• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

bart46

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Salve, dopo quasi 8 mesi di ricerca di un'immobile da acquistare, con mia moglie siamo prossimi a presentare una proposta di acquisto.
Abbiamo già ottenuto tutta la documentazione e fatta esaminare sia ad un notaio che ad un geometra, entrambi hanno evidenziato due problemi:
1. documento di agibilità incompleto, qui infatti manca la voce di "Comunicazione edilizia/CILA" di una modifica progettuale effettuata in passato.
2. vincolo di tetto massimo presente sulla vendita della casa, essendo una villetta acquistata in cooperativa .

Il nostro agente immobiliare (diverso da quello del venditore) ci ha comunque consigliato di effettuare una proposta di acquisto vincolante alla risoluzione di questi due punti entro X mesi dal giorno della creazione della proposta.

A detta del mio agente immobiliare così facendo intanto cerchiamo di capire se abbiamo un punto di incontro con il venditore e successivamente evitiamo perdite di tempo da parte del venditore.

Adesso vi chiedo, è corretto quanto suggerito dal nostro agente immobiliare?
Potremmo incorrere in problemi?

Grazie mille,
Francesco
 

francesca63

Membro Senior
Privato Cittadino
Il nostro agente immobiliare (diverso da quello del venditore) ci ha comunque consigliato di effettuare una proposta di acquisto vincolante alla risoluzione di questi due punti entro X mesi dal giorno della creazione della proposta.
Al massimo sarà una proposta "vincolata" alla risoluzione dei problemi, non "vincolante".
Ovvero, sarà efficace solo a risoluzione delle problematiche evidenziate.
Potrebbe essere una strada ( al massimo perdete tempo e basta).

Ma il problema del tetto massimo dovreste poterlo chiarire prima : cioè , almeno capire se il vincolo di prezzo si può eliminare , o meno.
Se si, è necessario che provvedano i venditori , a loro spese.
Se no, non sarà possibile , quindi inutile procedere.
Su questo aspetto è il notaio che dovrebbe suggerire come muoversi.
Potremmo incorrere in problemi?
Potrebbero non accettare la vostra proposta.
 

Giuseppe Di Massa

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Salve, dopo quasi 8 mesi di ricerca di un'immobile da acquistare, con mia moglie siamo prossimi a presentare una proposta di acquisto.
Abbiamo già ottenuto tutta la documentazione e fatta esaminare sia ad un notaio che ad un geometra, entrambi hanno evidenziato due problemi:
1. documento di agibilità incompleto, qui infatti manca la voce di "Comunicazione edilizia/CILA" di una modifica progettuale effettuata in passato.
2. vincolo di tetto massimo presente sulla vendita della casa, essendo una villetta acquistata in cooperativa .

Il nostro agente immobiliare (diverso da quello del venditore) ci ha comunque consigliato di effettuare una proposta di acquisto vincolante alla risoluzione di questi due punti entro X mesi dal giorno della creazione della proposta.

A detta del mio agente immobiliare così facendo intanto cerchiamo di capire se abbiamo un punto di incontro con il venditore e successivamente evitiamo perdite di tempo da parte del venditore.

Adesso vi chiedo, è corretto quanto suggerito dal nostro agente immobiliare?
Potremmo incorrere in problemi?

Grazie mille,
Francesco
Giusta procedura
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Salve vorrei chiedere un informazione molto importante hai fini di non essere raggirato, io abito lontano dovrei conferire una procura speciale a vendere degli immobili ha un avvocato , il fatto e questo una volta che la mia procuratrice, va dal notaio incassa gli assegni della vendita, la procuratrice mi scriverà sulla procura obligo di rendiconto , però dicono che si dovrebbe aprire un conto apparte per versare ?
Cioe la mia procuratrice non potrebbe versare in automatico sul suo conto .poi dopo una settimana saranno disponibili lei mi dovrebbe bonificare ha me . Mi potete indicare una procedura da starmene tranquillo? Senza correre rischi ? Che centra aprire un altro conto?
2 minuti fa
Alto