1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. magister

    magister Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    Salve a tutti. Pongo un quesito su una situazione un po particolare che mi è capitata.
    Metto in vendita casa mia, tramite incarico verbale non in esclusiva, presso 2 agenzie di zona.
    Una delle due mi porta dopo circa un mese di lavoro una proposta oggettivamente bassa, ma allettante per i tempi di chiusura (rogito in un mese e mezzo). Decido di accettare, controfirmando per accettazione, anche se, solo quando avevamo parlato già da una mezz'ora, scopro leggendo la proposta per firmarla che l'assegno di caparra verrà versato solo per € 4.000 e non i soliti 5.000 e che verrà consegnato solo a presa visione dell'accettazione, comunque non oltre 4 giorni dalla data della mia firma. Accetto comunque e firmo in allegato anche il foglio provvigionale pari all'1%.
    Il giorno in cui dovevo passare dall'agenzia per ritirare l'assegno mi viene detto che l'acquirente vuole ulteriori chiarimenti e che chiede di incontrarmi la sera stessa (giorno della scadenza del tempo limite per consegnare l'assegno). Do la mia disponibilità, ma qualche ora prima, l'incontro viene posticipato al lunedì successivo per impossibilità lavorative dell'acquirente.
    Acconsento nuovamente, ma all'incontro l'offerente non si presenta in quanto, contattato telefonicamente, sostiene di avere avuto informazioni diverse dalla realtà delle cose dall'agenzia, che si è sentito truffato e che non è più intenzionato a comprare. N.B. I fatti e le informazioni sull'immobile che io ho riportato agli agenti sono esattamente conformi alla realtà.
    L'agenzia, dato che ha in mano la proposta accettata e lui è inadempiente, mi ha già comunicato che procederà per vie legali contro l'acquirente, ma al tempo stesso mi richiede la provvigione.
    Io mi trovo con la casa ancora da vendere, nessun tipo di incasso e una provvigione da pagare! Mi sembra perlomeno surreale... La domanda è: stando così le cose l'agenzia ha diritto alla provvigione da parte mia? Io ho diritto di chiedere l'esecuzione del contratto o i € 4.000 che lui non ha mai consegnato? Le spese legali e quelle eventualmente dovute all'agenzia da parte mia si possono addebitare all'inadempiente? altri danni da richiedere? e soprattutto, nel caso una causa del genere che tempi e che percentuali ha di riuscita?
    Grazie mille per le vs risposte!!!
     
    A fabia piace questo elemento.
  2. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    si

    hai diritto ad incassare quella caparra. Ma che fine ha fatto?

    Chiaramente in seguito ad una vertenza...

    senza accordi di nessun tipo puo durare anni... :shock:
     
  3. Manzoni Maurizio

    Manzoni Maurizio Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    ciao, L'agenzie dovrebbe consegnarti l'assegno della caparra e tu dovresti poi pagare la provvigione all'agenzia, bisogna però vedere bene come è formulata la proposta.
     
  4. magister

    magister Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    Il problema nasce proprio dal fatto che l'agenzia non è in possesso di alcun assegno in quanto non è mai stato consegnato. Doveva essere consegnato entro 4 giorni dalla eventuale accettazione (che c'è stata...)
    Quindi?
     
  5. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    quindi a livello teorico ne risponde l'agenzia secondo me.
     
  6. magister

    magister Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    Sono arrivato ad un punto certo: la proposta non si è perfezionata perchè nei tempi previsti l'agenzia non ha dato comunicazione nei modi elencati nella stessa della mia accettazione al venditore!
    Quindi non solo non gli dobbiamo pagare la provvigione nè io, nè l'acquirente, ma (sbaglio?) avrei titolo per chiedere i danni all'agenzia per la mancata vendita????? Possibile??? e nel caso a che titolo e con che valori?
    grazie mille
     
  7. Manzoni Maurizio

    Manzoni Maurizio Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Esatto, l'agenzia ha lavorato male e non può pretendere nulla;)
     
  8. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare


    Direi proprio di no. E' stata danneggiata anche lei, anche se ha lavorato da bestia, essendosi fidata di prendere l'assegno enro 4 giorni... Io avrei fatto l'accettazione definitiva solo avendo l'assegno in mano.

    Comunque, ho già sentito qui a Bologna di acquirenti che si comportrano in questo modo...
    Non so se sia una coincidenza o qualcuno che si diverte (bel divertimento !)...

    Silvana
     
  9. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Secondo me il proponente ( molto furbo e poco interessato ) è inadempiente, se la proposta è stata accettata nei termini e nei modi di legge, è diventata contratto con tutti gli obblighi civili ed amministrativi, il collega si è solo fidato della parola del proponente ( male ha fatto, purtroppo ) io sottoporrei la visione della proposta ad un avvocato per verificare se rientra nei casi di nullità o annullabilità previsti per legge e poi procederei nei modi dovuti, all'Agenzia direi di attendere l'esito della situazione per il recupero delle competenze se dovute, in quanto il contratto potrebbe essersi perfezionato , e dovrebbe pazientemente aspettare perchè sicuramente nella proposta è stato riportato che l'assegno di caparra è in mano all'Agenti Immobiliari e che verrà consegnato all'accettazione, se non ha l'assegno la mancanza e dell'Agenzia. Fabrizio
     
  10. magister

    magister Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    X STUDIOPCI

    è proprio così! l'assegno non è mai stato consegnato all'agenzia che in mano non ha nulla!!! a questo punto, lasciando perdere il fatto che l'acquirente si voleva ritirare comunque, a livello legale e cartaceo la vera inadempiente i propri doveri qui risulta solo e solamente l'agenzia che non ha (a livello cartaceo giuridicamente dimostrabile) informato l'acquirente della mia piena accettazione! sbaglio? sempre a livello teorico, se non avessi sentito l'acquirente per vie traverse, potrei ipotizzare pure che questa persona è tutt'ora (anche se con proposta scaduta nei termini di irrevocabilità) in attesa di sapere se la proposta è accettata o no! Mi sembra che qui le colpa siano solo dell'agenzia, se parliamo in termini strettamente giuridici e dimostrabili... datemi un parere...
     
  11. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Scusa non avevo letto il tuo intervento #6 , se il contratto non si è perfezionato perchè non è stata portata a conoscenza del proponente l'avvenuta accettazione, è formalmente una mancanza dell'Agenzia, la quale però potrebbe averlo fatto in buona fede perchè il proponente casomai ha detto " passo Domani lascio l'assegno e ritiro la proposta ". Il tutto è un pò ingarbugliato perchè , io non avrei inoltrato la proposta non avendo niente in mano, ora è come nel gioco lo schiaffo del soldato , tutti alzano le mani e troviamo chi è stato. Forse una soluzione sarebbe incotrare il proponente e vedere se è interessato o meno all'acquistoaltrimenti l'unica e rivolgersi ad un avvocato e verificare con lui come ed in cosa procedere.
     
    A Sim piace questo elemento.
  12. magister

    magister Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    si, effettivamente doveva avvenire un incontro entro i termini di irrevocabilità per la presa visione e consegna dell'assegno, poi posticipato oltre il termine per impegno lavorativo dell'acquirente. Ma formalmente non c'è nulla a dimostrarlo quindi non so fino a che punto regge... Comunque questa persona non vuole più comprare, quindi mi sa proprio che mi rimane solo da verificare tramite avvocato se è il caso di procedere verso l'agenzia per la mancata vendita. Certo, se in quel caso mi spettasse solo la caparra prevista ma non percepita (€ 4.000) non so fino a che punto vale la pena... che rogna...
     
  13. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Beh, non è che poi hai perso nè tanto tempo, nè soldi...

    Dubito molto che un giudice imputerebbe all'agenzia anche la cifra di 4.000,00, che non ha mai avuto in mano...

    Come fai a chiedere i danni per la mancata vendita all'agenzia ? L'acquirente è stato molto bravo o furbo a destreggiarsi, per cui...

    Secondo me, faresti guadagnare (pagandolo tu) solo il tuo avvocato...

    Silvana
     
    A studiopci, Limpida e Sim piace questo elemento.
  14. adimecasa

    adimecasa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    l'affare non è stato portato a termine e pertanto non si è verificato nulla, nulla per il venditore, nulla per l'agenzia che non ha saputo disbrigarsi nella faccenda e nulla al probabile acquirente che ha avuto un ripensamento ed a rinunciato a concludere. non è la prima volta che capita e non sarà l'ultima:stretta_di_mano:;)
     
  15. magister

    magister Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    X ADIMECASA

    scusa, ma se io ho accettato la proposta nei tempi e nei modi previsti dalla stessa e per negligenza dell'agenzia questa è decaduta, perchè ci devo rimettere io, trovandomi la casa invenduta? mi sembra tacito un risarcimento del danno... no? me ne sto sempre più convincendo
     
  16. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    E ti stai convincendo male...

    Ma se vuoi, procedi pure... Di muri contro cui sbattere ce n'è quanti ne vuoi !

    Silvana
     
  17. Sim

    Sim Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Per me conviene che vai avanti con la vendita senza arrichire alcun avvocato. Magari estrometti dal lavoro quell'agenzia che con il suo comportamento si è dimostrata poco competente: come si fa a discutere una proposta senza assegno in mano?
    E secondo me è un bene il fatto che il contratto non si sia perfezionato!!
     
  18. adimecasa

    adimecasa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    AI ACCETTATO LA PROPOSTA SENZA ACCETTARE LA CAPARRA, la caparra è rimasta all'agente, per quale motivo??, se accetti un accordo deve per forza esserci allegato l'impegno altrimenti che proposta è, e i tempi erano 5 giorni il post faceva riferimento a: (provvigione dovuta senza nessun acconto incassato).
     
  19. donatella 75

    donatella 75 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    concordo con Sim anche perchè la presa visione dell 'accettazione poteva avvenire anche via posta... datata anche l'ultimo giorno disponibile... Ma la faccia di chiedere le provvigioni .. questa proprio no! non credo che sia il caso... e poi si fanno scappare un cliente! (venditore) almeno avevano la possibilità di trovarne un'altro! non sono stati molto professionali... purtroppo
     
  20. Abakab

    Abakab Ospite

    Vi era di fatto l'accordo per una presa visione entro i 4 giorni con consegna dell'assegno, cosa che la parte proponente ha voluto palesemente far trascorrere rendendo nullo l'accordo. Non vedo responsabilità dell'agenzia.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina