1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. danielatumiati

    danielatumiati Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    buonasera a tutti, so che questo argomento può sembrare già trattato ma non è così.
    tempo fa ho sottoscritto una proposta vincolata al buon esito del mutuo. dando come caparra una somma x. avevo previsto che da li a 3 mesi avrei dato un'altra somma y in fase di compromesso. nella proposta non era specificato il termine entro il quale avrei dovuto avere il buon esito del mutuo. dopo 2 mesi, prima di versare la somma y ho avuto il parere sfavorevole.
    ora il proprietario di casa non vuole restituire l'assegno perchè dice che erano passati 2 mesi e lui si è impegnato nell'acquisto di una nuova casa e mi vuole chiamare ai danni.
    cosa devo fare?
    sia lui che l'AI si attaccano al fatto che nella proposta, tra caparra e somma versata in fase di compromesso il restante sarebbe dovuto essere versato con il contributo di istituto erogante (130000) ma io ho richiesto 150000E. io gli ho spiegato che tra istruttoria e assicurazioni e notaio mi sarebbe servita questa somma. ma comunque la dicitura non specifica l'importo da richiedere ma solo che il restante della somma è da versare con l'intenvento dell'istituto erogante. voi che ne pensate?
    per riavere i miei soldi a chi mi devo rivolgere? vorrei evitare l'avvocato, che ne pensate di fare un esposto direttamente in procura?
     
  2. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Con la frase "avevo previsto che da li a 3 mesi avrei dato un'altra somma y in fase di compromesso" sembra di capire che è stata accettata una proposta che rimanda ad un preliminare.
    Se è così il tutto è nullo.
    Inoltre se la proposta era vincolata all'ottenimento del mutuo e questo ti è stato negato, vada sè che la proposta è nulla.
     
  3. Abakab

    Abakab Ospite

    Proprietario e agenzia non sono tenuti a sapere l'ammontare della tua richiesta mutuo, in questi casi l'agenzia non dovrebbe consegnare l'assegno al proprietario ma trattenerlo sino ad esito definitivo, non solo, ma dovrebbe determinare un termine entro il quale deve arrivare la risposta definitiva della banca ..per il resto concordo con Antonello .. il tutto è nullo. Ho paura che ti servirà un legale ..in bocca al lupo. Ciao!
     
  4. danielatumiati

    danielatumiati Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    qualcuno ha esperienza di queste cause? Spero non siano lunghe e dispendiose

    Aggiunto dopo 37 minuti :

    Ma scusate, se una persona paga tutti questi soldi di provigioni che tra parentesi ho già pagato, non dovrebbe avere un minimo di tutela. Non dovrebbe risponderne l'agente? E' possibile che devo intentare io una causa contro il proprietario?
     
  5. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Se il proprietario capisce con la raccomandata dell'avvocato che il tutto è da archiviare, il tutto termina con esito positivo per te.
    In difetto dovrai andare in causa e restarci un 3/4 anni, sicuramente con vittoria.

    Aggiunto dopo 1 :

    Spetta a te, coinvolgendo il mediatore.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina