare.

    Gli spauracchi, del doppio della caparra, pure quelli inverosimili.

    Difficile credere, che un acquirente dia ad incassare caparre, in assenza di una concessione.

    L'insistenza, sulla sottoscrizione di un preliminare condizionato, e' un nonsenso per chi, tra la compra e la vendita, dovrebbe intermediare nel mezzo.

    La circostanza, induce a pensare che il mezzo, aveva il fine di mettere le mani sopra il bene, in via piu incisiva, lontano dai rischi di perdere la caparra.

    Probabilmente, in quel momento, qualcuno, magari pure qualche cliente stesso, insidiava quella vendita.
    A scoprire il vaso di pandora.

    Reperito il nuovo cliente, ogni condizione, doveva essere rinnovata.

    Cliente nuovo termini nuovi.

    Un congruo tornaconto, spiegherebbe l'interesse insistito, di avere subito libera la casa e quel disinteresse, nel reperire un nuovo acquisto, al venditore uscente.
     
    Ultima modifica: 20 Giugno 2016
    A Seya, Vivy60, bit100 e 1 altro utente piace questo messaggio.
  16. KappaPi

    KappaPi Membro Junior

    Privato Cittadino
    Ho capito una cosa: prima di vendere o acquistare casa leggere e partecipare a "immobilio"!
     
    A Seya, marcellogall, Bagudi e ad altre 3 persone piace questo elemento.
  17. Vivy60

    Vivy60 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Vi ringrazio molto dei vostri pareri. Molto probabilmente sono stata ingenua. E' vero, avrei dovuto fare le verifiche del mio immobile "prima" di metterlo in vendita! Mi sentivo sicura perché avevo fatto una ristrutturazione molto incisa sull'immobile stesso nel 2003 con la richiesta di permessi, cambio di destinazione d'uso ecc...pensavo che se ci fossero stati pregressi "abusi" sarei stata informata nel 2003 dal tecnico che ha curato la ristrutturazione e, per forza di cose aveva dovuto visionare i vecchi progetti. Sono stata anche "ignorante" perché al catasto l'immobile risultava perfettamente in regola, solo dopo ho saputo che il catasto in Italia è una cosa a sé e spesso se una immobile è accatastato regolarmente non è detto che in realtà sia "regolare"!!
    Lungi da me voler dare colpe all'agenzia delle difformità riscontrate nel mio immobile, dico solo che essendo tra l'altro un amico l'agente immobiliare, avrebbe dovuto informarmi del fatto, che sarebbe stato meglio fare i dovuti controlli prima di mettere in vendita la casa, bastava poco, gli avrei fatti, sarebbe stata una tutela anche per chi ha comprato, che ha dovuto aspettare un anno per entrare in possesso della casa.
    Al momento in cui ho saputo che si doveva fare una sanatoria, non potevo cercare una casa in affitto, era tutto molto vago, non si sapeva se e quando mi avrebbero concesso la stessa sanatoria né se il compratore voleva andare avanti con l'acquisto. Potevo fare un contratto di affitto 7 mesi fa con tutte queste incognite? Io non ho tutte le queste risorse economiche da sprecare, sono stata a casa mia fino ad oggi senza dover spendere ulteriori risorse, dato che la sanatoria mi è costata dodicila euro, quasi pari ad un anno di affitto!!:triste::triste:
     
  18. Vivy60

    Vivy60 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    In che senso? No, non credo abbia cambiato il compratore, è stato sempre lo stesso quello che ho conosciuto la prima volta che venne a vedere l'immobile con l'agente! Presumo però, perché ne ho avuta la netta sensazione, che il compratore, appena saputo, in novembre, che si doveva andare ad una sanatoria, voleva recedere, cosa che se me lo avesse chiesto, avrei accettato di buon grado, restituendogli l'assegno. Poi però si è messo di mezzo l'agente immobiliare e gli ha fatto cambiare idea. Il fatto è che sicuramente c'erano altre persone ed altre agenzie interessate al mio immobile, magari anche disposte a pagarlo di più!!
     
  19. francesca7

    francesca7 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Pyer, solo vivy ci puo dire se l'acquirente è il solito o c'è stato questo cambio in corsa, come ipotizzi tu!!! Comunque se tu vendi un bene come conforme senza che sia condizionato ai controlli, poi non devi rendere il doppio della caparra, se le date saltano per tua "non" colpa ma in questo caso per essere "stata ingenua" come dice Vivy.?
     
    A PyerSilvio e Vivy60 piace questo messaggio.
  20. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Bisognera' aspettare qualche giorno per avere la certezza.

    All'atto definitivo si vedra'.

    Se un cliente aspetta tanto significa che il prezzo era allettante.

    Se e' questo il contesto, resta inspiegata, l'improduttiva attesa e l'inerzia del tecnico.

    Se l'affare e' allettante e il venditore pure paga la sanatoria, a che pro non attivarsi, per risolvere a breve la pratica e giungere al rogito...?

    Solo la mancanza, in quel momento, di un acquirente pronto a procedere, spiegherebbe questa circostanza.

    Detto questo, e' ovvio che fino al rogito, il venditore, perche' mangi la foglia, deve restare convinto, che l'acquirente sia sempre quello 'originale', dapprima conosciuto.

    La nomina di un altro soggetto, che interviene al rogito, rafforza la tesi a spiegare l'insistenza di stipulare un compromesso condizionato.


    Strumento inutile, per il mediatore, gia' in posseso di proposta e accettazione.
     
    Ultima modifica: 21 Giugno 2016
    A francesca7 e Vivy60 piace questo messaggio.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina